Professione Youtuber #LegaNerd
di
Aznerol
5

youtubers

Esiste tutta una razza di creativi: gli Youtuber. Escludendo quelli che fanno filmati del menga dove parlano o meglio sparlano di tutto, ma soprattutto di niente, quelli che restano sono devi veri e propri talenti.

Una nuova razza di persone: Youtuber.

Spesso e volentieri sono tutti ragazzi che hanno coltivato questo interesse fra le proprie mura domestiche e hanno raggiunto livelli elevatissimi.

Da qui l’idea di scrivere un articolo su questa categoria di nuovi giovani che cercano di emergere nel mondo, sfruttando quello che gli riesce meglio: esprimere la loro creatività.

Ne ho conosciuti solamente quattro o cinque, ma ognuno di loro ha caratteristiche diverse dagli altri. Alcuni di loro sono abili nel disegno, altri fanno veri e propri corti che niente hanno da invidiare a grandi realizzazioni italiane o addirittura straniere.

Ma come nasce questa passione? Secondo me molti di loro (e questa ovviamente è una mia opinione personale) sono persone molto introverse e hanno un gran bisogno di mettersi in mostra.

Alcuni di loro dal vivo erano molto meno spigliati di quanto non siano in video, anzi alcuni sembravano persone completamente differenti, ma questo ormai credo sia un pò il problema delle nuove generazioni digitali.

Tralasciando questo aspetto personale, partiamo dall’inizio.

HurleyChenKarim

Youtube è un piccolo sitarello nato nel 2006 da tre giovani nerd:  Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, tre ex dipendenti al soldo di Paypal.

Probabilmente nessuno di loro si immaginava che quella piattaforma sarebbe stata acquistata da Google per qualcosa come 1,65 miliardi a distanza di un solo anno.

Il miglior acquisto
di Brin e Page

Probabilmente se fosse stato ora, non so quanti miliardi avrebbero dovuto scucire Brin e Page (vedi Facebook cosa ha pagato per Whats’up), ma al tempo fu una delle maggiori acquisizioni della storia del web.

Ma come funziona Yuotube? Semplice! Realizzo il mio video delle vacanze, mentre picchio il compagno di scuola, mentre gioco a qualcosa o semplicemente mentre mi scaccolo… e tutte le persone che transitano dalla pagina del portale hanno accesso ai miei video.

Più visite ho e più sono considerato popolare. La domanda a questo punto è: ma questa popolarità si paga?? Certo!

Google è attualmente il maggior motore di advertising esistente al mondo e come tutte le major pubblicitarie guadagna in funzione della visibilità che ha la loro pubblicità.

Da questo metti insieme le due cose e viene fuori una macchina sforna miliardi! Un ragazzino si riprende mentre si infila una matita nel naso, milioni di persone lo osservano (dopo averti fatto vedere un piccolo spot di pochi secondi) e Google macina miliardi.

facebook-behavioral-advertising

Ma quanto guadagna uno Youtuber? Partiamo con distinguere l’Italia dagli altri paesi in cui Google è presente. All’estero, complice anche la maggior quantità di persone che fruiscono del servizio, uno Youtuber può guadagnarsi da vivere egregiamente, ma in Italia è tutta altra storia.

Esiste una partnership tra Google ed il creatore del servizio soggetta ad uno pseudo contratto di segretezza.

Perché?? In linea teorica non si può divulgare quanto prende uno Youtuber, in pratica si tiene nascosto il fatto che entrano miliardi a Google e ai creatori dei vari video arrivano le noccioline.

Hai voglia a morire di fame!!!

Come tutte le cose segrete su Internet, tutti sanno di questa cosa! All’incirca uno Youtuber medio (quindi non particolarmente famoso) arriva a prendere dalle 5/10 (anche meno) euro ogni 10K visualizzazioni in Italia.

Google per suggellare questa sponsorizzazione di talenti e portare il maggior numero di video maker sulla propria piattaforma, nel 2011 e nel 2012, ha addirittura indetto un concorso chiamato NextUp, al quale era possibile partecipare con qualsiasi video che fosse creativo. Il vincitore si portava a casa la fantastica cifra di 20000 euro ed una settimana di formazione a Londra negli studios di Google.

 

Questo il vincitore del 2011, un talento tutto italiano!

 

Purtroppo dopo il 2012 non lo hanno più fatto, perché non c’era l’intenzione di incentivare i creativi, ormai Youtube è talmente sommersa di video che in pratica vive di vita propria.

Incredibilmente ci riescono e fanno milioni di visite…

Purtroppo come tutti i fenomeni di massa, tanti attirati dal facile successo si sono improvvisati nella realizzazione di corti e di tutorial di tutti i tipi ed incredibilmente ci riescono.

Porto in esempio questi due video, uno all’estremo dell’altro e poi basta altrimenti sembra che faccia pubblicità ad uno dei due, ma secondo me si capisce bene la differenza di potenziale dei nuovi creativi sul Tubo

Il video che segue è di un certo Frank Matano (che per chi non lo conosce è una delle iene su Italia 1) simpaticissimo per l’amor di Dio, ma tuttavia rispetto ad un vero creativo questo video non è proprio uno dei suoi migliori cortometraggi.

 

 

La quantità di visualizzazioni è impressionante, mentre l’altro video in questione è dello stesso ragazzo che ho linkato prima che ripubblico solamente perché ha avuto un riconoscimento ufficiale di Google.

 

 

Qui sicuramente c’è stato dell’impegno e del tempo investito per creare soggetto e sceneggiatura, montaggio, costumi e via discorrendo.

La differenza di visite tra il primo ed il secondo video è notevole

Non me ne abbiate, tutto questo è un semplice esempio per far comprendere ad un eventuale nuovo Youtuber quanto sarà difficile il suo cammino sul Tubo!

Ma il bello di Youtube è anche questo, dare al pubblico ciò che vuole. La musica da sentire a gratisse, i pezzi storici dei film, gli scorreggioni e anche un pò di sana gnocca che non guasta mai!

Infine se volete fare i soldi sul Tubo è bene che abbiate molta aria in pancia!!! ;)

Aree Tematiche
Creatività Entertainment Internet Video
Tag
venerdì 18 aprile 2014 - 14:51
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd