ORIGINALS

NerdPlay Award 2017: i finalisti!

4 anni fa

4 minuti

Anche quest’anno il NerdPlay Award ha raggiunto la sua fase finale! Annunciamo quindi oggi i quattro finalisti che si scontreranno sul palco questa domenica a Modena Play per cercare di aggiudicarsi il premio finale e la possibilità di vedere il proprio gioco pubblicato per davvero.

Ma come funziona il NPA? Semplice, i quattro finalisti che vedete qui sotto sono stati invitati a Modena e saranno presenti domenica: si alterneranno uno alla volta sul palco per presentare il proprio gioco ad una giuria di esperti del settore, veramente il meglio che si possa trovare in Italia:

 

Durante queste presentazioni i giurati potranno fare domande ed interagire con il finalista, proprio come succederebbe in un vero “pitch” aziendale.

L’intento è far capire ai game designer in erba che partecipano al premio quali siano le dinamiche e cosa è davvero importante saper dire e fare durante a queste fondamentali presentazioni.

 

Federico Latini è il vincitore del Nerdplay Award con il suo “Maratonda”.

Tommaso Bagnoli, vincitore del NerdPlay Award 2016 con il suo “L’Attacco degli Gnomi”.

 

Alla fine ogni giurato esprimerà un voto per ogni finalista e questi voti, una volta sommati, decreteranno il vincitore del NerdPlay Award 2017!

 

 

Finalisti NerdPlay Award 2017

 

 

Manuele Giuliano presenta

Treno delle Banane

I giocatori, nei panni di Scimmiologi professionisti, sono in un Treno che viaggia nella giungla trasportando un prezioso carico di Banane, assaltato dalle sacre Scimmie del luogo. Scopo del gioco è riuscire a trasportare le Banane nei vari Villaggi, senza che le scimmie Mangino tutte le Banane, o Distruggano il treno.

Numero dei giocatori: da 2 a 4
Età minima consigliata: 8+
Durata della partita: da 30 a 45 minuti
Componenti: oltre al regolamento, 1 tabellone, 5 pedine, 1 dado (a sei facce standard), 45 carte f.to standard, 110 carte f.to piccolo, 42 segnalini e 4 tessere.
Scopo del gioco: riuscire a consegnare le Banane in tutti i Villaggi.
Sviluppo dichiarato: 80%

 

 

 

Marco Alama e Ruben Franceschi presentano

Nouvelle Vague

Sei agitato. Oggi hai la prima audizione con il nuovo regista. D’accordo, è uno bizzarro, ma tu sei un professionista. Hai studiato il copione, sei pronto. E poi non potrà chiederti di fare cose così strane, no?

Numero dei giocatori: da 2 a 6
Età minima consigliata: 8+
Durata della partita:da 30 a 45 minuti
Componenti: oltre al regolamento, 1 tabellone, 6 pedine e 97 carte.
Scopo del gioco: raggiungere la casella 10 del tabellone compiendo le Azioni, rese più difficili dalle carte Vezzo del Regista avversarie giocate nella quantità scelta dal giocatore di turno.
Sviluppo dichiarato: 80%

 

 

 

Alberto La Cerignola presenta

I Mercanti del Regno di Bu

Nel piccolo regno di Bu un associazione di mercanti riesce a ottenere prove sicure che il regno è sull’orlo del fallimento. I furbi mercanti sanno che è l’occasione giusta per diventare gli uomini più ricchi del regno di Bu.

Il piano dei mercati è investire tutti i loro soldi, che ben presto saranno carta straccia, in risorse che a breve acquisteranno molto più valore! Sfortunatamente si sa che i commercianti del regno di Bu non sono brave persone. Ora che si propone questa possibilità di certo non collaboreranno tra di loro, anzi cercheranno di ostacolarsi il più possibile.

Numero dei giocatori: da 3 a 6
Età minima consigliata: 8+
Durata della partita: 1 ora
Componenti: ltre al regolamento, 36 segnalini, 90 banconote, 1 scheda riassuntiva e 110 carte.
Scopo del gioco: accumulare più carte risorsa rispetto agli altri giocatori, tenendo a mente che i soldi alla fine del gioco non avranno nessun valore.
Sviluppo dichiarato: 90%

 

 

 

Ivan Gariboldi presenta

Exodus Bering

Durante la glaciazione che colpì la terra 20.000 anni fa, 4 tribù indiane lasciano i propri accampamenti alla ricerca di nuove terre oltre lo stretto di Bering. Il clan degli shamani dirigerà l’attraversamento ma, anche all’interno di un popolo pacifico e solidale si nascondono oscuri interessi di potere.

Numero dei giocatori: da 2 a 4
Età minima consigliata: 12+
Durata della partita: 20 minuti
Componenti: oltre al regolamento, 1 tabellone, 40 tessere, 4 pedine, 4 cubetti, 1 segnaturni e 44 carte..
Scopo del gioco: totalizzare il massimo numero di punti, totalizzati collezionando coppie di carte Oggetto, muovendo le tribù, possedendo la maggioranza di specifici Oggetti e realizzando la condizione indicata dal proprio Obiettivo segreto.
Sviluppo dichiarato: 100%

 

 

Allora ci vediamo domenica, alle ore 16:00 nell’Arena del Padiglione C a Play – Festival del Gioco 2017.

Recensione Etherfields: ritrovare se stessi tra sogni ed incubi
Recensione Etherfields: ritrovare se stessi tra sogni ed incubi
I più bei videogiochi per una serata a due a San Valentino
I più bei videogiochi per una serata a due a San Valentino
Little Nightmares 2, la rencesione: l'incubo di Tarsier Studios si fa ancora più terrificante
Little Nightmares 2, la rencesione: l'incubo di Tarsier Studios si fa ancora più terrificante
I videogiochi più attesi del 2021
I videogiochi più attesi del 2021
Recensione The Crew: nello spazio nessuno può sentirti urlare "briscola!"
Recensione The Crew: nello spazio nessuno può sentirti urlare "briscola!"
The Medium, la recensione: un'opera profonda ed ambiziosa ma ben lontana dalla perfezione
The Medium, la recensione: un'opera profonda ed ambiziosa ma ben lontana dalla perfezione
Cyberpunk 2077: prime impressioni dopo 20 ore di gioco
Cyberpunk 2077: prime impressioni dopo 20 ore di gioco