Zombieland – Doppio Colpo: doppie risate, doppia energia, doppia riuscita

471
2 anni fa

6 minuti

Al Lucca Comics & Games in anteprima nazionale abbiamo visto l’atteso Zombieland – Doppio Colpo, il sequel del cult Zombieland del 2009, che vede riuniti tutti i suoi protagonisti, da Woody Harrelson a Jesse Eisenberg, da Emma Stone a Abigail Breslin. Il risultato? Una vera bomba!

Quando si parla di sequel c’è sempre quel brividino di paura che ci attraversa la schiena. Quando passano dieci anni prima del sequel la sensazione è ancora peggiore. Possibilità di riuscita? Poche! Soprattutto quando ci troviamo di fronte a dei film unici come Zombieland.

Nel 2009 Ruben Fleischer ci ha dato il suo benvenuto a “Zombieland”, cioè la nostra Terra invasa dagli zombie. Tra i pochi superstiti avevamo il nerd Columbus (Jesse Eisenberg) che, per sopravvivere, aveva redatto una serie di regole su come affrontare l’apocalisse zombie in corso.

 

Zombieland - Doppio Colpo

 

Regola numero 1?
Cardio!

Regola numero 1? Cardio! Perché ragazzi se non sapete scappare abbastanza velocemente da uno zombie che vi sta inseguendo, senza sputare un polmone, siete messi male.

Columbus incontra durante il primo film sulla sua strada una serie di improbabili personaggi: il lupo solitario (dal cuore d’oro) Tallahassee (Woody Harrelson) e le giovani sorelle Wichita (Emma Stone) e Little Rock (Abigail Breslin). Da quel momento il gruppo unisce le forze, ognuno indispensabile per l’altro per riuscire a sopravvivere e cercare di stabilirsi in un posto da chiamare casa. E quale posto migliore se non la Casa Bianca a Washington?

 

Con il suo mix di paradosso, black humor, splatter, azione e comicità, Zombieland è diventata subito una di quelle pellicole cult da vedere e poi ri-vedere.

Erano anni che si vociferava di un sequel. Amazon ci aveva già provato con l’omonima serie originale, ma senza riscontrate lo stesso successo.

A distanza di dieci anni, Zombieland sembra aver trovato la formula magica per un sequel originale e coinvolgente come il primo film, ma al tempo stesso ancora più esagerato e ancora più divertente.

 

Zombieland - Doppio Colpo

 

Bando alle ciance! Com’è Zombieland – Doppio Colpo?

Bando alle ciance! Com’è Zombieland – Doppio Colpo? Lasciatemi passare il termine: una gran figata. Ricollegandomi al discorso precedente con cui ho aperto questa recensione, non è per nulla scontato che un sequel sia altrettanto valido o all’altezza del suo predecessore. Nel caso di Zombieland – Doppio Colpo potete stare tranquilli; anzi, il rischio che possiate amarlo più del primo è veramente alto.

Sono passati dieci anni, ma le cose non sono poi così tanto cambiate; o quasi. Columbus, Tallahassee, Wichita e Little Rock sono ancora insieme, sempre nella Casa Bianca. Le regole di Columbus sono diventate un vangelo per tutti, così come la passione per le armi di Tallahasse e la risolutezza di Wichita. Squadra che vince non si cambia? Esattamente!

Questi quattro attori, insieme ai loro personaggi iconici, riescono ancora a far appassionare talmente tanto lo spettatore da voler ardentemente desiderare di essere all’interno del film, come se il tempo non fosse mai passato.

 

Zombieland - Doppio Colpo

 

Ma attenzione! Non proprio tutto è rimasto immutato. Mentre i nostri quattro strampalati eroi sono riusciti a creare una sorta di oasi sicura attorno a loro, il mondo è mutato nuovamente e con lui anche gli zombie. C’è infatti un nuovo tipo di zombie, ancora più cattivo, più affamato, più resistente. E come chiamare una macchina da guerra simile? Ma ovviamente T-800, in onore di Terminator.

Furbo e lungimirante Ruben Fleischer (più che nel precedentemente Venom), attraverso le stesse dinamiche del 2009 costruisce un racconto credibile ed evoluto all’interno di un mondo post-apocalittico dominato più dagli zombie che dagli esseri umani; dove però, quest’ultimi continuano ad avere i bisogni, le esigenze, gli impulsi di sempre.

Della serie, ragazzi miei, l’adolescenza di Little Rock non la ferma neanche l’Apocalisse Zombie e vedremo come la sua voglia di indipendenza farà partire la storia verso un nuovo incredibile viaggio.

 

Zombieland - Doppio Colpo

Giocando su qualche stereotipo e sulla caratterizzazione dei personaggi, il racconto di Zombieland – Doppio Colpo gioca su un’ironia fortissima, destinata a salire sempre di più fino ad un’incredibile esplosione finale.

Si vengono a creare delle situazioni di vero e proprio paradosso, dove la drammaticità del contesto viene portata all’estremo facendo scivolare il tutto in un irresistibile tragicomico e dove i protagonisti si prendono in giro da soli, facendo appunto leva sui feels degli spettatori suscitati dieci anni prima con il primo film.

Si evolvono gli zombie, si evolvono i rapporti ed il concetto di famiglia – vera forza motrice che continua a tenere il gruppo unito e affiatato – ma si evolve anche la regia di Ruben Fleischer, che si lancia in qualche riuscitissimo e sensatissimo esercizio di stile.

Le scene d’azione sono perfettamente coreografate, avvincenti ed adrenaliniche. L’uso di un piano sequenza in una scena molto importante del film, durante uno scontro due contro due, vi farà venire la pelle d’oca e tenere il fiato sospeso dall’inizio alla fine.

 

 

Zombieland - Doppio Colpo

 

 

Ritorna la straordinaria alchimia tra i quattro attori principali, perfettamente armonizzati nei loro personaggi quasi come se non fosse passato neanche un giorno.

Ritorna la straordinaria alchimia tra i quattro attori principali, perfettamente armonizzati nei loro personaggi quasi come se non fosse passato neanche un giorno. Che nel tempo libero Harrelson, Eisenberg, Stone e Breslin si mettano ad uccidere zombie? Beh, almeno sappiamo a chi affidarci se mai dovesse arrivare per davvero una apocalisse zombie…

A loro si aggiungono in questo nuovo film diversi nuovi personaggi, tra cui una conturbante e “cazzutissima” Rosario Dawson nel ruolo di Nevada, amante di Elvis tanto quanto del nostro Tallahassee, ma soprattutto la biondissima “Barbie umana” Madison, interpretata da una bravissima Zoey Deutch. La stupidità di Madison è la miccia di una serie di battute, da quelle più scontate a quelle più scorrette, che vi faranno divertire, emozionare e ridere fino alle lacrime.

 

Zombieland - Doppio Colpo

 

Il grande pregio di Zombieland – Doppio Colpo è esattamente quello del riportarvi a casa, in compagnia di quattro vecchi amici, per un nuovo grande viaggio dominato dalla comicità, una buona dose di azione ed esplosioni e, soprattutto, una ragionevole quantità di splatter.

Dopo dieci anni Zombieland torna ed è ancora una volta cult.

Ultima avvertenza? Ricordatevi di rimanere anche durante i titoli di coda, per assistere ad uno dei camei più belli degli ultimi tempi.

Zombieland – Doppio Colpo arriva al cinema il 14 Novembre.

 

 

 

La redazione di Lega Nerd seguirà direttamente da Lucca tutto il Lucca Comics & Games. Non perdetevi nessuna news, recensione, anteprima, intervista e recap live direttamente dal nostro hub dedicato: leganerd.com/luccacg19
Crudelia: icona pop, villain d'eccellenza dai mille volti
Crudelia: icona pop, villain d'eccellenza dai mille volti
Crudelia: il look è tutto nelle nuove featurette dal film Disney con Emma Stone
Crudelia: il look è tutto nelle nuove featurette dal film Disney con Emma Stone
Crudelia 2: il secondo film è già in lavorazione alla Disney
Crudelia 2: il secondo film è già in lavorazione alla Disney
Crudelia: il regista vorrebbe realizzare un film sequel
Crudelia: il regista vorrebbe realizzare un film sequel
Crudelia: Emma Stone farebbe un sequel con Glenn Close
Crudelia: Emma Stone farebbe un sequel con Glenn Close
Crudelia: ora Emma Stone vuole un film Disney su Ursula de La Sirenetta
Crudelia: ora Emma Stone vuole un film Disney su Ursula de La Sirenetta
Crudelia: un nuovo spot TV rivela dettagli interessanti
Crudelia: un nuovo spot TV rivela dettagli interessanti