Facebook ora vuole tornare a trattare con il Governo Australiano

2 anni fa

Facebook potrebbe sospendere il ban alla condivisione di notizie in Australia, tornando a dialogare con il Governo del Paese. A dirlo è il Primo Ministro Scott Morrison.

Facebook ha “richiesto nuovamente l’amicizia all’Australia“, per dirla usando le parole del Primo Ministro Scott Morrison. L’Australia è vicina ad introdurre una legge che impone alle piattaforme tech il pagamento di un equo compenso all’editoria per la condivisione dei loro contenuti.

In tutta risposta, Facebook ha applicato l’opzione nucleare: da martedì il social ha bloccato la condivisione di tutte le notizie, creando un serio danno agli editori. Il traffico dei siti di news ha già subito un calo a doppia cifra.

Sono contento di poter dire che Facebook è tornato a sedersi al tavolo delle trattative

ha detto il Primo Ministro australiano Scotto Morrison. La dichiarazione di Morrison si aggiunge a quella del Ministero del Tesoro Josh Frydenberg che, nella giornata di ieri, aveva annunciato di aver parlato al telefono con Mark Zuckerberg.

Se approvata, la legge imporrebbe un importante precedente a livello globale. Il Governo del Canada – attraverso il suo ‘Ministro del patrimonio canadese’ – ha già manifestato interesse ad introdurre una legge che imponga i medesimi obblighi alle piattaforme tech.

La proposta di legge ha già ricevuto un voto favorevole alla Camera, mentre il Senato dovrà dare il suo parere entro le prossime settimane.

Facebook non ha annunciato pubblicamente l’intenzione di fare marcia indietro, gli unici indizi di una possibile risoluzione dell’impasse di arrivano dalla politica.

 

 

Donald Trump può tornare su Facebook e Instagram. Meta: "non è più un pericolo"
Donald Trump può tornare su Facebook e Instagram. Meta: "non è più un pericolo"
Facebook Messenger: la chat protette da crittografia avranno un po' di colore in più
Facebook Messenger: la chat protette da crittografia avranno un po' di colore in più
Meta, nuova accusa della Commissione: nel mirino le pubblicità e Facebook Marketplace
Meta, nuova accusa della Commissione: nel mirino le pubblicità e Facebook Marketplace
Meta: l'UE condanna Facebook a pagare 265 milioni di euro. È la seconda multa in meno di tre mesi
Meta: l'UE condanna Facebook a pagare 265 milioni di euro. È la seconda multa in meno di tre mesi
Facebook ha lavorato con alcune onlus ad una campagna per proteggere i minorenni da revenge pron e molestie online
Facebook ha lavorato con alcune onlus ad una campagna per proteggere i minorenni da revenge pron e molestie online
Meta ha annunciato il licenziamento di 11mila dipendenti. Zuckerberg: "me ne assumo la responsabilità"
Meta ha annunciato il licenziamento di 11mila dipendenti. Zuckerberg: "me ne assumo la responsabilità"
Facebook potrebbe bloccare la condivisione delle notizie in Canada
Facebook potrebbe bloccare la condivisione delle notizie in Canada