Acqua di Marte

6 anni fa

marte

Dopo oltre 40 anni di ricerche, la Nasa ha provato che su Marte c’è acqua. È salmastra ed in modeste quantità flusice al suolo.

Questa incredibile scoperta è stata fatta grazie ai rilievi effettuati del MRO, il satellite Mars Reconnaissance Orbiter che da 10 anni orbita attorno al pianeta rosso. Lo studio si è basato sulla analisi di strisce scure che stagionalmente si ripresentano ciclicamente nei pressi di alcuni pendii del pianeta.

 

 

le strisce stagionali sono formate da acqua salina che si allungano deurante la stagione calda e si ritirano durante la stagione fredda

Il MRO, dotato di uno spettrometro in grado di individuare diversi tipi di minerali analizzando le diverse lunghezze d’onda, ha permesso ai ricercatori della Nasa di mettere a punto una differenziazione tra i vari elementi, riuscendo a comprendere il mistero delle strisce stagionali: sono formate da acqua salina, che durante la stagione calda di Marte si allungano e durante la stagione fredda si ritirano.

 

 

Il punto adesso è capire da dove proviene l’acqua di Marte. Lo scambio con l’atmosfera in forma di vapore è una ipotesi poco probabile, infatti lo studio dei ricercatori punta sull’ipotesi di un ghiacciaio sotterraneo che sciogliendosi nei mesi estivi rilascia l’acqua e grazie alla componente salina riesce a rimanere liquida ad una temperatura fra i -70°C e i +24°C.

L’acqua su Marte: c’è!

Insomma, dopo anni di ipotesi e congetture, questo nuovo studio presentato il 28 settembre in streaming dalla Nasa e pubblicato su Nature Geoscience, conferma finalmente che l’acqua su Marte c’è. Il prossimo importante tassello si chiama ExoMars, la missione dell’Agenzia Spaziale Europea e Russa che manderà in orbita su Marte un nuovo satellite e sulla sua superficie un nuovo rover, che effettuerà analisi geologiche e biochimiche alla ricerca di vita presente o passata.

 

 

È legno, è pietra, è la fine della strada
È un resto di tronco, è (qualcuno) un po’ solo
È un pezzo di vetro, è la vita, è il sole
È la notte, è la morte, è un laccio, è l’amo
È un albero in un campo, è il nodo del legno
(…)

 

 

SpaceX: youtuber si avvicina alla base di lancio, in barba alla sicurezza
SpaceX: youtuber si avvicina alla base di lancio, in barba alla sicurezza
SolarWinds, gli hacker stranieri hanno colpito persino la NASA
SolarWinds, gli hacker stranieri hanno colpito persino la NASA
Accordo Italia-Nasa: nel 2024 andremo sulla Luna
Accordo Italia-Nasa: nel 2024 andremo sulla Luna
IgNobel 2020: ecco tutti i vincitori del premio dedicato alle ricerche più assurde dell'anno
IgNobel 2020: ecco tutti i vincitori del premio dedicato alle ricerche più assurde dell'anno
L'Isola delle Bambole Impiccate
L'Isola delle Bambole Impiccate
Chris Cassidy e lo specchietto perduto nello spazio
Chris Cassidy e lo specchietto perduto nello spazio
Siamo nella merda
Siamo nella merda