Universo in espansione: realizzata la più grande mappa in 3D

22 Luglio 2020

Universo

La più grande mappa mai realizzata in 3D che rappresenta l’espansione dell’Universo: il progetto SDSS.

Il progetto Sloan Digital Sky Survey (SDSS) è una ricerca internazionale che mappa l’espansione dell’universo osservabile con la speranza anche di risolvere alcuni enigmi cosmici. Questa mappa aiuterà gli astronomi a capire quel periodo ancora sconosciuto, noto come il divario, dell’espansione dell’Universo.

Con questo progetto sono state mappate e misurate oltre 2 milioni di galassie che si estendono dalla nostra Via Lattea ad oggetti antichi a oltre 11 miliardi di anni luce di distanza per raggiungere il risultato attuale: la più. grande mappa in 3D dell’universo in espansione.

 

Il divario inizia alcuni miliardi di anni dopo il Big Bang.

Il divario inizia alcuni miliardi di anni dopo il Big Bang. È possibile misurare il tasso di espansione dell’universo prima di questo periodo grazie ad antiche radiazioni di microonde che possono essere ancora rilevate. L’espansione più recente è possibile calcolarla, invece, misurando come la distanza tra la Terra e le galassie vicine aumenta nel tempo.

L’enigma da risolvere era proprio il medio periodo perché la luce proveniente dalle galassie a più di qualche centinaio di milioni di anni luce di distanza è incredibilmente debole.

Grazie al progetto un team di oltre 100 scienziati provenienti da tutto il mondo ha esaminato non solo galassie distanti, ma anche i quasar oggetti molto luminosi alimentati dai buchi neri più affamati del cosmo.

 

 

Grazie al fenomeno chiamato redshift, lo spostamento relativo della frequenza di un’onda elettromagnetica dovuta all’espansione dell’universo è stato possibile calcolarla.

In questo fenomeno si osserva che la variazione del colore cosmico verso il rosso quindi ha caratterizzato le fonti di luce molto distanti dalla Terra mentre quelle più vicine risultano tendenti al blu.

Gli scienziati hanno calcolato il tasso di espansione cosmica di 11 miliardi di anni fa misurando proprio lo spostamento verso il rosso di milioni di oggetti distanti insieme alle loro velocità.

L’espansione dell’universo è legata ad una forza ancora misteriosa che è l’energia oscura: queste ricerche possono contribuire ad avere sempre più informazioni per scoprire i segreti più reconditi dell’universo.

 

 

 

Aree Tematiche
Astronomia News Scienze
Tag
mercoledì 22 Luglio 2020 - 19:35
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd