Batman: Arkham Knight

6 anni fa

8 minuti

maxresdefault

Lucca, venerdì 31 ottobre, ore 13:00, sala Ingellis, padiglione Games. Ghast Deaves, social marketing manager di Rocksteady Studios presenta Batman: Arkham Knight e io che già da mesi sbavo su questo video, non vedo l’ora!

In fila ci sono diversi ragazzetti entusiasti come me, ma l’evento è solo per la stampa, purtroppo se ne andranno delusi. Noi siamo tra i primi, in pochi secondi una hostess fa il check della nostra prenotazione e ci lascia passare.

Il posto accanto a Catwoman è libero, pertanto mi dirigo lì a passo spedito.

Entriamo in sala, ad accogliere i giornalisti erano presenti i ragazzi di Gotham Shadows seduti in ordine sparso, il posto accanto a Catwoman è libero, pertanto mi dirigo lì a passo spedito. Non faccio in tempo a pensare che la partenza sia ottima che Catwoman si alza e assieme ai suoi compari in costume lascia la sala, d’istinto le dico: “Te ne vai così?” e lei mi risponde: “Il capo ha detto che dobbiamo andare, mi spiace”. Abbandono l’idea di trascorrere mezz’ora accanto a Catwoman e mi preparo ad ascoltare Ghast Deaves.

 

LuccaCG14 itomi venerdì

Ghast, o Gaz per gli amici, è seduto al posto centrale e accanto a lui una traduttrice e il responsabile marketing di Warner Italia per quanto riguarda i videogames mi pare, o forse ha un altro incarico, boh, non saprei, comunque il suo discorso è durato 3 secondi e il succo è che alla Warner son tutti contenti che esca sto gioco.

Prima di iniziare la presentazione anche il signor Lucca Comics (NdItomi: era il PR di Lucca Comics, Marco Giannatiempo), riconoscibile dal completo a quadri scozzesi color cachi, fa il suo discorso che posso tranquillamente tradurre in 4 parole: Niente Video! Niente Foto!

Gaz è carico appalla

Finiti i pipponi introduttivi parte Gaz che è carico appalla, ci racconta dei progetti che avevano per lo spaventapasseri e che l’hanno volutamente tenuto fuori da Arkham City proprio per usarlo in questo super finalone, ci racconta di come hanno creato il personaggio dell’Arkham Knight assieme alla DC e del motivo per cui servisse ai fini della storia un personaggio nuovo.

 

Batman-Arkham-Knight-Gets-Leaked-Screenshots-Artwork

Ok per i pochi che ancora non ci sono arrivati lo riassumo io in 3 secondi: serviva un personaggio con un’identità segreta che potesse essere chiunque così da poter avere a fine gioco il colpo di scena dove si svela chi è in realtà il cattivo. Serviva anche un leader di un grosso esercito con tanto di mezzi corazzati per far combattere la Batmobile che altrimenti sarebbe stata figa ma inutile, per risparmiare hanno fatto un personaggio unico.

Parte il video, tutto girato con il motore del gioco, zero scene pre renderizzate, figo. Gordon è su un ponte davanti ad un’isoletta con una struttura blindata usata come base dai cattivi, arriva Batman, i cattivi fanno esplodere il ponte con un elicottero e mentre stanno per uccidere Batman lo spaventapasseri gli telefona e gli dice di non farlo perché altrimenti finisce il gioco, i cattivi se ne vanno a testa bassa e il gioco comincia.

 

20141013140240_0e1c3

I cattivi se ne vanno a testa bassa e il gioco comincia.

Gaz ci spiega subito che l’obiettivo di questo capitolo è farci immedesimare il più possibile nel crociato di Gotham e per farlo hanno perfezionato tutto il sistema di combattimento rendendolo più immediato e coinvolgente, poi ci urla nelle orecchie “BE THE BATMAN!” (NdItomi: Ghast ha letteralmente iniziato ad urlare!) e inizia la telecronaca del combattimento: l’ambiente ora è molto più interattivo, ora i nemici invece di prenderli a calci e pugni puoi anche spaccargli la faccia nello spigolo di una scrivania, o piazzargli la testa dentro al contatore della luce oppure puoi trasformare i tuoi nemici in Raiden staccando i lampadari e piantandoglieli in testa, in sostanza hanno aumentato il numero di takedown, e migliorata la fluidità del tutto. Buono.

 

BatAK-1

Il batarang che lo lanci e lui mentre vola scansiona l’area per localizzare gli obiettivi di Batman, figo.

A questo punto parte un altro intermezzo, due chiacchiere con Oracolo in video chat e ci viene mostrato un nuovo gadget, il batarang che lo lanci e lui mentre vola scansiona l’area per localizzare gli obiettivi di Batman, figo.

Dopo un’altra chiacchierata con Oracolo finalmente Batman incontra l’Arkham Knight che però è venuto con il suo esercito e i suoi mezzi corazzati, quindi Gaz ci urla nelle orecchie “BE THE BATMAN!” e finalmente vediamo la Batmobile che però è rimasta fuori dall’isola e il ponte è distrutto! Niente paura ci rassicura Gaz, prendiamo il controllo remoto della Batmobile, agganciamo un cavo alla parte rotta del ponte, la solleviamo a mo di rampa e la usiamo per saltare dentro l’isola, da adesso in poi ogni volta che Batman salta, sotto al culo gli si presenterà la Batmobile.

 

Batmobile - Batman Arkham Knight Wallpaper

Tutta la parte di gameplay dedicata alla Batmobile devo dire che è molto curata, e da quel che si vede è un ottimo mezzo di supporto.

Il guaio è che l’hanno resa talmente versatile che talvolta sfocia nell’assurdo: mentre Batman girava per l’isoletta con la Batmobile mi è venuta in mente la sigla iniziale di “Una pallottola spuntata” non so se ho reso l’idea.

Ma torniamo a noi, la Batmobile monta un cannone da 60 mm (questa cosa deve essere molto importante perché Gaz l’ha ripetuta almeno 10 volte quindi ricordatevelo! 60 mm!) e le ruote possono girarsi a 90 gradi quindi la sensazione quando la si utilizza è quella di un vero e proprio carro armato e, visto che i nemici hanno a loro volta dei mezzi corazzati, durante i combattimenti sembra proprio di giocare a World of Tanks!
Non sembra male ma il guaio è che anche se è una novità non mi ha dato la sensazione di avere davanti qualcosa di nuovo, peccato, avrei voluto entusiasmarmi di più.

Tiriamo giù un po di veicoli nemici con il nostro cannone da 60 mm, ne atterriamo un po’ di quelli appiedati con un altro cannone che spara proiettili che non uccidono e poi saltiamo fuori dalla Batmobile perché fondamentalmente ci piace fare anche a pugni nella faccia e gli ultimi li facciamo fuori così, la bazza in questo caso è che appena usciti dalla Batmobile abbiamo il “Bonus Batmobile” che ci permette di fare altre figate in combattimento e altri takedown esclusivi.

Ora che abbiamo seccato quasi tutti i nemici andiamo a liberare degli ostaggi, ma, hey! Qualcuno si ricorda dove abbiamo parcheggiato la Batmobile? No? Nessuno? “NESSUN PROBLEMA!” Ci urla Gaz nelle orecchie, basta saltare e la Batmobile ci si presenterà sotto al culo! Partiamo per il salvataggio!

Nei vecchi capitoli, una volta liberati gli ostaggi, Batman li abbandonava al loro destino per continuare la lotta al crimine, adesso invece che abbiamo la Batmobile, possiamo fare i ganzi con gli ostaggi, pertanto li carichiamo nel bagagliaio dotato di un apposito vano porta ostaggi e li portiamo in un posto sicuro di Gotham City. Con una tamarrata del genere da mostrare ai pulotti di Gotham il crimine può sicuramente aspettare!

 

 

 

batman-arkham-knight-gamescom-3-jpg

Saltiamo il ponte, apriamo il bagagliaio, facciamo uscire l’ostaggio che si ricongiungerà a Gordon e i suoi uomini e il video si conclude.

Saltiamo il ponte, apriamo il bagagliaio, facciamo uscire l’ostaggio che si ricongiungerà a Gordon e i suoi uomini e il video si conclude. Nel mezzo c’erano anche una scena dove la Batmobile lanciava una serie di missili per fare esplodere tutto e un’altra dove Batman usava il rampino per arrampicarsi in cima a una torre mentre Gaz diceva che avevano migliorato il tutto per fare in modo che le arrampicate fossero più fluide e veloci, ma sinceramente non ricordo dove e quando. Amen.

Sorvoliamo la parte di question time, visto che è durata 3 minuti e sono state fatte le domande più stupide del mondo, tipo: “Gaz ci spoileri il finale?” o roba simile.

Gaz ci saluta tutto contento, si fa fotografare da tutti e poi si prepara per le interviste. Noi usciamo contenti ma con qualche perplessità.

Da quanto abbiamo potuto vedere, il nuovo Batman: Arkham Knight punta moltissimo sull’interattività dell’ambiente circostante e sull’utilizzo della Batmobile, tutto figo sia chiaro, ma quella ventata di aria fresca che Rocksteady aveva promesso per il franchise a mio avviso non si è percepita.

Inoltre non si è parlato minimamente di eventuali altri personaggi giocabili (vedi Catwoman in Arkham City o Robin in Harley Quinn’s revenge), non si è parlato dei rompicapo dell’Enigmista, non si è parlato di altri cattivi di contorno alla vicenda, o di DLC o di Multiplayer…

Bello il video ma mi aspettavo qualcosa in più. Forse è ancora troppo presto e le notizie arriveranno nei prossimi mesi, speriamo.

Batman: Arkham Knight uscirà il prossimo giugno su PS4, XBOXONE e PC.

Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
WandaVision, la spiegazione del finale
WandaVision, la spiegazione del finale
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Raya e l'Ultimo Drago, la recensione
Raya e l'Ultimo Drago, la recensione
Raya e l'Ultimo Drago, dalle parole di registi, sceneggiatori e producer
Raya e l'Ultimo Drago, dalle parole di registi, sceneggiatori e producer