SpaceX, pubblicata la prima foto degli “heavy booster”

2 mesi fa

SN9

Elon Musk, fondatore e CEO di SpaceX, ha messo in mostra sui suoi social una gigantesca colonna metallica che non è altri che il Super Heavy booster che avrà il compito di portare le navicelle Starship in orbita.

Si tratta di un mastodonte cromato da 70 metri, il più grande razzo di lancio mai costruito. Stiamo ancora parlando di uno strumento che è ancora un vero e proprio prototipo, tuttavia le aspettative restano febbrili.

Il Super Heavy booster dovrebbe, almeno su carta, riuscire a staccarsi da terra per portare Starship al di fuori dell’atmosfera, quindi tornare sulla Terra con un atterraggio verticale, in modo che il razzo possa poi eventualmente essere riutilizzato in un secondo momento.

La potenza deflagrante dei razzi booster di SpaceX servirà solamente in fase di partenza, nell’atmosfera terrestre. Sulla Luna e su Marte, complice la gravità ridotta, Starship sarà infatti capace di cavarsela autonomamente.

Si tratta di un passo avanti importante, ma anche uno che deve tenere conto di una tabella di marcia molto soffocante. Stando a voci di corridoio, infatti, Musk vorrebbe effettuare il primo test di lancio in orbita di Starship già durante il 2021, probabilmente nel periodo estivo.

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Jeff Bezos è invidioso di SpaceX, sostiene un libro appena pubblicato
Jeff Bezos è invidioso di SpaceX, sostiene un libro appena pubblicato
SpaceX: Starship SN15 si prepara a un nuovo lancio
SpaceX: Starship SN15 si prepara a un nuovo lancio
SpaceX DOGE-1: il cubesat finanziato con un pagamento in dogecoin, nel 2022 nell'orbita della Luna
SpaceX DOGE-1: il cubesat finanziato con un pagamento in dogecoin, nel 2022 nell'orbita della Luna
SpaceX lancia altri satelliti e il Falcon 9 batte un nuovo record
SpaceX lancia altri satelliti e il Falcon 9 batte un nuovo record
Starlink, colonna di luci nel cielo: panico UFO in Italia, ma sono i satelliti di Elon Musk
Starlink, colonna di luci nel cielo: panico UFO in Italia, ma sono i satelliti di Elon Musk
SN15: il successo del test di volo
SN15: il successo del test di volo
SpaceX accusa OneWeb di aver mentito
SpaceX accusa OneWeb di aver mentito