Spy Kids: il regista Robert Rodriguez vuole rilanciare il franchise

27 Gennaio

spy kids

Il creatore di Spy Kids, Robert Rodriguez sta collaborando con Skydance Media e Spyglass Media Group per rilanciare il franchise del film per famiglie.

Robert Rodriguez sta collaborando con Skydance Media e Spyglass Media Group per rilanciare il franchise del film per famiglie Spy Kids. Skydance Media ha opzionato i diritti per riavviare la proprietà del film con il proprietario Spyglass Media Group e insieme a Rodriguez, scriveranno e dirigeranno il prossimo film del franchise.

Rodriguez ha lanciato Spy Kids con il film originale nel 2001, seguito da Spy Kids 2: The Island of Lost Dreams nel 2002 e Spy Kids: All the Time in the World, con Jessica Alba e Jeremy Piven, nel 2011. La serie cinematografica ha incassato oltre $ 550 milioni al botteghino mondiale.

Il franchise è composto da una serie di film per famiglie creati da Robert Rodriguez. La serie principale segue le avventure di Carmen e Juni Cortez, due bambini coinvolti nello spionaggio. Anche il resto della loro famiglia è formato da spie, compresi i nonni materni e lo zio Machete.

L’ultimo film del franchise, uscì con recensioni negative e una performance deludente al botteghino. Tuttavia, il recente ritorno di Rodriguez con We Can Be Heroes su Netflix ha mostrato che c’è ancora un mercato per il suo marchio unico di azione fantascientifica incentrata sui bambini.

E’ passato un decennio da quando un nuovo film del franchise uscì nei cinema. We Can Be Heroes ha reintrodotto Sharkboy e Lavagirl nella loro base di fan originale e in una nuova generazione di bambini alla ricerca di avventure leggere ed emozionanti. L’attenzione di film originali su personaggi e famiglie latinoamericani sarebbe senza dubbio benvenuta in un moderno panorama hollywoodiano che ha ancora molto lavoro da fare per la diversità sia dietro che davanti alla telecamera.

 

 

 

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment Home Video News
Tag
mercoledì 27 Gennaio 2021 - 14:58
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd