Cellule tumorali: scoperta una proteina che le aiuta a sopravvivere

3
13 Maggio

È solo conoscendo i nostri nemici che si possono organizzare le migliori strategie di contro attacco: per questo motivo le nuove scoperte sulla proteina RTEL1, che aiuta le cellule tumorali nella loro replicazione, potrebbero essere cruciali per cure innovative.

Si chiama RTEL1 ed è una proteina importante durante il processo di divisione cellulare. In un nuovo studio, alcuni ricercatori dell’Università di Copenaghen hanno scoperto due sue importanti funzioni che sperano possano aiutare a trovare nuovi trattamenti contro il cancro.

La divisione delle cellule è un processo fondamentale per la vita ed è anche uno dei target per fermare il cancro: le cellule tumorali infatti mostrano una spiccata capacità di dividersi replicandosi in maniera incontrollata.

Il ciclo di divisione cellulare contiene diverse fasi, ma le due più importanti che ci servono adesso per intuire il ruolo della proteina RTEL1 sono: la fase S che corrisponde al momento in cui il DNA della cellula viene replicato e la mitosi che avviene quando il DNA duplicato viene diviso equamente tra le due cellule figlie.

La proteina RTEL1 ha due importanti funzioni durante il ciclo di divisione cellulare delle cellule tumorali.

Il nuovo studio mostra che RTEL1 svolge un ruolo importante sia nella fase S sia nella mitosi.

Nella fase S, RTEL1 può prevenire scontri dannosi tra i processi di replicazione e trascrizione del DNA (quando viene prodotto l’RNA), che altrimenti possono causare danni al DNA e instabilità cromosomica. Lo fa con alcune strutture che possono formarsi tra DNA e RNA chiamate R-loop.

La seconda caratteristica è che RTEL1 promuove un processo chiamato MiDAS, che è molto comune nelle cellule tumorali e si verifica nella mitosi

MiDAS sta per “sintesi mitotica del DNA” e si verifica nella fase iniziale della mitosi. Questo processo è stato scoperto nel 2015 in uno studio condotto dal professor Ian Hickson. Lo stesso professore afferma

I nostri dati precedenti hanno mostrato che le cellule tumorali utilizzano questa forma insolita di replicazione del DNA molto più spesso delle cellule normali, perché le cellule tumorali sono soggette a un sacco di “stress di replicazione” nella fase S a causa del ciclo di divisione cellulare perturbato dall’eccessiva attività di geni cancerogeni chiamati oncogeni.

MiDAS aiuta le cellule a completare la replicazione del DNA che non viene completata nella fase S.

Ying Liu, professore associato presso il Center for Chromosome Stability (CCS), Dipartimento di medicina cellulare e molecolare, spiega

Se il MiDAS non può avvenire, ciò porta alla morte cellulare o alle mutazioni nelle cellule sopravvissute. Nel caso del cancro, ciò significa che la cellula cancerosa ha il potenziale per diventare ancora più anormale a causa delle nuove mutazioni.

Nel nuovo studio i ricercatori hanno effettuato test su diversi tipi di cellule tumorali tra cui carcinoma osseo, cervicale e del colon.

È stata una sorpresa per i ricercatori vedere quanto è importante il ruolo della proteina RTEL1 nella divisione cellulare.

Stavamo studiando quali proteine ​​aiutano le cellule tumorali a utilizzare MiDAS ed è emersa questa proteina, RTEL1. Non ci aspettavamo che avesse un effetto così grande.

ha affermato Ying Liu che sostiene anche che la funzione della proteina RTEL1 sia fondamentale per tutte le cellule tumorali che si basano su MiDAS e questo rappresenta addirittura oltre l’80% dei tipi di cancro noti in base alle nostre conoscenze.

L’idea è quindi quella di progettare farmaci per inibire RTEL1 e, si spera, uccidere selettivamente cellule tumorali.

I ricercatori dichiarano che il prossimo passo sarà studiare come RTEL1 svolga i suoi due ruoli e se sono collegati. Esamineranno anche esattamente come RTEL1 promuova il MiDAS nella mitosi.

 

 

 

Aree Tematiche
Medicina News Scienze
Tag
mercoledì 13 maggio 2020 - 14:44
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd