Dead to me – Amiche per la morte rinnovato per la terza e ultima stagione

dead-to-me

La serie Netflix Dead to me – Amiche per la morte, creata da Liz Feldman, avrà una terza stagione che chiuderà il telefilm.

Dead to Me – Amiche per la morte è stato rinnovato da Netflix per una terza e ultima stagione. La serie che racconta la nascita dell’amicizia tra la vedova Jen e Judy, una donna che nasconde un misterioso segreto, arriverà a concludere il suo arco narrativo.

Liz Feldman, che ha creato la serie, ha dichiarato sul rinnovo:

Dall’inizio alla fine questa serie è proprio ciò che volevo creare. Per me è stato un vero regalo il poter realizzare un’idea balzata fuori da una perdita e che mi ha soddisfatto come artista e curato dai miei malesseri.

Sarò sempre grata ai miei partner del crimine, le mie amiche per la vita, Christina e Linda, ed alla nostra splendida squadra di lavoro. E sono grata a Netflix per avermi supportato fin dal primo giorno. Sono elettrizzata all’idea di poter continuare la collaborazione.

Anche Jane Wiseman ha definito la Fieldman una vera e propria “forza da commedia”. La terza stagione di Dead to Me potrà quindi concludere l’arco narrativo della serie, e sciogliere il cliffhanger con cui si è conclusa la seconda stagione.

 

 

Rick e Morty stagione 7, la recensione: La Rinascita del multiverso verde
Rick e Morty stagione 7, la recensione: La Rinascita del multiverso verde
Arcane 2: il primo trailer di Netflix della seconda stagione
Arcane 2: il primo trailer di Netflix della seconda stagione
Berlino, la recensione: uno spin-off di qualità
Berlino, la recensione: uno spin-off di qualità
La concierge Pokémon: in vacanza con i Pocket Monsters
La concierge Pokémon: in vacanza con i Pocket Monsters
Rebel Moon - Parte 2: La Sfregiatrice - Ecco il teaser ufficiale
Rebel Moon - Parte 2: La Sfregiatrice - Ecco il teaser ufficiale
Mercoledì: Netflix annuncia la serie spin-off
Mercoledì: Netflix annuncia la serie spin-off
The Sandman Stagione 2: cosa possiamo aspettarci
The Sandman Stagione 2: cosa possiamo aspettarci