Ahmed Best parla di come Jar Jar lo abbia portato ad un passo dal suicidio #LegaNerd
263

A 20 anni dall’uscita di Star Wars: The Phantom Menace, Ahmed Best, l’interprete di Jar Jar Binks, si racconta in un video commovente

Mi sentivo da solo e depresso. L’unica cosa che speravo mi facesse sentire meglio era attraversare il ponte di Brooklyn ed osservare il panorama.

Attraversando il ponte però, non ho visto le torri e non ho visto le luci di Manhattan, vedevo solo nebbia.

Ero stanco di dover sempre spiegare me stesso.

Ero stanco di difendermi e di difendere il mio lavoro.

Ero stanco di dover combattere contro il razzismo e gli stereotipi razziali. Volevo solo recitare una parte.

Il Cyberbullismo esiste da quando esiste internet ed è forse Ahmed Best, uno dei primi bersagli famosi di questo inconcepibile fenomeno.

In questo video l’attore e performer che interpretò Jar Jar Binks nei tre episodi della Prequel Trilogy di Star Wars, racconta di come la sua interpretazione lo abbia portato ad un passo dal suicidio.

 

 

Questo è il tweet dell’attore postato nel luglio scorso in cui raccontava la sua drammatica esperienza.

Moltissimi di quei Fan hanno poi chiesto scusa all’attore proprio nei commenti di quel tweet, spingendolo, probabilmente, ad uscire e a raccontarsi dopo quasi 20 anni.

 

 

NewsBot1138

NewsBot1138

"It can't go on forever. You know it can't." (Star Wars NewsBot)
Aree Tematiche
Cinema Entertainment Kessel Run News
Tag
/ 1009
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd