Edugame, il business di imparare giocando

6 anni fa

edugame-01

Nel 2014 le applicazioni per bambini per imparare videogiocando hanno generato un mercato di quasi 6 miliardi di dollari, e le stime sono tutte al rialzo.

La rivoluzione digitale e la diffusione capillare dei dispositivi mobili ha cambiato molte nostre abitudini, e il settore giochi educativi per bambini non è sicuramente stato esente dalle nuove influenze.

I giochi di tavolo stanno inesorabilmente cedendo il passo ai cosiddetti Edugame, videogiochi pensati per un pubblico giovanissimo che siano in grado di far imparare nozioni di base come semplici operazioni matematiche e lo spelling delle parole.

 

edugame-02

 

Il settore nel 2014 ha generato introiti per 5.6 miliardi di dollari, di cui 135.6 milioni solo in Europa, e le stime prevedono per il 2019 il raggiungimento dei 13 miliardi di fatturato al tasso annuo di crescita del 18.5%. Proprio l’Europa sarà trainante per questo comparto, con un tasso di crescita stimato del 26.9% contro il più contenuto +14.6% del Nord America (da sempre un mercato chiave nel campo videoludico).

 

Un mercato tutt’altro che marginale.

 

 

Netflix, 5 giochi disponibili in Italia, è ufficiale: ecco la lista
Netflix, 5 giochi disponibili in Italia, è ufficiale: ecco la lista
Giochi su Netflix: come scaricarli e giocarci
Giochi su Netflix: come scaricarli e giocarci
Soulstice: trailer dell'action-rpg italiano tra Berserk e Claymore
Soulstice: trailer dell'action-rpg italiano tra Berserk e Claymore
Baldo The Guardian Owls, La Recensione del videogioco italiano tra Zelda e Studio Ghibli
Baldo The Guardian Owls, La Recensione del videogioco italiano tra Zelda e Studio Ghibli
Behind the Frame Il paesaggio più bello, la recensione di un gioiellino "alla Ghibli"
Behind the Frame Il paesaggio più bello, la recensione di un gioiellino "alla Ghibli"
Broken Roads, Team17 rivela in video il suo nuovo RPG tattico
Broken Roads, Team17 rivela in video il suo nuovo RPG tattico
Lockdown effect: una persona su 5 ha comprato la sua prima console durante la pandemia
Lockdown effect: una persona su 5 ha comprato la sua prima console durante la pandemia