Ryugu: aperta la capsula e fatti i primi esami visivi dei campioni

15 Dicembre

Ryugu

La capsula contenente i campioni raccolti su Ryugu è stata aperta: grazie ad essi si potranno avere informazioni sulle origini del sistema solare e sulla vita sulla Terra.

Gli scienziati sperano che i campioni del sottosuolo proveniente dall’asteroide Ryugu possano fornire informazioni di miliardi di anni fa quando ancora gli oggetti celesti non erano sottoposti alle radiazioni spaziali e ad altri fattori ambientali. Inoltre gli scienziati della JAXA affermano di essere particolarmente interessati ai materiali organici nei campioni per sapere come sono stati distribuiti nel sistema solare e se sono legati alla vita sulla Terra.

La capsula di 40 centimetri di diametro è atterrata il 6 dicembre sulla Terra dopo un lungo viaggio durato 6 anni per raccogliere campioni sull’asteroide Ryugu a più di 300 milioni di chilometri da qui.

 

 

Atterrata nel deserto australiano è arrivata in Giappone martedì scorso e ora gli scienziati sperano possa dare informazioni sulle origini del sistema solare e sulla vita sulla Terra.

 

Abbiamo verificato che è stata raccolta una buona quantità di sabbia dall’asteroide Ryugu, insieme ai gas.

ha detto Yuichi Tsuda, responsabile del progetto JAXA Hayabusa2.

 

All’apertura della capsula gli scienziati hanno scoperto che all’interno c’erano sia campioni di polvere che di alcuni ciottoli.

I campioni sono stati raccolti da due touchdown che Hayabusa2 ha effettuato l’anno scorso su Ryugu.

Gli atterraggi si sono mostrati più difficili del previsto a causa della superficie estremamente rocciosa dell’asteroide.

Il primo atterraggio raccolse campioni dalla superficie di Ryugu e il secondo dal sottosuolo.

I campioni sono stati conservati separatamente, JAXA continuerà un esame iniziale in vista degli studi successivi del materiale.

Dopo questi esami preliminari in Giappone alcuni dei campioni saranno condivisi con la NASA e altre agenzie spaziali internazionali per ulteriori ricerche a partire dal 2022.

 

Può interessarti anche:

 

Hayabusa2 comunque non si ferma. La sonda è ora impegnata in una spedizione di 11 anni su un altro asteroide per cercare di studiare le possibili difese contro i meteoriti che potrebbero volare verso la Terra.

 

 

Aree Tematiche
Astronomia News Scienze
Tag
martedì 15 Dicembre 2020 - 12:21
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd