Una ricerca dimostra che i gatti sono meno “fedeli” dei cani

7 mesi fa

Che i cani siano fedeli è assodato, che lo siano i gatti è invece argomento di dibattito. Un report cerca di risolvere la questione.

Nell’opinione comune, i felini sono animali freddi, distaccati, sadici ed egoisti. Ogni “gattaro” vi saprà dire che si tratta di una propaganda priva di fondamento, tuttavia questi preconcetti fanno riferimento a delle osservazioni pragmatiche che dei ricercatori giapponesi hanno cercato di dimostrare empiricamente.

Nel 2015 questi stessi ricercatori avevano voluto testare la “fedeltà” dei cani domestici praticando un semplice test: hanno simulato scene in cui i padroni degli animali chiedevano aiuto a un individuo per concludere un trasloco, quindi hanno studiato le dinamiche sociali che questi andavano a creare di sponda con i cani.

Gli scienziati hanno scoperto che i cani tendevano a snobbare le offerte di cibo da coloro che erano stati indisponenti e irrispettosi verso i loro padroni, offrendo solidarietà verso quello che veniva ormai considerato un “nemico” comune.

Lo stesso test è stato recentemente replicato anche con i gatti ed è andata esattamente come vi aspettereste. I gatti non si sono affatto dimostrati “fedeli” e hanno accettato il cibo da chiunque glielo offrisse, a prescindere da quanto la persona fosse stata sgarbata nei confronti del proprio umano di riferimento.

Il dato è evidente, l’interpretazione un po’ meno. I ricercatori nipponici si sono tenuti ben lontani dall’affrontare l’ambiguo concetto di fedeltà, piuttosto hanno voluto evidenziare nei fatti come le valutazioni sociali dei felini si muovano su binari diversi da quelle canine.

La spiegazione è soprattutto evolutiva: i cani mostrano di base dinamiche di branco che nei millenni hanno tradotto anche nelle loro relazioni con gli umani, i gatti sono invece “originati da progenitori meno gregari” e non sono mai stati sottoposti ad addestramenti sistematici.

I gatti, in pratica, non sarebbero cattivi, ma fraintesi. Non condividono i valori sociali che tanto apprezziamo nei cani, quindi la comprensione del loro lessico non verbale richiede sforzi maggiori.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Aoshima, l'isola dei gatti
Aoshima, l'isola dei gatti
Cani: forse non capiscono proprio tutto quello che diciamo
Cani: forse non capiscono proprio tutto quello che diciamo
Cervello, i cani elaborano il linguaggio come l'uomo
Cervello, i cani elaborano il linguaggio come l'uomo
Gatti: erano animali da compagnia dei pastori lungo la Via della Seta più di 1000 anni fa
Gatti: erano animali da compagnia dei pastori lungo la Via della Seta più di 1000 anni fa
Adolescenza: è un momento difficile anche per i cani
Adolescenza: è un momento difficile anche per i cani
Cani e gatti bannati dalla lista degli animali commestibili in alcune città cinesi
Cani e gatti bannati dalla lista degli animali commestibili in alcune città cinesi
Toxoplasma gondii: un parassita molto influente
Toxoplasma gondii: un parassita molto influente