Microsoft Teams, arriva la crittografia end-to-end

2 anni fa

Microsoft introdurrà il supporto alla crittografia end-to-end a Teams entro la fine dell’anno. Un’anteprima della funzione sarà già disponibile nella prima metà del 2021 per i clienti commerciali.

La novità sarà utile soprattutto per le conversazioni riservate tra dipendenti o per situazioni “delicate”, ad esempio, quando è previsto lo scambio di dati sensibili o password.

L’anteprima sarà limitata alle chiamate non pianificate 1 a 1, ma Microsoft prevede di estenderla anche alle chiamate pianificate e alle riunioni online. Attualmente Microsoft Teams non supporta la crittografia end-to-end per le riunioni.

Ad oggi i dati vengono crittografati in transito e quando inattivi e ciò consente ai servizi autorizzati di decrittografare il contenuto per scopi di registrazione di dati conservati.

Microsoft attualmente utilizza la crittografia di SharePoint per proteggere i file inattivi e la crittografia di OneNote per le note archiviate in Microsoft Teams. Anche tutto il contenuto della chat in Teams viene crittografato in transito e quando inattivo.

Per quanto riguarda la concorrenza, nemmeno Slack utilizza la crittografia end-to-end, mentre Zoom ha iniziato ad implementare la tecnologia in ottobre.

 

India, ecco le nuove nuove leggi che controllano la Rete
India, ecco le nuove nuove leggi che controllano la Rete
Microsoft implementa su Teams i suggerimenti ispirati dalla Community dei suoi utenti
Microsoft implementa su Teams i suggerimenti ispirati dalla Community dei suoi utenti
Google testa la crittografia end-to-end nell'app Messaggi
Google testa la crittografia end-to-end nell'app Messaggi
Microsoft Teams: foto personali come sfondo per le videochiamate
Microsoft Teams: foto personali come sfondo per le videochiamate
Microsoft Teams, un aggiornamento all'app Android
Microsoft Teams, un aggiornamento all'app Android
Microsoft Teams, l'app per l'organizzazione del lavoro è ufficiale
Microsoft Teams, l'app per l'organizzazione del lavoro è ufficiale
Facebook come Snapchat, in arrivo i messaggi che si autodistruggono
Facebook come Snapchat, in arrivo i messaggi che si autodistruggono