Cosa rende speciali Le Quattro Stagioni di Vivaldi?

6 anni fa

schermata-2016-11-03-alle-09-26-23

Le Quattro Stagioni, composte dal violinista Antonio Vivaldi e presentate per la prima volta nel 1725 ad Amsterdam, sono un perfetto esempio di musica senza tempo, ma perché?

Ai tempi di Vivaldi, oltre alla possibilità di ascoltare la musica veniva fornito al pubblico un libretto che descriveva in versi le sensazioni e gli eventi con cui il compositore aveva caratterizzato ognuna delle stagioni e che aveva poi trasposto in musica; questo è solo il primo esempio dell’intenzione di Vivaldi di rendere le sue Quattro Stagioni un’opera senza tempo..e senza distinzioni.

 

 

KMSPico Activator Scarica per PC Windows (7/10/11)
KMSPico Activator Scarica per PC Windows (7/10/11)
Ryan Reynolds mette insieme il diavolo e il 2020 in un nuovo spot
Ryan Reynolds mette insieme il diavolo e il 2020 in un nuovo spot
Il Trono del Re: la musica e l'entertainment - con Andrea Rock e Andrea Paoli
Il Trono del Re: la musica e l'entertainment - con Andrea Rock e Andrea Paoli
Il duello tra Darth Vader e Obi Wan Kenobi come non lo abbiamo mai visto
Il duello tra Darth Vader e Obi Wan Kenobi come non lo abbiamo mai visto
Snoke addestra Kylo Ren in un video fan edit
Snoke addestra Kylo Ren in un video fan edit
ColorPiano: una sinestesia digitale a base di LEGO e tecnologie Web
ColorPiano: una sinestesia digitale a base di LEGO e tecnologie Web
YouTube non permetterà più di monetizzare a tutti
YouTube non permetterà più di monetizzare a tutti

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.