PS5 e Xbox Series X, il caos creato dal restock improvviso nei Gamestop degli Stati Uniti

15 Dicembre

La dura protesta dei dipendenti di GameStop: la catena annuncia a sorpresa un restock di Xbox Series X e PS5, nel giro di pochi minuti nei negozi arriva il delirio. «Nessun rispetto per il distanziamento sociale e per la nostra salute».

Nel corso del weekend la catena Gamestop ha annunciato a sorpresa un improvviso restock delle console di ultima generazione di Sony e Microsoft, le PS5 e Xbox Series X. Un annuncio che ha fatto la gioia di tutti, dipendenti esclusi. 

I dipendenti, scrive l’agenzia Bloomberg, sono stati colti alla sprovvista ricevendo scarso (se non nessun) preavviso. Se normalmente l’incidente non avrebbe avuto grosso eco, lo ha oggi, con gli Stati Uniti d’America che sono stati messi in ginocchio dall’epidemia del covid-19.

I negozi Gamestop sono stati presi, come era ovvio aspettarsi, d’assalto dalle folle di consumatori famelici e desiderosi di mettere le mani sulle -introvabili, console di nuova generazione.

Non ha aiutato il fatto che la catena, per dare una lezione agli scalper (o bagarini, per dirla in altri termini) avesse deciso di limitare il restock esclusivamente agli store fisici, in modo da impedire che i gruppi organizzati le acquistassero in massa per rivenderle sul mercato secondario.

La notizia sarebbe arrivata ai dipendenti di Gamestop solamente un’ora prima dell’apertura delle saracinesche, dando loro scarsa possibilità di organizzare la clientela in modo da rispettare il distanziamento sociale.

A rendere più complessa la situazione ci hanno pensato i recenti tagli: la catena ha chiuso a livello globale oltre 700 punti vendita negli ultimi tempi, riducendo anche il personale a servizio della clientela.

(In apertura una foto di un negozio GameStop durante il lancio della vecchia generazione di console | via Kotakyu)

 

 

Aree Tematiche
News Tecnologie Videogames
Tag
martedì 15 Dicembre 2020 - 11:34
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd