GUIDE

Fai da te: Steampunk goggles

8 anni fa

Goggles steampunk

Se volete provare lo stile Steampunk vi potrebbero bastare un paio di pantaloni neri con delle scarpe eleganti, una camicia bianca , un panciotto e un cilindro.

O una gonna lunga, un corsetto e una camicetta…  Potete aggiungere un bastone da passeggio (pomo fantasia su manico di scopa dipinto di nero) e un’arma dall’aria retro futuristica (pistola spaziale di plastica,  dipinta color bronzo). Trovate tutto in un negozio cinese, o magari in qualche vecchio armadio.

Un vero contrassegno dello stile Steampunk, però, sono ormai gli occhialoni (goggles). Gli occhiali da saldatore che si usavano una volta andavano benissimo, ma ora sono in vendita solo modelli più elaborati che non a tutti piacciono.

Se non volete comperarli su internet (costano da 20 Euro in su), ecco un tutorial su come farsi da se’ una versione base con materiale economico.

 

Fig. 1

Fig. 1

1. Cercate dei tappi di metallo a vite per le conserve, del diametro di 5 cm circa. Con delle forbicine per le unghie (e con attenzione) ritagliate un’apertura lasciando un po’ di margine. Se volete, scartavetrate i bordi.

 

Coprite il foro, che per forza di cose risulterà irregolare, incollandovi sopra con l’attaccatutto una guarnizione di gomma per caffettiere.

Potete anche usare tappi di plastica di simili dimensioni. L’importante è che l’apertura risulti ben fatta. (Nelle foto di questo tutorial vi sono tappi sia di metallo che di plastica)

 

2. Sul bordo del tappo praticate due fori in posizioni diametralmente opposte. Usate una fustella per fare i  buchi nel cuoio, oppure un trapanino tipo Dremel.

 

 

Fig. 2

Fig. 2

3. Con un vecchio ritaglio di pelle preparate una sagoma della forma di Fig. 2 per i paraocchi laterali. Fate prima un modello di cartoncino, e accertatevi che quando lo inserirete all’interno del tappo, assuma la forma voluta. Segnate dove dovrete fare dei buchi nella sagoma di pelle.

 

4. Ricavate le lenti da pezzi di plastica trasparente del colore che preferite. Potete usare più strati di plastica. La plastica incolore si trova facilmente. Per quella colorata, suggerisco le bottiglie della birra, dell’aranciata, ecc.

 

5. Potete dipingere i goggles con vernice dorata spray. Per ottenere un aspetto invecchiato dipingete prima i pezzi di nero opaco, poi applicate sopra una vernice color bronzo con un pennello  o spugnetta poco intrisi.

 

Fig. 3

Fig. 3

6. Preparate il ponte del naso con una striscetta di pelle, facendo dei fori a 2,5 cm di distanza, e i due cinturini laterali, con relativi fori, inserendo un anello di metallo. (Fig. 3)

 

 

Fig.4

Fig.4

7. Incollate le lenti all’interno. Montate ponte del naso e cinturini laterali tramite dei dadi con bullone, come da Fig. 4 .  Aggiungete all’interno i paraocchi prima di stringere i dadi.

 

 

Fig. 5

Fig. 5

8. Attaccate agli anelli un cinturino a vostro piacere, meglio se elastico e/o regolabile. (Fig. 5 )

 

9 – Potete aggiungere bulloni extra, viti, piccoli ingranaggi, ecc. Ispiratevi su internet.  Altre idee sulla mia pagina Facebook di Prof. Alchemist e nel mio blog.

La Lega Degli Straordinari Gentlemen
La Lega Degli Straordinari Gentlemen
The Game Fortress Comic & Movie Festival 2019: 15-16 Giugno a Palmanova
The Game Fortress Comic & Movie Festival 2019: 15-16 Giugno a Palmanova
Macchine Mortali
Macchine Mortali
Due nuovi modelli di Spectacles in arrivo
Due nuovi modelli di Spectacles in arrivo
Turbocomics 5 - Focus on: Rough Riders
Turbocomics 5 - Focus on: Rough Riders
SteamCon 2017: a Pisa la Convention dedicata allo Steampunk
SteamCon 2017: a Pisa la Convention dedicata allo Steampunk
Sìon, il crowdfunding Calabrese dai colori Steampunk
Sìon, il crowdfunding Calabrese dai colori Steampunk

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.