In vigore da oggi il GDPR, e alcuni siti USA risultano offline in Europa

3 anni fa

Da oggi 25 maggio entra in vigore il tanto discusso GDPR, che porta una serie di nuove regolamentazioni in materia di privacy all’interno dell’Unione Europea. E chi ancora non si è adeguato ha temporaneamente chiuso il servizio per gli utenti europei.

Di GDPR (general data protection regulation) si è molto parlato negli ultimi mesi, a seguito della modifica delle policy di grandi big come Google e Facebook per rientrare nei parametri e anche grazie al tema della privacy tenuto caldo dallo scandalo Cambridge Analytica.

Da oggi è ufficialmente in vigore in tutta l’Unione Europea, introducendo diritti e facilitazioni per i cittadini.

Alcuni esempi delle novità che impattano direttamente i comuni cittadini sono:

  • diritto di accesso: sapere subito come e perchè vengono trattati i propri dati
  • diritto di rettifica: rettifica dei dati personali non corretti senza ritardi ingiustificati
  • diritto di oblio: possibilità di far cancellare i propri dati (punto molto sentito, in quanto in molte piattaforme era difficile o impossibile riuscire a farlo)
  • diritto alla portabilità: possibilità di richiedere e riceve tutte le informazioni che lo riguardano e trasmetterle a qualcun altro

Molti siti e servizi statunitensi, però, ancora non si sono adeguati alle nuove normative per i loro utenti europei, e questi ultimi hanno notato una temporanea indisponibilità di alcune piattaforme, tra cui molte testate giornalistiche come New York Daily News, Chicago Tribune, Los Angeles Times, Orlando Sentinel e Baltimore Sun.

 

Volevate leggere il Los Angeles Times? Non oggi.

 

Sicuramente ci saranno altri disservizi, non solo riguardanti siti web ma anche applicazioni e servizi, e si dovrà aspettare che ognuno implementi il necessario per poter essere utilizzabile nell’Unione Europea.

 

 

Dark Web, in vendita altri 73 milioni di dati personali
Dark Web, in vendita altri 73 milioni di dati personali
Facebook conferma di avere partnership per condivisione dati con aziende cinesi
Facebook conferma di avere partnership per condivisione dati con aziende cinesi
Mark Zuckerberg incontra oggi il Parlamento Europeo, con diretta streaming
Mark Zuckerberg incontra oggi il Parlamento Europeo, con diretta streaming
Zuckerberg incontrerà il Parlamento Europeo
Zuckerberg incontrerà il Parlamento Europeo
Facebook si adegua in anticipo al GDPR
Facebook si adegua in anticipo al GDPR
Scandalo Cambridge Analytica, salgono i numeri: gli utenti coinvolti sono 87 milioni, 214 mila in Italia
Scandalo Cambridge Analytica, salgono i numeri: gli utenti coinvolti sono 87 milioni, 214 mila in Italia
Il Trilemma di Rodrik
Il Trilemma di Rodrik