Scoperto un esopianeta sul quale piove ferro

574
2 anni fa

pioggia di ferro

La ricerca di alcuni astronomi ha portato alla scoperta di un esopianeta la cui atmosfera è degna di un film di fantascienza.

É stato battezzato WASP-76b ed è a dir poco una scoperta sensazionale. Si tratta di un esopianeta che dista dalla terra 640 anni luce nella costellazione dei pesci.

Di certo non è il primo e non sarà nemmeno l’ultimo pianeta al di fuori del sistema solare ad essere scoperto ma ad oggi può vantare una caratteristica unica: quando piove, piove ferro.

David Ehrenreich è professore all’Università di Ginevra in Svizzera e ha condotto uno studio, pubblicato oggi sulla rivista Nature, di questo esopianeta esotico.

 

Si potrebbe dire che questo sia un pianeta piovoso di sera, tranne il fatto che piove ferro

 

Questo strano fenomeno si verifica in quanto il pianeta mostra sempre e solo una faccia, il suo lato del giorno, alla sua stella, e il suo lato notturno più freddo rimane nell’oscurità perpetua. Come la Luna sulla sua orbita attorno alla Terra, WASP-76b è “bloccato in modo ordinato”: impiega tanto tempo a ruotare attorno al suo asse quanto a girare attorno alla stella.

Nella parte rivolta verso la sua stella, riceve migliaia di volte più radiazioni rispetto a quante la Terra ne riceva dal Sole. Fa così caldo che le molecole si separano in atomi e metalli come il ferro evaporano nell’atmosfera. L’estrema differenza di temperatura tra il lato giorno e quello notturno provoca venti vigorosi che portano il vapore di ferro dal lato giorno ultra-caldo al lato notte più freddo, dove le temperature diminuiscono a circa 1500 gradi Celsius.

WASP-76b non solo ha temperature diurne e notturne diverse, ma ha anche una chimica diurna e notturna distinta, secondo il nuovo studio.

Sempre secondo lo studio condotto da Ehrenreich c’è una spiegazione se la pioggia di ferro è stata osservata solamente nella fase serale:

 

Sorprendentemente, tuttavia, non vediamo il vapore di ferro al mattino. Il motivo è che piove ferro sul lato notturno di questo esopianeta estremo.

 

 

Pianeti con due soli: sistemi che potrebbero essere abitabili
Pianeti con due soli: sistemi che potrebbero essere abitabili
Segnale dallo spazio: potrebbe essere stato rilevato un primo segnale da un esopianeta
Segnale dallo spazio: potrebbe essere stato rilevato un primo segnale da un esopianeta
Terra: scoperto il pianeta interstellare con le sue dimensioni
Terra: scoperto il pianeta interstellare con le sue dimensioni
WASP-121b: scovate tracce di metalli nella sua atmosfera
WASP-121b: scovate tracce di metalli nella sua atmosfera
Pianeti diamante, nuovi studi: niente di simile nel sistema solare e altamente inospitali
Pianeti diamante, nuovi studi: niente di simile nel sistema solare e altamente inospitali
Scattata la prima foto della nascita di un pianeta
Scattata la prima foto della nascita di un pianeta
Proxima b, l'esopianeta più vicino a noi
Proxima b, l'esopianeta più vicino a noi