Toyota Supra, l’ingegnere a capo del progetto spiega perché non avrà mai il cambio manuale

177
3 anni fa

La Toyota Supra è l’auto simbolo del mondo delle sportive giapponesi. Eppure, non senza la frustrazione degli amanti della guida senza compromessi, è disponibile soltanto con il cambio automatico.

Recentemente Toyota ha sfornato alcuni nuovi modelli della Supra, introducendo una nuova versione più potente da 382CV, e annunciando che il modello con motore a 4 cilindri uscirà finalmente dai confini del Giappone –per la gioia di chi cercava una sportiva light più facile da gestire. Entrambe, ad ogni modo, montano il cambio automatico ad 8 marce.

 

 

Insomma, ancora niente da fare per gli appassionati che speravano di vedere il ritorno del cambio manuale sulla sportiva di Toyota. Tetsuya Tada, l’ingegnere a capo del progetto Supra, è nuovamente tornato sulla questione, svelando le tre ragioni per cui, in tutta probabilità, non vedremo mai una Toyota Supra con cambio manuale. Se non si contano ovviamente le custom after-market, che sono già proposte da diverse officine terze parti sparse per il mondo.

 

Tada ha rivelato per la prima volta che una Toyota Supra con cambio manuale, di fatto, è esistita: un prototipo.

 

Proprio dopo averlo testato a lungo Tada ha scelto di scartare l’idea. L’ingegnere sostiene che Toyota sia dell’idea che la trasmissione automatica dia un vantaggio al pilota in termini di tempi di risposta, permettendogli performance migliori.

 

 

 

Era molto comune che gli automobilisti meno esperti bruciassero la frizione della vecchia Supra

Ma probabilmente la vera ragione di questa imposizione è un’altra, ed ha a che fare con il mondo del tuning. Era molto comune che i proprietari della vecchia Supra bruciassero la frizione sottoponendola a stress eccessivi, magari perché il motore era stato stato elaborato. Toyota ritiene che il cambio automatico sia in grado di sostenere valori di coppia più alti, di fatto scongiurando questo problema anche quando il proprietario dell’auto sceglie di darle più potenza e non è sufficientemente abile.

Esisterebbe poi anche un terzo motivo: Toyota ci tiene a differenziare la sua offerta, creando un gap tra la Toyota Supra, venduta solo con l’automatico ad 8 rapporti, e la GT86, la sportiva light da meno di 30mila euro. Proprio quest’ultima dovrebbe ricevere presto un rimpiazzo, una nuova generazione marcatamente aggiornata: la GT86 attualmente in commercio è in vendita dal 2012, al netto di qualche piccolo aggiornamento marginale arrivato negli anni. La GT86 viene tutt’ora venduta anche con il manuale, e alla luce delle dichiarazioni di Tada (che si occupa anche di questa sportiva), è quasi certo che anche il nuovo modello lo avrà.

Ovviamente la nuova GR Supra ha davanti a sé ancora molti anni, quindi non è impossibile che presto o tardi le richieste degli appassionati trovino finalmente soddisfazione. Certo è che dovranno aspettare un bel po’. “Non è completamente fuori discussione l’introduzione del manuale“, chiosa infatti Tada. 

 

Ti potrebbe anche interessare: 

 

 

 

Volkswagen sta gradualmente abbandonando il cambio manuale, dal 2030 solo automatico su tutte le auto
Volkswagen sta gradualmente abbandonando il cambio manuale, dal 2030 solo automatico su tutte le auto
Fast & Furious: la Toyota Supra di Brian O’Conner venduta all'asta a prezzo record
Fast & Furious: la Toyota Supra di Brian O’Conner venduta all'asta a prezzo record
Mercedes-Benz non vuole più produrre auto con il cambio manuale
Mercedes-Benz non vuole più produrre auto con il cambio manuale
Nel 2019 negli USA si sono vendute più auto elettriche che con il cambio manuale
Nel 2019 negli USA si sono vendute più auto elettriche che con il cambio manuale
Nel 2019 negli USA si sono vendute più auto elettriche che con il cambio manuale
Nel 2019 negli USA si sono vendute più auto elettriche che con il cambio manuale