Ubisoft presenta Sam, l’assistente di gioco personale

3 anni fa

Sviluppato da Ubisoft Club, Sam utilizza la Google Cloud’s Dialogflow Enterprise Edition per fornire un servizio clienti personalizzato ai giocatori. Scopriamo nel dettaglio di che si tratta.

Ubisoft ha annunciato Sam, il primo assistente di gioco personale nato per migliorare l’esperienza dei giocatori. Sam sfrutta le informazioni del profilo dei giocatori (libreria giochi, amici, community) e i servizi Ubisoft per fornire consigli e informazioni su misura. Sam è in open beta e può essere ottenuto tramite l’app mobile gratuita di Ubisoft Club.

Il piano è di estendere l’open beta a più mercati nei prossimi mesi ma al momento Sam è disponibile solamente in lingua inglese in Canada.

Sam è il risultato dell’impegno di Ubisoft per continuare a migliorare l’Ubisoft Club e garantire nuovi servizi ai membri. Nel momento in cui i giocatori vorranno conoscere la data di uscita di un gioco, guardare un trailer, scoprire un Easter Egg o parlare con Sam del miglior Assassin della serie, l’assistente li reindirizzerà alla pagina adatta sul sito della software house francese o ad altri siti web.

Parlando o scrivendo a Sam i giocatori potranno chiedergli qualunque cosa riguardo ai titoli Ubisoft e ai servizi tramite la funzione Q&A. Sam è direttamente connesso all’account Ubisoft di un giocatore il che gli permette di analizzare le ultime partite e fornire consigli e indizi attraverso la funzione Daily Login introdotta con Tom Clancy’s Rainbow Six Siege. Sam è ancora in fase di beta e sono state pianificate per i prossimi mesi, ulteriori funzioni per arricchire il servizio offerto ai giocatori.

 

 

Sam sfrutta la Google Cloud’s Dialogflow Enterprise Edition, una suite di sviluppo end-to-end che utilizza processi naturali di linguaggio per creare interfacce di conversazione. Questa tecnologia continuerà ad aiutare il team di sviluppo nell’interpretazione e nella risposta alle domande degli utenti. Inoltre metterà in evidenza le domande più frequenti per un più immediato inserimento nel database di Sam.

La nostra ambizione è di creare un servizio innovativo e utile per i giocatori, un assistente che li conosca e li aiuti a ottenere sempre di più dalla loro esperienza di gioco – ha dichiarato Sephanie Perotti, Vice president of Online Services a Ubisoft.

Sam garantisce un’esperienza più personalizzata per i nostri fan e garantisce quello di cui hanno bisogno in minor tempo. Ciò gli permetterà di spendere meno tempo nel cercare informazioni e più nel giocare

Incorporare la Google Cloud’s Dialogflow Enterprise Edition ci ha aiutato a lavorare in modo dinamico al fine di soddisfare più velocemente i nostri clienti”

(Comunicato Stampa Ubisoft)

PlayStation 5: una banana (o altri oggetti) come controller?
PlayStation 5: una banana (o altri oggetti) come controller?
Amazon Alexa arriva sulle Xbox, ecco cosa c'è da sapere
Amazon Alexa arriva sulle Xbox, ecco cosa c'è da sapere
Apple vs Epic: un possibile sbocco giunge dall'Arizona
Apple vs Epic: un possibile sbocco giunge dall'Arizona
Niantic collabora con Microsoft a un Pokémon Go in realtà aumentata tramite Hololens?
Niantic collabora con Microsoft a un Pokémon Go in realtà aumentata tramite Hololens?
Anche l'intelligenza artificiale fatica a dominare il gioco QWOP
Anche l'intelligenza artificiale fatica a dominare il gioco QWOP
Come non detto: Terraria arriverà prossimamente anche su Google Stadia
Come non detto: Terraria arriverà prossimamente anche su Google Stadia
xCloud su PC e iOS grazie ai browser: le prime immagini
xCloud su PC e iOS grazie ai browser: le prime immagini