Google, storico accordo in Francia: via libera ai compensi per gli editori

5 mesi fa

Storico accordo tra Google e la lobby degli editori francesi. L’azienda pagherà dei compensi ai quotidiani per i loro contenuti. È il primo accordo di questo tipo per un Paese membro dell’UE.

Google ha concluso una serie di storici accordi con alcuni dei più importanti editori della Francia. L’azienda darà ai quotidiani un compenso per l’uso dei loro articoli. È la prima volta, scrive Reuters, che in Unione Europea viene raggiunto un accordo di questo tipo.

Per il momento Alphabet, la parent company di Google, ha stretto alcuni accordi individuali con i principali quotidiani francesi, tra cui Le Monde e Le Figaro.

L’accordo era stato caldamente promosso dall’Alliance de la presse d’information générale, la lobby degli editori francesi. Google non ha annunciato l’ammontare dei compensi previsti per i quotidiani, mentre i criteri generali che consentiranno l’accesso ai pagamenti sono stati annunciati al pubblico solo a grandi linee. Si parla del volume di pubblicazione su base quotidiana, il traffico medio mensile e il contributo all’informazione pubblica.

L’accordo tra Google e gli editori francesi ha le sue fondamenta nella nuova legge europea sul copyright approvata definitivamente dal Parlamento Europeo a marzo del 2019. Ci si aspetta che Google in futuro raggiunga accordi simili anche in altri Paesi, Italia inclusa.

 

 

Google al centro di un'indagine per violazione antitrust per le sue pubblicità
Google al centro di un'indagine per violazione antitrust per le sue pubblicità
Covid-19: installata di default un'app dedicata in alcuni smartphone, risponde Google
Covid-19: installata di default un'app dedicata in alcuni smartphone, risponde Google
Google nei guai, l'Unione Europea apre un'indagine sul business della pubblicità
Google nei guai, l'Unione Europea apre un'indagine sul business della pubblicità
Google sta creando una rete Android per la funzione Trova il mio Telefono?
Google sta creando una rete Android per la funzione Trova il mio Telefono?
Pixel Buds A-Series: disponibili ora le nuove cuffie targate Google
Pixel Buds A-Series: disponibili ora le nuove cuffie targate Google
Project Tivoli: Google insegnerà le lingue durante le vostre ricerche
Project Tivoli: Google insegnerà le lingue durante le vostre ricerche
Google usa le intelligenze artificiali per progettare intelligenze artificiali
Google usa le intelligenze artificiali per progettare intelligenze artificiali