Cinque storie per riscoprire Wonder Woman

5 anni fa

6 minuti

Visto il successo della nuova versione cinematografica con Gal Gadot nei panni dell’amazzone di casa DC, riscopriamo il personaggio di Wonder Woman attraverso 5 imperdibili storie.

Wonder Woman, al secolo Diana Prince, è uno dei più famosi supereroi dei fumetti della DC Comics nonché la prima eroina femminile della casa fumettistica. Creata nel 1941 dalla penna dello psicologo William Moulton Marston e dalla matita del disegnatore Harry G. Peters è uno dei più iconici supereroi di sempre, oltre ad essere una delle tre icone fondanti dell’universo DC insieme a Superman e Batman.

Il personaggio ha avuto una trasposizione televisiva negli anni ’70 con Lynda Carter, ma è recentemente tornata con prepotenza nel cuore degli appassionati grazie al nuovo film con la bellissima Gal Gadot.

Il personaggio ha avuto una trasposizione televisiva negli anni ’70 in cui era interpretata da Lynda Carter (Miss Universo 1974) ma è recentemente tornata con prepotenza nel cuore degli appassionati grazie alla nuova versione cinematografica nel controverso cinematic universe DC/Warner. A dare il volto all’amazzone è ora la bellissima attrice Gal Gadot, che avevamo già visto in azione nella pellicola Batman v Superman: Dawn of Justice, e che è tornata a far sognare i fan con il lungometraggio dedicato proprio alle origini di Wonder Woman, che rappresenta senza dubbio la pellicola più apprezzata finora tra quelle DC.

Visto questo ritorno di fiamma nei confronti del personaggio, dunque, analizziamone un po’ più a fondo le origini e le peculiarità, riscoprendo anche cinque imperdibili storie a fumetti che hanno contribuito a rendere Wonder Woman un’icona intramontabile fino ad oggi.

 

 

 

 

Il personaggio esordisce sul n° 8 della testata antologica All Star Comics nel gennaio 1942 con una storia a metà tra mitologia greca e propaganda bellica. In quegli anni la DC Comics incaricò lo psicologo William Moulton Marston di analizzare la produzione di fumetti al fine di proporre dei suggerimenti per il suo miglioramento. Marston fece notare che nelle storie prodotte mancavano protagoniste femminili e, come dicevamo sopra, creò il personaggio di Wonder Woman insieme al disegnatore Harry G. Peters.

 

Il miglior rimedio per rivalorizzare le qualità delle donne è creare un personaggio femminile con tutta la forza di Superman e in più il fascino di una donna brava e bella. 

William Moultom Marston

 

Perché mai la DC Comics aveva bisogno di incaricare uno psicologo per valutare i propri prodotti? La risposta è tutt’altro che banale e scontata, e proprio nei primi decenni di boom del fumetto supereroistico la questione si pose in modo talmente forte da rischiare di distruggere completamente il lavoro creativo di tantissimi geni di quel tempo. Ci riferiamo alla nota crociata del dott. Wertham (Seduction of the Innocent,del 1954), che accusava i fumetti di minare l’integrità morale dei giovani lettori dell’epoca.

In particolare il personaggio di Wonder Woman, con i suoi vestiti e i suoi modi disinibiti, era ritenuta un pessimo esempio per le giovani fanciulle e le situazioni sull’Isola Paradiso al limite dell’omosessualità. La creazione di severe regole da parte del Comics Code Authority, unite al fatto che già dal 1947 Marston aveva lasciato le redini della serie ad altri scrittori più tradizionali, causò una involuzione qualitativa e l’abbandono del femminismo convinto.

A partire dal 1968, gli autori Mike Sekowsky, Dennis O’Neil e Dick Giordano rivitalizzarono la serie, cambiando radicalmente lo status del personaggio, che alla fine degli anni ’60 ormai risultava totalmente anacronistico. La ripresa dura tutt’ora dove Wonder Woman è stata tra i più apprezzati albi del penultimo reboot in casa DC, l’universo New 52. Andiamo dunque a scoprire assieme cinque storie imperdibili per tutti gli amanti di questo personaggio!

 

 

Wonder Woman di George Pérez

George Pérez è probabilmente l’autore che più di ogni altro ha contribuito a plasmare e a rinnovare il personaggio di Wonder Woman alla fine degli anni ’80, con cicli quali Gods and Mortals, e Challenge of The Gods. Dopo l’evento Crisi sulle Terre Infinite, Pérez ci dona un personaggio che senza rinnegare le proprie origini diventa un ambasciatore di pace e crea, cementificandole per sempre nell’immaginario collettivo, mote delle sue peculiarità.

Il ciclo Dei e Mortali è è stato pubblicato interamente in Italia nei quattro volumi I Classici DC: Wonder Woman editi a suo tempo da Planeta DeAgostini, ora da RW Lion.

 

 

 

 

 

Spirit of Truth, di Alex Ross e Paul Dini

Paul Dini racconta attraverso le splendide tavole di Alex Ross il difficile rapporto tra Wonder Woman e quella stessa umanità per cui ha sacrificato così tanto. Il fulcro della storia è la percezione della donna nel mondo moderno, e in particolare dei numerosi ostacoli che il personaggio di Diana ha dovuto affrontare tra gli uomini per il suo fisico e il suo carattere.

In Italia questa storia si trova nell’albo Grandi Eroi DC Comics: Wonder Woman di RW Lion.

 

 

 

WW: Hiketeia, di Greg Rucka e J.G. Jones

Un antico rituale greco, noto con il nome di Hiketia, lega il destino di Wonder Woman a quello di una giovane donna di Gotham City, Danielle Wellys, che ha ucciso coloro che la costringevano a prostituirsi. Sulle tracce della ragazza il crociato mascherato Batman che non si fermerà davanti a nessun tipo di avversità, donandoci una delle storie più intense legate all’universo di Wonder Woman.

La storia è edito in Italia da RW Lion in Grandi Opere DC – Wonder Woman: The Hiketeia.

 

 

 

JLA: La Profezia, di Christopher Moeller

La storia, dipinta da Christopher Moeller, è un what if fantasy che ci mostra una Wonder Woman intenta a sconfiggere tutti i colleghi della Justice League of America per evitare che giungano allo scontro dal quale non uscirebbero vivi con un grande drago malvagio, risorto per portare morte e distruzione nel mondo.

La storia è edita in Italia nell’omonimo volume pubblicato da RW Lion.

 

 

 

New 52, di Brian Azzarello e Cliff Chiang

Come dicevamo sopra, la collana dedicata a Wonder Woman nel penultimo reboot dopo l’ennesima crisi dell’universo DC (il New 52) è tra le più interessanti, grazie al lavoro dello sceneggiatore di gialli Brian Azzarello nel reinventarne le origini e le motivazioni.

Il ciclo è stato pubblicato in Italia in albi e volumi da RW Lion.

 

 

 

Wonder Woman, il film del diretto da Patty Jenkins e basato sull’omonima supereroina dei fumetti DC Comics interpretata da Gal Gadot, è disponibile dal 14 settembre per l’acquisto in digitale su iTunes e Google Play:


In collaborazione con Warner Bros.

Harley Quinn 3: confermata l'uscita della serie animata a luglio
Harley Quinn 3: confermata l'uscita della serie animata a luglio
Joker 2: una fan art mostra Lady Gaga nei panni di Harley Quinn
Joker 2: una fan art mostra Lady Gaga nei panni di Harley Quinn
Cleopatra: la Universal in trattative per acquisire i diritti del film con Gal Gadot
Cleopatra: la Universal in trattative per acquisire i diritti del film con Gal Gadot
Ezra Miller potrebbe non fare più film DC Comics dopo The Flash
Ezra Miller potrebbe non fare più film DC Comics dopo The Flash
Joker 2: una fan art immagina Joaquin Phoenix e Lady Gaga come i protagonisti di La La Land
Joker 2: una fan art immagina Joaquin Phoenix e Lady Gaga come i protagonisti di La La Land
Aquaman 2 avrà un recasting del ruolo di Amber Heard, ma l'attrice smentisce
Aquaman 2 avrà un recasting del ruolo di Amber Heard, ma l'attrice smentisce
Black Adam: il trailer ufficiale del film DC Comics
Black Adam: il trailer ufficiale del film DC Comics