L’uragano Laura scende di intensità e scongiura un nuovo disastro Katrina

2 anni fa

Si è ridimensionata la potenza di un evento naturale che minacciava di superare le devastazioni di Katrina nel 2005. L’uragano Laura, giunto da poco a terra ha perso potenza.

L’uragano Laura prima di giungere sulle coste della Louisiana, aveva raggiunto la categoria 4, su una scala di 5. Un’energia davvero estrema quella del ciclone tropicale che ha toccato terra nei pressi di Cameron in Louisiana, con venti che hanno raggiunto la velocità di duecento quaranta chilometri all’ora. A renderlo noto è il Centro Nazionale per il Monitoraggio degli Uragani nell’ultimo rapporto.

 

 Fortunatamente l’uragano Laura ha perso potenza ed è tornato alla “categoria 2”

 

Quando l’uragano Laura si è abbattuto a riva vicino al confine tra Texas e Louisiana, invece di continuare ad accumulare forza ha perso potenza ed è tornato alla “categoria 2”, dopo aver sfiorato la 5, con venti della velocità di centosettantasette chilometri orari.

Il centro dell’uragano è al meno a circa settanta chilometri a nord da Lake Charles, in Louisiana. Continuerà a indebolirsi e probabilmente tornerà a essere una tempesta tropicale mentre si dirige verso l’Arkansas.

 

L’uragano Laura

 

Prima dell’arrivo sulle coste, ci si attendeva una violenta tempesta di categoria 4, che avrebbe provocato, secondo i meteorologi, inondazioni letali e danni diffusi. Laura ha rischiato di essere un uragano di proporzioni storiche, con la velocità del vento all’approdo superiore a quella del devastante Katrina del 2005

Ovviamente nonostante la perdita di potenza a continuare a preoccupare sono le inondazioni, previste in alcune aree dello stato. Intanto sono duecentonovanta mila le abitazioni senza corrente elettrica, tra Louisiana e Texas.

 

Un’onda record è stata registrata da una boa nel golfo del Messico, con un’altezza di dodici metri

 

Laura è “un formidabile uragano” che potrebbe sollevare onde di tempesta “a cui non si può sopravvivere”, con venti estremi e allagamenti istantanei

Questo è stato l’avvertimento lanciato dal National Hurricane Center (Nhc) americano, poche ore prima dell’arrivo sulle coste di Texas e Louisiana.

Onde altissime potrebbero riversarsi sulle coste penetrando all’interno anche per decine di chilometri, ha spiegato l’Nhc prima che diminuisse la sua intensità e ipotizzando anche che potesse raggiungere categoria 5.

Laura era stata innalzata a categoria 4 dopo aver guadagnato il 70% di forza in 24 ore

Le evacuazioni sono rese più complicate dall’emergenza Covid-19. Il governatore del Texas, Greg Abbott, ha esortato le famiglie che se lo possono permettere, di trovare riparo in hotel e motel per favorire il distanziamento sociale.

 

USA: sondaggio li vede come una minaccia alla democrazia
USA: sondaggio li vede come una minaccia alla democrazia
A caccia di tornado: il loro aspetto, come si formano e classificazione
A caccia di tornado: il loro aspetto, come si formano e classificazione
Coronavirus, il Texas da il via alle riaperture e dice addio alle mascherine
Coronavirus, il Texas da il via alle riaperture e dice addio alle mascherine
Il black-out del Texas si spiega con del ghiaccio che intasa le tubature del gas
Il black-out del Texas si spiega con del ghiaccio che intasa le tubature del gas
Gli USA si preoccupano per la cybersicurezza dello spazio
Gli USA si preoccupano per la cybersicurezza dello spazio
Firenado: un tornado di fuoco si abbatte sulla California
Firenado: un tornado di fuoco si abbatte sulla California
Ciclone Harold: devastate le isole Salomone, Vanuatu, Fiji e Tonga
Ciclone Harold: devastate le isole Salomone, Vanuatu, Fiji e Tonga

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.