Ghostbusters, il regista Paul Feig presenta il film a Roma

5 anni fa

7 minuti

GB_140x200_LK2

Dopo anni passati tra voci, rumors, conferme e smentite riguardo un Ghostbusters 3, la Sony ha optato per un nuovo film tutto al femminile. A dirigere il tutto l’americano Paul Feig che ha presentato il film a Roma.

Il 28 luglio 2016 sarà una data che tutti i fan del franchise dei Ghostbusters non dimenticheranno. In quel giorno infatti arriverà nei cinema di tutto il mondo il reboot/remake del film cult del 1984 diretto da Ivan Reitman e con protagonisti Bill Murray, Dan Aykroyd, il compianto Harold Ramis e Ernie Hudson.

Oggi, lunedì 27 giugno, il film con protagoniste Kristen Wiig, Melissa McCarthy, Kate McKinnon e Leslie Jones è stato presentato alla stampa (ma per leggere la nostra recensione dovrete aspettare il 28 luglio, siamo purtroppo sotto embargo) in una bella anteprima a Roma.

 

13524233_10209837584877673_649044932_o

 

A fine proiezione ho potuto incontrare il regista Paul Feig, il quale in un elegante abito e con molta disponibilità e gentilezza ha risposto alle domande dei giornalisti presenti.

 

ghostbusters-paul-feig

 

Che emozioni ti hai provato quando ti sei reso conto di cosa stavi realizzando?

Sono un fan del Ghostbusters originale e quando Ivan Reitman mi ha chiamato per coinvolgermi nel progetto oltre a una grande gioia sapevo di avere di fronte una grande sfida. Il primo film funziona molto bene grazie al cast che è molto divertente e quindi noi abbiamo cercato di fare lo stesso.

 

Fare un remake è una sfida difficile anche perché il primo film ha avuto un grande successo. Questo è più simile ad un reboot, è stata una scelta voluta?

Effettivamente si. Abbiamo dato vita ad una storia di persone che credono nei fantasmi ma proprio per questo vengono emarginate. Abbiamo cercando di rendere omaggio al film Ghostbusters ma con originalità.

 

Che emozioni hai provato quando hai visto il Ghostbusters del 1984?

All’epoca frequentavo la scuola di cinema ed avevo visto solo un trailer prima di andarlo a vedere al cinema. È stato incredibile scoprire quanto fosse divertente e che avesse effetti speciali davvero fantastici.

 

 

Ghosts in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

Ghosts in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

In Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

In Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

Gertrude the Ghost in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

Gertrude the Ghost in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

 

 

Questo Ghostbusters ha un approccio che riguarda più i geeks & freaks che gli acchiappafantasmi.

Abbiamo deciso di raccontare la storia di outsiders, di persone sminuite da chi gli sta intorno. Sono un gruppo di persone emarginate, in cui nessuno crede ma che riescono a salvare New York. Questo sono le storie che mi riesce meglio raccontare, è una storia di amicizia.

 

Per anni Dan Aykroyd ha parlato di un terzo capitolo mai realizzato, qui risulta come produttore esecutivo. 

Per me Dan è un eroe della comicità. Sapevo che Bill Murray non voleva prendere parte ad un eventuale terzo Ghostbusters, ma quando Ivan Reitman mi ha chiamato e mi ha detto che Dan era uno dei produttori esecutivi sono stato molto contento della notizia. È stato molto presente, ci siamo sentiti spesso, è stato di grande aiuto.

 

Tu sei un portabandiera della commedia al femminile, cosa le piace di questo tipo di film? 

Adoro lavorare con donne divertenti! Ce ne sono molte in giro e purtroppo molte di loro non hanno avuto modo di mettersi in mostra. Spesso nelle commedie i ruoli femminili sono al servizio di quelli maschili e spesso sono personaggi cattivi, eccessivi o pesanti. La commedia femminile non è solo per le donne, è per tutti, in fondo le persone divertenti lo sono a prescindere dal sesso.

 

 

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) inside the Mercado Hotel Lobby in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) inside the Mercado Hotel Lobby in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Erin (Kristen Wiig), Holtzmann (Kate McKinnon) and Patty (Leslie Jones) surrounded by ghosts in Times Squares in New York in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Erin (Kristen Wiig), Holtzmann (Kate McKinnon) and Patty (Leslie Jones) surrounded by ghosts in Times Squares in New York in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

 

 

Il film è dedicato ad Harold Ramis e degli attori del cast originale manca solo Rick Moranis, come mai?

Abbiamo chiesto a Rick di prendere parte al film in un cammeo ma ha rifiutato, e da fan la cosa mi ha intristito. Per quanto riguarda Harold lo conoscevo e poiché volevo dargli più spazio possibile nel film sono presenti i suoi due figlio presente nella scena del concerto e sua figlia che è presente quando viene inquadrata la caserma dei pompieri e tiene in braccio la figlia.

 

Cosa puoi dirci dei cammeo di Bill Murray e Sygourney Weaver.

L’idea è stata della mia co-sceneggiatrice Katie Dippold la quale dopo la prima stesura ha avuto l’idea di coinvolgere il cast del film originale. Quando abbiamo proposto il cammeo a Bill gli è piaciuto anche se fino all’ultimo non sapevamo se si sarebbe presentato sul set. Per quanto riguarda Sygourney è stata subito entusiasta di prendere parte al film. Inizialmente il suo ruolo eradiverso poi in corso d’opera abbiamo deciso di cambiarlo e lei si è divertita molto a giocare con l’accento tedesco.

 

Quanto il carattere delle protagoniste era in sceneggiatura e quanto lo hai costruito insieme alle attrici?

In fase di scrittura non avevo nessuno di particolare in mente, anche se quando poi nel mentre qualche nome ti viene immancabilmente in mente. L’idea di base è stata dare via a quattro caratteri diversi che fossero al servizio del film. Poi una volta scelto le attrici abbiamo cucito su di loro le protagoniste.

 

 

 

Slimer in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

Slimer in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) inside the Mercado Hotel Lobby in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) inside the Mercado Hotel Lobby in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

Erin (Kristen Wiig), Kevin (Chris Hemsworth) and Patty (Leslie Jones) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

Erin (Kristen Wiig), Kevin (Chris Hemsworth) and Patty (Leslie Jones) in Columbia Pictures’ GHOSTBUSTERS.

 

 

Il trailer non è stato ben accolto. Come mai secondo lei? Ultimamente molti sono i film con protagoniste delle eroine, non si rischia di cadere nel cliché?

C’è stata una vera e propria campagna anti Ghostbusters da persone che erano contro il progetto da sempre, le quali hanno sollecitato altre persone. Di sicuro ci sono persone a cui non è piaciuto e ovviamente lo accetto, fa parte del gioco. Il primo trailer era un primo squardo su qualcosa di nuovo e quando lo abbiamo mostrato al pubblico al cinema è piaciuto. Io comunque vedo sempre il bicchiere mezzo pieno.

Per quanto riguarda la seconda parte della domanda non credo ci sia rischio di cliché. Sono ancora troppo pochi i ruoli di qualità che prevedono protagoniste femminili, si dovrebbe puntare di più alla parità.

 

In tutto il mondo Ghostbusters è amato da sempre, non a caso esistono gruppi che girano fan film e fa conoscere il franchise ovunque. Da regista cosa pensa di questa passione?

Non posso parlare per la Sony ma spero che la supporti, sono che Ivan Reitman lo fa. I gruppi di fan di Ghostbusters sono fantastici, non solo diffondono l’amore per il franchise ma sono sempre disponibili per fiere, ad iniziative di beneficienza e molto altro.

E poi con me non sono mai stati scortesi, ovvio a qualcuno non può non piacere tale progetto ma da loro mai una parola offensiva. Per quanto riguarda i fan film: continuate a farli!

 

 

 

Ghostbusters arriverà nelle sale italiane il prossimo 28 luglio. Scoprite tutto sul film nel nostro hub dedicato: leganerd.com/ghostbusters
Marco Bellocchio alla Festa del Cinema presenta Esterno Notte: “Volevo ribaltare il campo rispetto a Buongiorno Notte.”
Marco Bellocchio alla Festa del Cinema presenta Esterno Notte: “Volevo ribaltare il campo rispetto a Buongiorno Notte.”
Scene da un matrimonio, Jessica Chastain: “Mio marito odia questo personaggio!”
Scene da un matrimonio, Jessica Chastain: “Mio marito odia questo personaggio!”
I Manetti Bros alla Festa del Cinema rileggono il loro cinema in vista di Diabolik: ”Il coronamento di un sogno.”
I Manetti Bros alla Festa del Cinema rileggono il loro cinema in vista di Diabolik: ”Il coronamento di un sogno.”
Belle, il report dell'incontro con Mamoru Hosoda: "Ho fatto la mia versione de La Bella e la Bestia"
Belle, il report dell'incontro con Mamoru Hosoda: "Ho fatto la mia versione de La Bella e la Bestia"
Ghostbusters: Legacy, la recensione dell’attesissimo sequel
Ghostbusters: Legacy, la recensione dell’attesissimo sequel
Jenny Yohana Kansil, intervista alla stilista "ribelle": "la moda come simbolo di ribellione e rinascita"
Jenny Yohana Kansil, intervista alla stilista "ribelle": "la moda come simbolo di ribellione e rinascita"
Valentyn Vasyanovych, intervista al regista di Reflection: "in Europa queste torture inumane stanno ancora accadendo"
Valentyn Vasyanovych, intervista al regista di Reflection: "in Europa queste torture inumane stanno ancora accadendo"