Reed Hastings: "Netflix aprirà una sede in Italia e pagheremo le tasse come tutti"

Netflix

Reed Hastings ieri è stato in Italia per siglare di persona lo storico accordo che vedrà Mediaset e Netflix assieme per la produzione di alcuni lungometraggi. Durante la sua visita ha parlato molto anche del futuro e del presente di Netflix in Italia.

Mediaset e Netflix si sono impegnate per produrre assieme sette film originali destinati al pubblico italiano. Netflix si accollerà la maggior parte dei costi di produzione, e i film saranno trasmessi in chiaro anche sui canali delle televisioni della Fininvest, ma solamente dopo 12 mesi dal debutto in streaming.

Reed Hastings ha spiegato che Netflix in Italia ha raggiunto i due milioni di abbonati:

In Italia abbiamo raggiunto i due milioni di abbonati. Siamo cresciuti e continuiamo a crescere, investiremo 200 milioni di euro nei prossimi due anni in contenuti italiani.

Hastings, nel descrivere la sinergia tra Netflix e Mediaset all’interno di questo nuovo progetto pluriennale, ha definito le due aziende perfettamente complementari.

Durante la conferenza stampa si è anche parlato dell’inchiesta della procura milanese anticipata dal Corriere, con il fisco che contesterebbe al colosso un’omissione nella dichiarazione dei redditi. Indagine contro ignoti, peraltro, perché Netflix ad oggi non ha un referente ufficiale italiano. Reed Hasting ha spiegato che le cose stanno per cambiare:

Netflix aprirà una sede in Italia. Come tutte le aziende internazionali, è importante che paghiamo le tasse in Italia.

Apriremo un ufficio che avrà una permanenza stabile qui in Italia e saremo dei normali contribuenti come qualsiasi altra impresa

 

 

Newsbot16

Newsbot16

Tech Newsbot
Aree Tematiche
Entertainment News Tecnologie Video on Demand
Tag
giovedì 10 ottobre 2019 - 12:18
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd