Riconoscimento facciale: la bodycam per la polizia in grado di identificare i ricercati

23
1 anno fa

Wolfcom è uno dei più grandi produttori di body camera per le forze dell’ordine americane. OneZero ha scoperto che l’ultimo prodotto sviluppato dall’azienda ha un software di riconoscimento facciale integrato.

La Wolfcom, secondo OneZero, starebbe già proponendo per l’acquisto la sua bodycam “Halo” ai dipartimenti di polizia di tutti gli Stati Uniti. La Wolfcom attualmente vende i suoi prodotti ad oltre 1.500 clienti, tra agenzie di pubblica sicurezza, istituzioni, università e aziende private.

L’anno scorso la Axon, un’altra grossa azienda che produce body camera per le forze dell’ordine, si era impegnata a non fornire alla polizia tecnologie in grado di identificare i ricercati in tempo reale, adducendo come motivazione il fatto che si trattasse di una soluzione troppo invasiva e, di conseguenza, in grado di creare «serie preoccupazioni sotto il profilo dell’etica».

Anche la NEC si è impegnata ad astenersi dal vendere tecnologie di riconoscimento facciale negli USA, laddove in altri mercati è invece leader del settore.

Le bodycam Halo sono dotate di riconoscimento facciale in real time, significa che hanno un software in grado di identificare i soggetti in tempo reale, senza la necessità di un intervento umano.

With Realtime Facial Recognition, WOLFCOM hopes to give our friends in Law Enforcement tools that will help them identify if the person they are talking to is a wanted suspect, a missing child or adult, or a person of interest

ha spiegato in una email alla polizia dell’Oklahoma il fondatore della Wolfcom. La tecnologia è in grado di incrociare le immagini registrate con un database, individuando non solo i ricercati, ma anche eventuali minori scomparsi o altre persone d’interesse.

La Wolfcom diventerebbe in questo modo la prima grossa azienda a cercare di vendere una tecnologia di questo tipo alle forze dell’ordine americane.

 

Sullo stesso argomento: 

 

 

Amazon, negli USA i corrieri devono dare il consenso per il trattamento dei dati biometrici
Amazon, negli USA i corrieri devono dare il consenso per il trattamento dei dati biometrici
Facial recognition, gli autisti di Uber ne hanno abbastanza
Facial recognition, gli autisti di Uber ne hanno abbastanza
Face unlock, fare smorfie aumenterà la sicurezza
Face unlock, fare smorfie aumenterà la sicurezza
Hacker subisce un'incursione della polizia dopo lo scandalo Verkada
Hacker subisce un'incursione della polizia dopo lo scandalo Verkada
Facebook sborsa 650 milioni di dollari per risolvere una class action
Facebook sborsa 650 milioni di dollari per risolvere una class action
Reclaim Your Face: 1 milione di firme per un futuro senza sorveglianza biometrica, la petizione
Reclaim Your Face: 1 milione di firme per un futuro senza sorveglianza biometrica, la petizione
Riconoscimento facciale, Amnesty International sul piede di guerra: "rendiamolo illegale"
Riconoscimento facciale, Amnesty International sul piede di guerra: "rendiamolo illegale"