Birds of Prey: Ewan McGregor descrive il film come femminista

Ewan McGregor

L’interprete di Black Mask ha parlato dei messaggi presenti in Birds of Prey. Ecco cosa pensa Ewan McGregor dell’approccio femminista della pellicola.

Lui sarà il villain principale della pellicola. Ewan McGregor in Birds of Prey occuperà il ruolo di Black Mask. Per questo motivo si troverà ad affrontare Harley Quinn e la sua banda di amiche super agguerrite.

L’attore sembra aver decisamente apprezzato il taglio della pellicola, tanto da aver parlato con orgoglio di un film “femminista”. Ecco cosa ha detto durante un’intervista rilasciata a Premiere Magazine.

M’interessa il fatto che il film abbia un approccio femminista. La sceneggiatura è ben scritta, è fine, e pone uno sguardo verso la misoginia. Ora come ora è importante capire come comportarsi con l’altro sesso. Dobbiamo comprendere questo cambiamento.

Nei film si mostra la misoginia picchiando e violentando le donne. Direi che è giusto far vedere queste cose perché esistono, ed ovviamente sono il peggio del peggio.

Ma nei dialoghi di Birds of Prey viene suggerito qualcosa di più sottile, una sorta di misoginia di tutti i giorni, rivolta a ciò che come uomini diciamo senza accorgercene.

Insomma, si tratta di un’investitura forte nei confronti di un film d’intrattenimento, che però secondo McGregor intende anche dare dei messaggi importanti a livello sociale.

Birds of Prey arriverà nelle sale cinematografiche il 6 febbraio 2020.

 

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment News
Tag
venerdì 11 ottobre 2019 - 15:32
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd