ESA, l’agenzia spaziale europea cerca nuovi astronauti per la prima volta dal 2008

5 mesi fa

Per la prima volta in 12 anni, l’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, cerca nuovi astronauti. Il bando parte a fine marzo ed è aperto anche alle persone affette da disabilità.

L’European Space Agency cerca nuovi astronauti. È il primo bando di questo tipo da oltre 12 anni. L’agenzia inizierà il processo di selezione a partire dal 31 marzo, data a partire dalla quale sarà possibile mandare la candidatura.

Ovviamente esistono dei requisiti molto stringenti. Tutti i candidati devono avere una laurea magistrale nel campo delle STEM, ossia in una materia scientifica (STEM è un acronimo di Science, Technology, Engineering and Mathematics). In assenza di una laurea magistrale, possono comunque candidarsi le persone in possesso di alcuni altri titoli, tra cui il brevetto da pilota collaudatore.

I candidati devono, poi, aver maturato almeno tre anni di esperienza professionale al termine del loro percorso di studi, ed è necessario una conoscenza della lingua inglese almeno di livello C1. L’ESA, considerato il contesto internazionale in cui opera, valuta positivamente anche la conoscenza di altre lingue.

L’ESA apre le porte anche ai parastronauti, ossia alle persone con disabilità che possano comunque partecipare con successo ad alcune missioni nello Spazio (ma non solo, l’agenzia accetta anche candidature per altre figure professionali per le operazioni a terra). Per questo motivo, il progetto sperimentale è aperto esclusivamente alle persone affette da alcune specifiche disabilità non completamente debilitanti — ad esempio gli amputati o le persone affette da nanismo.

 

 

Jeff Bezos si è dimesso da Amazon per concentrarsi su Blue Origin e lo Spazio?
Jeff Bezos si è dimesso da Amazon per concentrarsi su Blue Origin e lo Spazio?
Tribunale spaziale: come gestire le controversie fuori dal pianeta
Tribunale spaziale: come gestire le controversie fuori dal pianeta
ISS: la Stazione Spaziale Internazionale è più vicina di quanto si pensi
ISS: la Stazione Spaziale Internazionale è più vicina di quanto si pensi
Il futuro dell'esplorazione spaziale sarà sempre più femminile (finalmente)
Il futuro dell'esplorazione spaziale sarà sempre più femminile (finalmente)
Virgin Galactic inizierà a vendere i biglietti per lo spazio
Virgin Galactic inizierà a vendere i biglietti per lo spazio
Boeing CST-100 Starliner, l'abitacolo è quanto di più diverso possa esserci da quello del Crew Dragon
Boeing CST-100 Starliner, l'abitacolo è quanto di più diverso possa esserci da quello del Crew Dragon
Nel 2020 Space X porterà un bastimento di marijuana sulla Stazione spaziale internazionale
Nel 2020 Space X porterà un bastimento di marijuana sulla Stazione spaziale internazionale