SMSS J2157–3602: un buco nero molto affamato

59
10 mesi fa

SMSS J2157–3602,

SMSS J2157–3602 è un grande buco nero capace di assorbire al giorno una quantità di materia pari alla massa del Sole.

Il buco nero noto come SMSS J2157–3602 è situato al centro del quasar più luminoso attualmente conosciuto ed è un vero gigante. Ha una massa pari a 34 miliardi di volte quella del nostro Sole ed è capace di divorarne uno al giorno, dista a 12 miliardi di anni luce da noi ed è 8000 volte più grande di quello al centro della Via Lattea.

Questo gigante divora tutto ciò che gli gravita attorno e risale a quando l’universo era ancora giovane.

Si tratta di uno dei più grandi e più voraci buchi neri dell’universo e non sappiamo ancora come si è formato

ha affermato Christopher Onken, coordinatore del team di astrofisici dell’Università nazionale australiana che ha eseguito lo studio.

L’affamato buco nero J2157 si sta nutrendo a grande velocità e questo significa che sta crescendo più velocemente di quanto un buco nero dovrebbe teoricamente fare, oppure che è partito da una massa più grande rispetto a quanto previsto dagli attuali modelli di formazione.

Trovare buchi neri così grandi in un periodo così vicino alla nascita dell’universo è di certo un mistero ma questo potrà aiutare a imparare molto sulla galassia in cui si sta accrescendo.

 

Il team è alla ricerca di altri oggetti come questi sperando che questa scoperta possa fornire nuove informazioni.

I risultati sono stati pubblicati su Royal Astronomical Society.

 

 

Nanobrillamenti: probabilmente osservati per la prima volta
Nanobrillamenti: probabilmente osservati per la prima volta
European Film Awards 2020, trionfa Un altro giro di Vinterberg
European Film Awards 2020, trionfa Un altro giro di Vinterberg
Sole: le particelle accelerano anche oltre i confini del Sistema Solare
Sole: le particelle accelerano anche oltre i confini del Sistema Solare
Macchie solari: le immagini ad alta definizione del telescopio GREGOR
Macchie solari: le immagini ad alta definizione del telescopio GREGOR
TXS 0128+554: la galassia che ricorda un TIE Fighter
TXS 0128+554: la galassia che ricorda un TIE Fighter
NEOWISE: le immagini dal punto di vista di Hubble
NEOWISE: le immagini dal punto di vista di Hubble
Pianeta Nove: un nuovo metodo per determinare la sua vera natura
Pianeta Nove: un nuovo metodo per determinare la sua vera natura