Matrix 4, caos per un presunto party non in linea con le norme anti Covid

5 mesi fa

Matrix 4

Sarebbe stato organizzato un party di circa 200 persone, compreso Keanu Reeves, per la fine delle riprese di Matrix 4 non in linea con le norme anti Covid-19.

Secondo quanto riferito dal tabloid Bild, le autorità sanitarie tedesche affermano che si sarebbe tenuto un party con circa 200 persone (compreso l’attore Keanu Reeves e la compagna Alexandra Grant), presumibilmente per la fine delle riprese di Matrix 4, spacciando l’evento per un giorno lavorativo in modo da aggirare le restrizioni anti Covid-19 vigenti in Germania.
A Berlino e nel vicino stato di Brandeburgo, dove ci sono gli studi di Babelsberg nei quali sono in corso le riprese del film, è consentito organizzare feste solo fino a 50 persone, ma devono essere tutte registrate in anticipo. In più gli ospiti devono rispettare le regole di distanziamento e indossare una mascherina quando non mangiano o bevono. Regole che non valgono per le produzioni cinematografiche.
Una donna, presunta partecipante alla festa denominata Icecream Teamevent, ha raccontato al Bild:
L’atmosfera era esuberante. Tutti hanno fatto in anticipo un test rapido per il coronavirus e tutti dovevano venire con una mascherina, ma molte persone non la indossavano durante la festa. Non sono state date istruzioni dalla regia, non c’erano ciak e nessuno stava filmando.
Pare che gli ospiti siano stati intrattenuti da una ballerina, un DJ e uno spettacolo pirotecnico, e sono stati invitati a farsi fare tatuaggi a tema Matrix come souvenir. Reeves e la sua compagna se ne sarebbero andati sul presto, sempre secondo Bild.
A smorzare le voci è intervenuta Bianca Markarewicz, portavoce dello Studio Babelsberg, dichiarando:
Il team cinematografico stava girando la scena di una celebrazione. Le norme igieniche sono state rispettate. Il team di produzione ha consapevolmente messo queste riprese con così tanti partecipanti alla fine del calendario dei lavori.
Le riprese di Matrix 4 erano state interrotte a marzo a causa della pandemia, ma sono riprese a Berlino ad agosto. L’uscita è prevista per dicembre 2021.