L’Amministrazione Trump potrebbe bandire TikTok dagli Stati Uniti

7 Luglio

Gli Stati Uniti sono intenzionati a mettere al bando TikTok, la popolare app della cinese ByteDance. Lo ha detto il Segretario di Stato Mike Pompeo, nel corso di un’intervista con Fox News.

Mike Pompeo parla di un ban generale ai social media cinesi. «Non voglio antepormi al Presidente Trump, ma è qualcosa a cui stiamo pensando in questo momento», ha detto rispondendo ad una domanda della giornalista Laura Ingraham che gli chiedeva se gli USA seguiranno le orme dell’India su TikTok e sulle altre app made in China.

Argomento che puoi approfondire qui: 

TikTok ha iniziato un processo di “americanizzazione” proprio per evitare uno scenario come quello menzionato da Pompeo. Negli USA l’app conta più di 120 milioni di utenti e a capo dell’app è stato messo Kevin Mayer, ex N.1 dei parchi di divertimento Disney.

TikTok vuole operare in modo sempre più autonomo rispetto alla casa madre ByteDance.

Proprio su questo verte la difesa dell’app, che ha prontamente risposto alla dichiarazione del Segretario di Stato (l’equivalente del nostro Ministro degli Esteri):

TikTok è diretta da un CEO americano, con centinaia di dipendenti e leader chiave che si occupano di sicurezza, protezione, sviluppo di nuovi prodotti e public policy qui negli USA. Per noi nulla è più importante di promuovere un’esperienza d’uso dell’app che sia sicura e protetta. Non abbiamo mai fornito i dati degli utenti al Governo cinese, né lo faremo se ci venisse chiesto.

Proprio nel tentativo di smarcarsi ulteriormente dalle accuse di essere filo-Pechino, TikTok ha annunciato di ritirarsi dal mercato di Hong Kong per via della controversia legge sulla Sicurezza. Una scelta analoga a quella di Google, Twitter e Facebook.

 

 

Aree Tematiche
News Tecnologie
Tag
martedì 7 luglio 2020 - 11:00
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd