Motorola scatenata: Nuovo Moto X, Moto G, Moto 360 e Moto Hint

7 anni fa

8 minuti

MotoX

Evidentemente l’acquisizione di Lenovo ha fatto bene a Motorola: ovvio che quanto presentato oggi fosse già programmato da quando ancora il “babbo” era Google, ma Motorola ieri mattina ha presentato una nuova line-up davvero di tutto rispetto.

La settimana è di quelle i fuoco per la tecnologia, tra presentazioni speciali, keynote e IFA a Berlino c’è solo l’imbarazzo della scelta. Non sono solito parlarvi di tutto quello che esce, ma solo di quello che ritengo più interessante ed ecco che quindi inevitabilmente parliamo un po’ dei nuovi prodotti presentati da Motorola durante il suo evento speciale a Chicago di ieri.

 

 

Sono ben quattro: due smartphone di fascia alta (Moto X) e media (Moto G), uno smartwatch (Moto 360) e un nuovo auticolare bluetooth particolare (Moto Hint).

 

 

 

Moto X

Grazie a Dio non hanno per davvero adottato il nome che girava da mesi per il nuovo X, e cioè “Moto X+1”, sarebbe davvero stato imbarazzante.

Il nuovo Moto X mantiene lo stesso nome, ma sinceramente avrei preferito che avessero aggiunto un numero, ci stava bene IMHO: Moto X2, così come Moto G2, Moto E2, etc… vabbé, “lo sapranno meglio loro” come si dice in questi casi.

 

motox-plus-story-main

Il nuovo Moto X cresce in tutto: caratteristiche, dimensioni e materiali.

Tra le altre cose lo schermo diventa da 5.2 pollici (forse un po’ troppo, avrei preferito un 5 pollici) e la risoluzione passa al Full HD:

  • Display: 5,2″ Full HD AMOLED (1080×1920)
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 801 quad-core 2.5GHz (MSM8974AC)
  • GPU: Adreno 330
  • RAM: 2 GB
  • Memoria: 16/32 GB
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel
  • Fotocamera frontale: 2 megapixel
  • Batteria: 2.300 mAh
  • Connettività: Wi-Fi 802.1 a /g/b/n/ac dual band, Bluetooth Smart
  • Dimensioni: 140,8 x 72,4 x 9,9 mm
  • Peso: 144 g
  • OS: Android 4.4.4 KitKat

La scocca è ora in metallo e il design si rinnova (ma non troppo in realtà) proponendo casse frontali (yay!) e flash integrato attorno alla camera, una scelta particolare che devo ancora capire se mi piace o no.

Non mi fa impazzire il nuovo logo Motorola in metallo così “ritagliato” dal resto della scocca, preferivo largamente la scelta più minimale dell’anno scorso, ma ho idea che questa nuova versione permetta una realizzazione più semplice delle “cover”.

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Rimane la super personalizzazione con Moto Maker, ma solo gli Stati Uniti.

Come avrete già intuito rimane la super personalizzazione con Moto Maker, almeno per gli Stati Uniti, e arrivano nuovi materiali e colori per il retro, tra cui anche la pelle. Molto figo.

La camera sul retro passa da 10 a 13Mpx, non che voglia dire molto. I primissimi hands-on parlano di una camera molto veloce e descrivono un sacco di funzionalità particolari come il voice-control, la registrazione di video 4k e altro. Staremo a vedere.

Rimangono chiaramente tutte le figate di Motorola a livello di sistema operativo come il controllo vocale avanzato, le notifiche a schermo spento, etc… insomma le cose che ci sono piaciute del primo Moto X sono presenti anche in questa nuova versione.

La batteria come al solito è sotto le aspettative come caratteristiche (solo 2300mAh) ma Motorola ci ha abituato ad una super ottimizzazione in questo campo che garantisce un’autonomia più che decente nonostante la batteria non gigante. Speriamo che anche in questo nuovo Moto X non si smentisca in questo.

 

 

Devo dire che mi sono innamorato della versione bianca + bambù, c’è poco da dire: in foto sembra davvero bellissima e sono certo che dal vero lo è ancora di più… il problema sarà comprarlo personalizzato dagli Stati Uniti… o forse no:

 

Sarà il mio prossimo smartphone? Beh, ci sono buone possibilità.

Sarà il mio prossimo smartphone? Beh, ci sono buone possibilità, ma da qui a fine anno aspetto ancora il nuovi iPhone (che promette davvero bene) e, soprattutto, il nuovo Nexus (su cui cadrà la mia scelta inevitabilmente, ma è bello credere di avere altre scelte).

Motorola Moto X sarà disponibile a partire da ottobre in versione nera, pelle e legno nel suo taglio da 16 GB. Il prezzo consigliato al pubblico è di 499€. (via)

Vi lascio con una po’ di foto di The Verge, la finezza di zigrinare il tasto power per distinguerlo al tatto dal bilanciere del volume è una di quelle cose che ti fanno amare Motorola:

 

 

 

 

 

Moto G

Il Moto G è giustamente considerato la scelta migliore per chi si vuole comprare uno smartphone Android ad un buon prezzo e che giri più che dignitosamente. Su Amazon il modello dell’anno scorso viaggia intorno ai 150€, un prezzo davvero irresistibile.

 

UK-EN_moto_g_card_1_ValueProp_bleedz72xfvsi

 

Insieme al Moto E (di cui ancora non è uscito un nuovo modello) il Moto G è la punta di diamante di Motorola verso i mercati emergenti e la fascia low e medium budget del mercato, non a caso ne esiste anche una versione dual SIM.

Il nuovo Moto G presenta uno schermo da 5 pollici, uno Snapdragon 400 e speaker frontali, davvero molto interessante:

  • Schermo: 5″ HD (1280 x 720 pixel)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 400 quad-core da 1,2 GHz
  • GPU: Adreno 305 da 450 MHz
  • RAM: 1 GB
  • Memoria interna: 8/16 GB espandibile via microSD
  • Fotocamera posteriore: 8 megapixel
  • Fotocamera frontale: 2 megapixel
  • Batteria: 2.070 mAh
  • Dimensioni: 70,7 x 141,5 x 10,99 mm
  • Peso: 149 g
  • OS: Android 4.4.4 KitKat

Considerando che il prezzo di listino consigliato è di 199€ direi che il nuovo Moto G conferma le caratteristiche generali del modello precedente e rilancia su tutto. Ottimo.

Un’altra caratteristica che mantiene e che mi piaceva moltissimo nel vecchio modello è la possibilità di cambiare la cover sul retro, cosa che avrei voluto vedere anche sull’X (ma mi rendo conto che la costruzione generale ne avrebbe risentito).

Molto probabilmente si confermerà lo smartphone da consigliare ad amici e parenti.

Motorola Moto G sarà disponibile a partire da ottobre in versione nera e bianca. Il prezzo consigliato è di 199€.

Molto probabilmente si confermerà lo smartphone da consigliare ad amici e parenti che vogliono spendere poco e avere un buon prodotto, brava Motorola.

 

 

 

 

Moto 360

Ne abbiamo parlato (anche troppo) negli scorsi mesi e ormai sappiamo già praticamente tutto del nuovo smartwatch di Motorola: Ha uno schermo tondo, è bello da vedersi, minimale, ha Android Wear, la carica induttiva, il sensore di battito cardiaco e il pedometro integrato…. bla bla bla.

 

moto-360-3

 

Finalmente il 360 è stato presentato ed ecco le sue caratterstiche tecniche ufficiali:

  • Schermo: 1,56″ 320×290 pixel, 205ppi
  • CPU: TI OMAP 3
  • RAM: 512 MB
  • Memoria interna: 4 GB
  • Batteria: 320 mAh
  • Certificazione: IP67
  • Dimensioni: 46 mm (diametro), 11,5 mm (spessore)
  • Peso: 49g (con cinturino in pelle)
  • OS: Android Wear

 

Il cinturino è intercambiabile, cinque le opzioni disponibili all’acquisto (tre in pelle e due in metallo) e due i colori per lo smartwatch, acciaio e nero.

 

 

Il problema, a prescindere da tutti i mille discorsi già fatti, rimane quello dell’autonomia di questi benedetti smartwatch. Vero, questo Moto 360 ha una comoda base in cui riporlo tutte le sere e caricarlo durante la notte (via Qi) ma non trovo accettabile un’autonomia di una sola giornata per un device di questo tipo.

Gli ultimi hands-on parlano di una giornata scarsa di autonomia: non ci siamo proprio.

Si, perché nonostante nei mesi scorsi si fosse parlato di 2/3 giorni di autonomia per il 360 gli ultimi hands-on parlano di una giornata scarsa.

Per quanto mi riguarda questo, se confermato, è un “deal breaker”: già ritengo poco utile in generale Android Wear allo stato attuale… se poi devo ricaricare ogni notte mi scende proprio. So già che smetterei di usarlo dopo una settimana, sicuro proprio.

Il Motorola Moto 360 sarà disponibile a partire da ottobre in versione pelle grigia e pelle nera al prezzo consigliato di 249,00€.

 

 

Moto Hint

Un “one more thing” interessante: un nuovo auricolare bluetooth, o “wireless earbud” come lo chiamano ora, studiato per apparire il meno possibile (è davvero piccolo) e aiutarvi nel nuovo mondo di comandi e risposte vocali in cui ci stiamo per avventurare con questa nuova generazione di prodotti.

 

 

Sarà più comodo impartire ordini vocali e ricevere le risposte direttamente all’orecchio, niente che un auricolare bluetooth non faccia già, intendiamoci (oddio, l’integrazione e compatibilità generale con Google Now per ora è penosa, diciamolo)

Ha 3 ore e qualcosa di autonomia che arrivano a 10 grazie al case-caricatore con il quale viene venduto, ha una buona estetica e dimensioni contenute.

 

 

Personalmente uso già (solo in auto) un ottimo auricolare bluetooth (Jawbone Era) e questo potrebbe essere il suo successore se non fosse che costa un po’ troppo: 149$ il prezzo di listino americano.

Non si conosce ancora la disponibilità e il prezzo per l’Italia, ma non ho dubbi che verrà venduto a 149€ … considerato che l’Era costa sui 100€ farò molta fatica a giustificare l’acquisto di questo nuovo aggeggio… vedremo.

 

•••

 

Che ne pensate? Vi piacciono i nuovi prodotti Motorola? Avete già programmato l’acquisto di qualcosa e avete un gorilla sulle spalle da ieri? Dite la vostra nei commenti!

 

 

Mailtime 63: Speciale Natale
Mailtime 63: Speciale Natale
Guida ai Regali di Natale 2015
Guida ai Regali di Natale 2015
Nerdvana 5: Motorola, IFA, iPhone 6 e Apple Watch
Nerdvana 5: Motorola, IFA, iPhone 6 e Apple Watch
Google I/O 2014: Android Everywhere
Google I/O 2014: Android Everywhere
Nerdvana 2: Smartphones, Android Wear, Lucca Comics & Games, iOS 8 e tanto altro!
Nerdvana 2: Smartphones, Android Wear, Lucca Comics & Games, iOS 8 e tanto altro!
Nerdvana 2: Smartphones, Android Wear, Lucca Comics & Games, iOS 8 e tanto altro!
Nerdvana 2: Smartphones, Android Wear, Lucca Comics & Games, iOS 8 e tanto altro!