Wonderchicken, scoperto il più antico fossile di uccello moderno

66
3 anni fa

Il Wonderchicken – “pollo meraviglia” – è il più antico uccello moderno. Ed è persino più vecchio dell’asteroide che ha spazzato via i dinosauri 66 milioni di anni fa. A confermarlo uno studio condotto da un gruppo di scienziati dell’Università di Cambridge.

La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, sta aiutando gli scienziati a comprendere meglio quando sono comparsi sulla Terra i primi esemplari di uccelli moderni. Non solo: potrebbe anche aiutare a spiegare perché gli uccelli sono riusciti a sopravvivere all’asteroide che ha invece portato all’estinzione dei dinosauri.

 

 

Il teschio fossilizzato del Wonderchicken – ritrovato in ottime condizioni in una cava di calcare vicino al confine belga-olandese – ha inoltre permesso ai ricercatori di mettere a confronto le caratteristiche degli attuali uccelli alle specie più antiche. Stando alle prime valutazioni degli scienziati di Cambridge, il “pollo delle meraviglie” potrebbe essere il lontano antenato di polli e anatre.

Il momento in cui ho visto per la prima volta ciò che era sotto la roccia (riferendosi al fossile ndr) è stato il momento più emozionante della mia carriera scientifica

ha dichiarato il dott. Daniel Field, che ha guidato la ricerca

Questo è uno fossili di teschio d’uccello meglio conservati di qualsiasi età, da qualsiasi parte del mondo. Abbiamo quasi dovuto pizzicarci quando l’abbiamo visto, sapendo che proveniva da un momento così importante nella storia della Terra

Ma come appariva il “pollo delle meraviglie”? Era grande come mezza anatra selvatica con zampe lunghe, pesava circa 400 grammi, aveva piume marroni con striature dorate. A differenza di un uccello che potremmo definire “antico” il Wonderchicken non presentava denti o artigli sulle ali.

 

Dinosauri: anche loro avevano amici con cui uscire
Dinosauri: anche loro avevano amici con cui uscire
Canada: ritrovato un dinosauro mummificato
Canada: ritrovato un dinosauro mummificato
T-rex: gli occhi allungati potrebbero averlo aiutato a mangiare le prede
T-rex: gli occhi allungati potrebbero averlo aiutato a mangiare le prede
Impronte di dinosauro scoperte sul fondo di un fiume in secca
Impronte di dinosauro scoperte sul fondo di un fiume in secca
Dinosauri: i fossili ci raccontano la loro origine
Dinosauri: i fossili ci raccontano la loro origine
Dinosauri: due asteroidi ne segnarono la scomparsa
Dinosauri: due asteroidi ne segnarono la scomparsa
Tumori alle ossa, anche i dinosauri ne soffrivano
Tumori alle ossa, anche i dinosauri ne soffrivano