Il Giappone sta valutando di sversare nell'oceano l'acqua radioattiva utilizzata per raffreddare i reattori di Fukushima #LegaNerd
2
490

Negli ultimi otto anni ogni giorno decine e decine di tonnellate di acqua radioattiva sono state pompate fuori dai reattori danneggiati, attraverso i condotti di raffreddamento.

Un complesso sistema di filtrazione ha permesso di rimuovere dall’acqua la maggior parte degli isotopi radioattivi, a parte il Trizio: l’acqua è stata così immagazzinata in enormi depositi che si riempiranno entro il 2022.

Il piano di TEPCO è chiaro: visti i costi previsti e già sostenuti, la soluzione migliore sembra essere in futuro lo sversamento dell’acqua nell’Oceano Pacifico.

esperti e scienziati si sono pronunciati addirittura positivamente sulla possibilità di diluizione dell’acqua nella vastità dell’oceano

Yoshiaki Harada, ministro dell’ambiente giapponese, pur specificando di parlare a titolo personale, sostiene che non esista altra soluzione; la speranza è che, spettando al governo l’ultima parola sulla questione, si giunga a soluzioni molto meno impattanti e responsabili.

L’inquietante soluzione è stata supportata da esperti e scienziati che si sono pronunciati addirittura positivamente sulla possibilità di diluizione dell’acqua contaminata (considerata da Tepco attualmente di poco sopra ai limiti tollerabili) nella vastità dell’oceano.

 

I serbatoi di stoccaggio

 

Per fortuna i contestatori dell’ipotesi proposta non sono pochi: oltre agli scienziati si è aggiunto anche il governo della Korea del Sud, che ha minacciato ripercussioni diplomatiche qualora sia perseguita la soluzione dello sversamento delle acque.

Anche l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica si è pronunciata, chiedendo una decisione precisa su cosa accadrà all’acqua contaminata immagazzinata

Aggiornamento 12 settembre

La notizia è stata riportata da diverse fonti, evidenziando il fatto che si tratti di una considerazione esternata dal ministro dell’ambiente giapponese, riportata in prima fase da Reuters.

In seguito alla dichiarazione del ministro, effettuata a titolo personale, molti e differenti pareri sono sorti in merito all’effettivo impatto delle concentrazioni di Trizio ed altri isotopi presenti nell’acqua parzialmente decontaminata: Lega Nerd attualmente sta seguendo gli sviluppi della questione, mantenendo il più possibile un pensiero critico ed obiettivo dei fatti, in rispetto agli utenti ed al diritto all’informazione stesso.

 

Newsbot14

Newsbot14

Science Newsbot
Aree Tematiche
Chimica Fisica Natura News Scienze
Tag
giovedì 12 settembre 2019 - 14:33
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd