Cannabis: il THC per trattare le infiammazioni e il tumore al colon

369
24 Settembre

Cannabis

Il THC contenuto nella cannabis può prevenire le infiammazioni e sopprimere lo sviluppo del tumore al colon: un esperimento sui topi lo dimostra.

Con l’aiuto di questo particolare composto chimico di origine naturale, il cannabinoide THC contenuto nella cannabis è possibile aiutare la prevenzione al tumore al colon.

Lo studio è stato realizzato iniettando nei topi un agente cancerogeno per indurre il cancro al colon e ad alcuni di questi è stata poi somministrata una dose aggiuntiva di 10 milligrammi per chilogrammo di THC.

I topi trattati con THC hanno perso peso e il tumore al colon non si è manifestato. Non solo ma si è visto che le iniezioni di cannabinoidi erano anche collegate a tassi di infiammazione del colon più bassi: il THC previene anche l’infiammazione del colon.

 

Il fatto che siamo stati in grado di dimostrare che il trattamento con THC previene l’infiammazione del colon e allo stesso tempo inibisce lo sviluppo del cancro del colon supporta l’idea che l’infiammazione e il cancro al colon sono strettamente collegati

ha detto l’autore dello studio e vicepresidente della ricerca presso l’Università della Carolina del Sud Prakash Nagarkatti in una dichiarazione riportata da MedicalXpress.

Le malattie legate all’intestino possono essere pericolose per la vita e di solito derivano da un’infiammazione del colon o del tratto gastrointestinale e i pazienti che hanno una IBD vedono anche un aumento del rischio di cancro al colon.

Il THC sembra poter essere l’elemento che permetterebbe di prevenire e forse anche invertire gli effetti del cancro al colon sul corpo umano, anche se saranno necessari altri studi.

Lo studio è stato condotto dall’Università della Carolina del Sud e pubblicato sulla rivista iScience.

 

 

Aree Tematiche
Medicina Natura News Scienze
Tag
giovedì 24 Settembre 2020 - 14:38
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd