Beeper è l’app che unisce Messenger, Whatsapp e altri 13 sistemi di messaggistica

11
2 anni fa

Beeper

L’innovatore Eric Migicovsky propone un nuovo servizio di messaggistica istantanea, Beeper, intenzionato a inglobare tutti gli altri, iMessage compreso.

Migicovsky, il cui nome forse vi suonerà familiare in quanto ideatore dello smartwatch Pebble, qualche anno fa, non si è lanciato in un mercato altamente concorrenziale come quello dell’instant messaging senza voler proporre un’idea sostanziale a differenziarlo dalla concorrenza: e l’idea è quella di… non avere concorrenza.

Se non puoi batterli unisciti a loro” o per meglio dire, in questo caso, “inglobali”. E il tutto, senza particolari accordi con i rispettivi marchi. Difatti, la particolarità di questo nuovo servizio non è tanto il fornire una piattaforma di messaggistica affidabile, quanto la comodità di avere ben quindici dei servizi più utilizzati al mondo tutti in un unico hub, senza impazzire appresso alle varie icone su schermo.

Abbiamo, oltre al sistema proprietario, anche Messenger, Instagram, Whatsapp, Telegram, Twitter, Discord, Skype, Irc, Hangouts, Slack, Matrix, Signal, Android Messages e addirittura iMessage di Apple.

beeper united

 

Non abbiamo ben chiaro se il sistema riporti le particolarità grafiche e funzionali dei singoli social o app o semplicemente uniformi il testo al formato di Beeper: la chiarezza e la funzionalità sono caratteristiche importanti in questo caso, e un sistema utilizzato con una grafica diversa dal solito spiazza, come le precedenti versioni di Facebook insegnano.

Staremo a vedere come si comporteranno i marchi proprietari dei relativi servizi, Apple in particolare, dato che, almeno in teoria, i servizi di iMessenger sono disponibili solo su iOS, e Beeper promette di bypassare il blocco usando un Mac come ponte o un iPhone 4s con jailbreak attivo: sarà la compagnia stessa a fornirlo a chi ne farà richiesta.

Il malcontento dei vari brand proprietari è probabile perché l’eventuale maggiore diffusione del proprio servizio andrebbe in realtà a scapito di una diffusione differenziata dei marchi, e soprattutto perché tutti i proventi dell’operazione finirebbero in tasca a Beeper, che è venduto come un servizio a pagamento, da 10$ al mese.

Servizio che, comunque, è ancora in fase di beta a inviti. Staremo a vedere che ne sarà di questa singolare idea.

 

Elon Musk dichiara guerra ad Apple: "minacciano di cancellare Twitter dall'App Store, ma non ci dicono perché"
Elon Musk dichiara guerra ad Apple: "minacciano di cancellare Twitter dall'App Store, ma non ci dicono perché"
Twitter, presto tweet fino a 1.000 caratteri. Elon Musk infrange anche l'ultimo tabù
Twitter, presto tweet fino a 1.000 caratteri. Elon Musk infrange anche l'ultimo tabù
Twitter: le testimonianze delle proteste in Cina vengono oscurate da bot e spam
Twitter: le testimonianze delle proteste in Cina vengono oscurate da bot e spam
Twitter: online i dati di oltre 5,4 milioni di utenti, ma il data breach potrebbe essere più grave
Twitter: online i dati di oltre 5,4 milioni di utenti, ma il data breach potrebbe essere più grave
WhatsApp: ora puoi auto-inviarti dei messaggi, la nuova funzione debutta in queste ore
WhatsApp: ora puoi auto-inviarti dei messaggi, la nuova funzione debutta in queste ore
Pedopornografia e revenge porn su Telegram: oltre 13 milioni di account italiani coinvolti nel giro
Pedopornografia e revenge porn su Telegram: oltre 13 milioni di account italiani coinvolti nel giro
Twitter, parla Elon Musk: "ora basta licenziamenti, tempo di assumere". L'ex hacker GeoHot entra in squadra
Twitter, parla Elon Musk: "ora basta licenziamenti, tempo di assumere". L'ex hacker GeoHot entra in squadra

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.