RIFF: online la XIX edizione del Festival del cinema indipendente di Roma

3
20 Novembre

RIFF - Rome Independent Film Festival

Si svolgerà online dal 26 novembre al 4 dicembre si svolgerà la XIX edizione del RIFF – Rome Independent Film Festival.

Dal 26 novembre al 4 dicembre si svolgerà la XIX edizione del RIFF – Rome Independent Film Festival ed ovviamente sarà online. La kermesse conta più di 85 film, 21 anteprime mondiali, 10 anteprime europee e oltre 50 anteprime italiane tra lungometraggi documentari e corti e saranno tutti visibili nella sala virtuale di MYmovies su mymovies.it. Per poter accedere alla visione dei film e alle masterclass è necessario l’accredito, che potrà essere acquistato al prezzo di 9.90 €.

Le 13 selezioni in concorso, aperto ad opere prime e seconde, comprendono Feature film, International documentary, National documentary, International short, Italian short, Animation short, Sudent short e le sezioni per le sceneggiature e soggetti, mentre la giuria chiamata a premiare i vincitori è composta da Fabrizio Lucci (direttore della fotografia), Anselma Dell’Olio (regista e critica), Lino Guanciale (attore), Lapo Gresleri (critico cinematografico), Patricia Mayorga Marcos (giornalista cilena), Ahmed Ejaz (giornalista Pakistano), Stefano Ratchev (musicista e compositore di colonne sonore per il cinema).

Gli otto film del Concorso Internazionale Lungometraggi sono Havel di Slávek Horák (Repubblica Ceca), che racconta la vita del drammaturgo, dissidente e presidente ceco Václav Havel, Surge di Aneil Karia (UK), che narra la vita monotona di Joseph e del suo atto di ribellione. Ernesto di Alice De Luca e giacomo Raffaelli (Italia) che racconta lo smarrimento giovanile odierno, Time for Love di Miguel J. Vèlez (Polonia), che mostra come un momento sia sufficiente per innamorarsi. Angie: Lost Girls di Julia Verdin (Usa) con protagonista una ragazza ribelle che si ritroverà in un mondi di stupri e abusi, La Fortaleza di Jorge Thielen-Armand (Venezuela/Francia/Colombia/Olanda), che vede Roque  lasciare la capitale del Venezuela in seguito ad una rivolta e rifugiarsi nella giungla amazzonica. Fires In The Dark di Dominique Lienhard (Francia/Belgio) racconta la difficile vita di un ragazzo di 15 anni in un villaggio isolato tra mare e montagna nel XVII secolo. Infine 7 Minutes di Ricky Mastro (Francia/Italia) vede protagonista il poliziotto cinquantacinquenne Jean e le indagini riguardanti il suicidio di suo figlio.

Inoltre vi saranno ben 18 documentari, 61 Cortometraggi (tra cui 24 italiani e 26 internazionali), 10 Video animati e Video sperimentali. A questi si aggiungono i film del cinema ceco, uno dei focus del RIFF, realizzato in in collaborazione con il FAMU, l’Ambasciata della Repubblica Ceca di Roma e il Czech Film Center.

Per il terzo anno un’intera giornata sarà dedicata alla tematica LGBTQ+ Love & Pride Day – Il valore della diversità, che prevede, tra le altre, la presentazione in anteprima mondiale fuori concorso di Asphalt Goddess di Julián Hernández (Messico), vincitore del Teddy Awards al Festival di Berlino nel 2003 e nel 2009, oltre al già citato 7 minutes e a Mauvais genre di Sarah Al Atassi, Brûle di Elvire Munoz, Mat and her Mates di Pauline Penichout e molti altri titoli .

Tra gli eventi speciali segnaliamo le masterclass con lo storico e critico del cinema Lapo Gresleri, autore della monografia Spike Lee. Orgoglio e pregiudizio nella nostra società, con il fotografo Valerio Bispuri sulla fotografia di reportage, e un incontro con il direttore della fotografia Fabrizio Lucci sulla direzione fotografica nell’audiovisivo.

Un programma molto ricco quello del RIFF – Rome Independent Film Festival, che potete consultare sul sito ufficiale.

Aree Tematiche
Cinema Entertainment News
Tag
venerdì 20 Novembre 2020 - 12:59
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd