Su Amazon incombe la tempesta dell’antitrust europeo

2 anni fa

L’Unione Europea si prepara a presentare accuse formali contro Amazon, il procedimento potrebbe scattare già durante la prossima settimana.

L’accusa è quella di elaborare i dati prodotti dai venditori terze parti per ottenere un indebito vantaggio su di loro. Da una parte troviamo la galassia di prodotti di ogni tipo venduti sull’e-commerce dalle aziende terze, dall’altra il numero crescente di prodotti venduti da Amazon direttamente, o usando sub-brand.

Ogni volta che un prodotto viene ricercato dagli utenti, ogni volta che viene messo nel carrello, ogni volta che viene mandato indietro o acquistato nuovamente, ogni volta che tutto questo succede, Amazon ottiene informazioni preziose, che poi userebbe per decidere in quale business inserirsi a sua volta —mettendosi in competizione con le aziende che vendono sul suo e-commerce—, e come posizionare i suoi prodotti.

L’e-commerce ha anche un altro vantaggio: a differenza di ogni altro venditore sulla piattaforma, il colosso conosce il funzionamento degli algoritmi. Banalmente perché, la piattaforma, è di sua proprietà. In questo modo si porrebbe come creatore delle regole, arbitro e giocatore.

Tutte questioni che in passato hanno messo Amazon al centro dello scrutinio degli esperti e dei regolatori. Nel 2018 Margrethe Vestager aveva annunciato che l’Antitrust dell’UE aveva condotto un’indagine sulle pratiche commerciali del colosso; poi nel 2019 un’altra indagine ancora sul rapporto tra e-commerce e venditori terzi, oltre che sull’utilizzo dei dati da parte del colosso, ma fino ad oggi nulla si era mosso.

Se la prossima settimana, come suggeriscono il Wall Street Journal e The Verge, la Commissione presenterà formali accuse contro Amazon, prima del verdetto potrebbe dover passare almeno un anno. E se l’UE accerterà una violazione, l’azienda potrebbe dover pagare una maxi-sanzione fino al 10% del suo fatturato.

Amazon non ha risposto alle richieste di delucidazioni da parte delle principali testate internazionali.

Amazon contro il Mondo: 

 

 

Amazon si prepara a licenziare anche in Italia? "Alcuni ruoli potrebbero non essere più necessari", dice l'azienda
Amazon si prepara a licenziare anche in Italia? "Alcuni ruoli potrebbero non essere più necessari", dice l'azienda
Amazon, i licenziamenti continueranno anche nel 2023: "i lavoratori saranno avvertiti per tempo"
Amazon, i licenziamenti continueranno anche nel 2023: "i lavoratori saranno avvertiti per tempo"
Amazon ha licenziato 10mila dipendenti. Il N.1 della divisione Hardware: "vi aiuteremo a trovare un nuovo lavoro"
Amazon ha licenziato 10mila dipendenti. Il N.1 della divisione Hardware: "vi aiuteremo a trovare un nuovo lavoro"
Amazon Clinic: la visita medica si fa dallo smartphone, via chat. I farmaci vengono spediti a casa
Amazon Clinic: la visita medica si fa dallo smartphone, via chat. I farmaci vengono spediti a casa
Jeff Bezos: "darò tutto in beneficenza". Ma Amazon annuncia il licenziamento 10.000 dipendenti
Jeff Bezos: "darò tutto in beneficenza". Ma Amazon annuncia il licenziamento 10.000 dipendenti
Apple aumenta il suo valore di 190,9 miliardi in appena un giorno: è l'incremento più alto della storia di Wall Street
Apple aumenta il suo valore di 190,9 miliardi in appena un giorno: è l'incremento più alto della storia di Wall Street
Amazon congela le nuove assunzioni dopo il capitombolo in Borsa
Amazon congela le nuove assunzioni dopo il capitombolo in Borsa

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.