Hearthstone Closed Beta

7 anni fa

26 minuti

Hearthstone

Hearthstone: Heroes of Warcraft è il nuovo videogame free-to-play di carte collezionabili ambientato nel mondo di Warcraft e prodotto, ovviamente, da Blizzard.

Da tempo si parla di Hearthstone di qua, Hearthstone di là, ma la domanda fondamentale è:

Questo Hearthstone è un bel gioco, o se ne parla solo perché è Blizzard?

La risposta, personalmente, è sì ad entrambe (dafuq?), ed ora andiamo a capire perché.

 

Nota: il gioco si chiama Hearthstone, non Heartstone. Sarebbe la “pietra del focolare”, e non la “pietra del cuore”.

 

 

 

Una premessa, che non fa mai male

A me i giochi di carte non piacciono (fate pur partire gli insulti). Ne ho giocati diversi (che io ricordi, Magic the GatheringStar WarsStar Trek, in versione “fisica”, ed altri in versione elettronica), ne ho capito le regole, a volte ho anche imparato il deckbuilding efficiente, ma tutti questi giochi hanno un problema alla base, dal mio punto di vista.

Il gioco di carte tende ad essere schiavo di un sistema di risorse

Conscio del fatto che il mazzo me lo faccio io (anche se detta così sembra a doppio senso), e che quindi sono io a decidere quali carte portare con me, il gioco tende normalmente ad essere schiavo di un sistema di risorse, che può rendere la partita frustrante (non tutti i giochi, ma in linea generale possiamo prenderlo come uno “standard” del genere).

Ecco, in Hearthstone questo problema ha un impatto minore (per lo meno rispetto a MtG), ma lo vedremo in seguito.

 

 

Cos’è Hearthstone?

Hearthstone (d’ora in poi HS) è il gioco online di carte collezionabili della Blizzard, ambientato nel mondo di World of Warcraft, o forse potremmo dire “giocato nel mondo di WoW”.

Infatti, a sentirne lo staff al Blizzcon, pare che cercassero di immaginarsi un gioco di carte che potesse far parte dell’ambientazione, invece che semplicemente basato su di essa, come suggerito anche dal sottofondo “suoni di taverna” durante il gioco.

card-book-neutral

Hearthstone non è stato creato solo per i fan di WoW!

Di conseguenza, HS pesca dal mondo di WoW, ma senza legarsi troppo rigidamente ad esso.

Tutti gli appassionati di WoW (presente!) ritroveranno tanti incantesimi, personaggi e creature familiari, ma anche chi non conosce l’ambientazione può facilmente interessarsi a questo gioco, perché non è richiesta “formazione pregressa” (non è un’offerta di lavoro in Italia).

 

Nota: Hearthstone è un gioco free to play, e non è un pay-to-win. Certo, spendere soldi vi fa farmare prima le carte, ma una buona strategia di gioco può vincere contro un mazzo teoricamente più potente; le carte potenti, infatti, si usano in genere a “fine gioco”, per questioni di mana, e certe carte teoricamente “deboli”, e quindi poco costose, possono svoltare una partita.

 

 

 

Cos’è un gioco di carte collezionabili?

Diciamo che se lo state chiedendo, forse siete nel posto sbagliato, ma fa niente, mi sento buono e vi elargisco una spiegazione sintetica.

Un gioco di carte collezionabili (GCC, in inglese CCG da Collectible Card Game) è un gioco da tavolo (potete giocarlo anche a terra, sulla panchina del parco, persino sul cofano della macchina, non sentitevi legati) in cui ogni giocatore utilizza delle carte da lui selezionate per “costruirsi” il proprio mazzo.

custom-deck-list

I giocatori non necessariamente possiedono tutte le carte disponibili (da cui il “collezionabili”), perché i vari pacchetti (normalmente chiamati boosters, da booster pack) contengono carte casuali, e le diverse carte hanno una diversa “rarità”, che determina quante se ne trovino ogni millantamila boosters.

Spoiler
Ad esempio, le carte “Silvio in prigione” (costa 10 mana di ogni colore) e “Posti di lavoro per tutti” (20 mana verdi) non sono ancora state trovate da nessuno, nonostante le vendite di MtG dichiarino oltre due miliardi e mezzo di booster venduti.

Ogni giocatore si fa il mazzo (mi piace troppo usare quest’espressione un po’ ambigua!) e va ad affrontare altri giocatori, secondo regole specifiche del gioco stesso (tipo “non puoi giocare il ‘Distruttore di universi’ se non mangi prima un panino con senape, maionese, salame di Milano e mozzarella di Bufala”, oppure “se vuoi giocare ‘Eolo il dio dei venti’ devi bere una spuma da mezzo in un sorso solo”).

Alla fine, chi batte l’avversario ha vinto la partita (incredibile, vero?). Il vincitore intasca il premio, che può variare da una carta di merda nei tornei dell’ACR, ad un booster nei tornei condominiali dei quartieri alti, per arrivare ad una vergine diciottenne nei campionati mondiali (l’unico modo per un giocatore di GCC di rimediare la figa).

Spoiler
Chiaramente, dal lato del produttore del gioco la spinta è a far comprare più booster in modo da fare soldi, ma il giocatore medio non se ne rende conto. I giocatori più “smarti” rivendono le carte per soldi, su mercati dipendenti dal mana usato per la carta (nero, bianco, rosso, verde, blu, ma in quest’ultimo comprano solo i puffi).

 

 

Cos’è un gioco online?

Aridaje, ma allora qui abbiamo un problema! Ok, spiego in breve, comunque.

Un gioco online è un gioco che si gioca attraverso una connessione di rete, con gente che non si sa neanche chi sia e/o dove sia.

Spoiler
Regola numero 1: se è una donna single lituana di vent’anni, in realtà è un siciliano quarantenne sposato e con figli.

Questo consente ai tuoi avversari di dirti come e quando siano stati con tua madre.

Spoiler
Regola numero 2: sempre la madre, perché di certo tutti ne hanno una, viva o morta, mentre le sorelle non sempre esistono.

In questo modo, uno può giocare anche quando non ha amici nel mondo reale (scenario tipico del giocatore online).

 

 

Le carte di Hearthstone

Ok, dopo le premesse iniziali, andiamo a vedere come funziona HS.

Abbiamo già detto che HS è un GCC online, e che condivide la stessa ambientazione di WoW. Andiamo quindi a vedere esattamente come sono strutturate e divise le carte.

 

Anatomia di una carta

Esistono carte di tre diversi tipi: seguaci (minions), incantesimi (spells), ed armi (weapons).

Secondo le meccaniche di gioco, anche gli eroi (i “personaggi” che scegliamo di giocare) e le loro abilità di classe (una per personaggio) sono carte, ma le escludiamo in quanto non propriamente tali (create per una versione “da tavolo”?).

 

 

Carte arma

weapon-cardLe carte arma sono dei “power-up” per alcune classi (Hunter, Paladin, Rogue, Shaman, Warrior), che consentono agli eroi di attaccare (l’eroe avversario oppure i suoi seguaci) come azione “gratuita”, cioé senza costo di mana.

Queste carte hanno il costo in mana in alto a sinistra, l’immagine nella parte alta, il nome al centro, eventuale testo aggiuntivo in basso, e negli angoli inferiori l’attacco (a sinistra, con le due spade) e la durabilità (a destra, con lo scudo spaccato).

 

 

Carte Incantesimo

spell-card

Le carte incantesimo sono le più semplici. In alto a sinistra vediamo il costo in mana, e la parte centrale è composta da immagine e testo, separati dal nome della carta stessa.

Quando si gioca una carta incantesimo che non sia “segreta”, gli effetti si applicano immediatamente. Le carte segrete restano in sospeso fino a che non si verificano le condizioni per il loro funzionamento.

 

 

Carte Seguace

monster-cardLe carte seguace si usano per evocare i personaggi/mostri che combatteranno per noi; hanno il costo in mana in alto a sinistra, il “ritratto” del seguace in un ovale nella parte alta (sotto il quale è presente il nome), un box con eventuali informazioni aggiuntive (le vedremo nelle meccaniche), e poi negli angoli inferiori sono indicati l’attacco (a sinistra, numero con la spada) e la vita (a destra, numero con la goccia di sangue).

Una volta messo in gioco, un minion deve attendere il turno successivo prima di poter attaccare.

 

 

Carte normali e
carte dorate

Le carte dorate sono per fighetteria, non forniscono vantaggi in gioco

Tutte le carte esistono in versione normale e dorata. La differenza è puramente estetica (le carte dorate fanno più figo), ma in termini di gioco sono assolutamente identiche.

Pensate alle carte dorate come alle carte patinate dei GCC da tavolo.

 

 

Rarità delle carte

Le carte hanno una rarità, rappresentata da una piccola gemma colorata, posta tra il nome della carta ed il box di testo. Le rarità, ed i colori, sono come segue (in parentesi il nome in inglese):

  • Omaggio (free): nessuna gemma. queste carte sono quelle che otteniamo ad inizio gioco, oppure quando acquisiamo un nuovo eroe.
  • Comune (common): nessuna gemma oppure gemma bianca.
  • Rare (rare): gemma blu.
  • Epiche (epic): gemma viola.
  • Leggendarie (legendary): gemma arancione.

 

 

Gli eroi

In HS esistono nove eroi (ognuno rappresentata da un personaggio “iconico” di WoW); ogni eroe si distingue dagli altri per il potere speciale (che costa sempre 2 mana, a prescindere dalla classe), ed ovviamente per la disponibilità di carte specifiche. Gli eroi, ed i loro poteri speciali sono i seguenti:

hero-cards

Nota: i link sulle classi riportano alla pagina dell’eroe su HearthHead, quelli sui nomi riportano alla pagina del personaggio su WoWWiki (giusto per completezza).

 

 

 

I mazzi base

Ogni eroe dispone di un mazzo “base”.

Ogni eroe dispone di un mazzo “base”, contenente 10 carte specifiche per quella classe (che non possono, cioé, essere usate dalle altre classi).

Alcune di queste le otterremo automaticamente nel momento in cui acquisiamo l’eroe (sono carte omaggio, vedi la sezione sulla rarità), mentre altre le otterremo durante il gioco.

 

Esistono 25 carte riservate per ogni eroe, tutte le altre sono generiche ed utilizzabili da tutti.

 

I mazzi expert

Ogni eroe, oltre alle 10 carte base, dispone anche di 15 carte avanzate, che si trovano nei booster pack, e comunque riservate alla classe.

L’unica differenza estetica tra le carte base e quelle avanzate, è che le avanzate “comuni” sono indicate da una gemma bianca (vedi la sezione sulla rarità).

 

 

Le carte neutrali

Esistono poi tante carte “neutrali”, utilizzabili cioé da qualunque eroe.

Esistono poi tante carte “neutrali”, utilizzabili cioé da qualunque eroe. Queste carte sono solo di tipo minion, in quanto incantesimi ed armi sono ad uso e consumo esclusivo della classe specifica. Anche queste si trovano nei booster pack.

 

 

 

Il Deckbuilding in Hearthstone

In tutti i giochi di carte, il deckbuilding (farsi il mazzo) è una parte importantissima, in quanto stabilisce quella che sarà la nostra strategia di gioco.

Hearthstone non è un GCC basato sul resource farming, e questo ha un forte peso nel deckbuilding

Nei giochi di carte con resource farming, quelli cioé in cui è necessario “produrre” risorse per giocare le carte (e.g.: Magic the Gathering), la strategia di gioco sarà fortemente alterata dalla necessità di includere carte risorsa.

In Hearthstone, invece, non c’è produzione di risorse (spiegherò in dettaglio nel capitolo sul gameplay), quindi il mazzo è “a tutto gioco”. Ci sono però delle limitazioni:

  • Il mazzo è sempre composto da 30 carte, a prescindere dal livello dell’eroe in uso.
  • Ci possono essere solo due copie di ogni specifica carta, a prescindere che siano normali o dorate
  • Ci può essere solo una copia di ogni carta leggendaria, a prescindere che sia normale o dorata
  • Quando create un mazzo per un eroe, non state togliendo carte dal vostro pool totale. Di conseguenza potete riutilizzare la stessa singola carta neutrale in ogni mazzo personalizzato, se volete

Detto questo, potete farvi il mazzo come preferite, basando la vostra strategia sulle abilità di classe (carte base ed avanzate) o sui seguagi (carte di classe e neutrali). Va da se che la via di mezzo è in genere la scelta migliore.

 

Nota: esiste la possibilità, quando vogliamo avviare una partita, di giocare con il mazzo “base”. Non ho esplorato attivamente questa opzione, uso il mazzo fatto da me, ma credo che il sistema “popoli” il mazzo base in primo luogo con le carte base ed avanzate di tale eroe, e poi con carte neutrali random.

 

 

 

Il gameplay di Hearthstone

Ok, abbiamo visto le carte, ora vediamo come si gioca ad Hearthstone.

Ok, abbiamo visto le carte, ora vediamo come si gioca ad HS. Il gioco si svolge a turni, con i due giocatori che si alternano.

L’ordine di gioco è stabilito casualmente, con il lancio di una moneta. Il giocatore che inizia per secondo pesca una carta in più prima dell’inizio del gioco (quattro carte in tutto, invece che tre), ed ottiene anche una carta “moneta” che gli consente di ottenere un cristallo di mana aggiuntivo, ma solo nel turno in cui la usa.

All’inizio del gioco, ogni giocatore ha un cristallo di mana, e ne acquisisce un altro ad ogni suo turno, fino ad un massimo di 10 (ed attualmente esistono solo due carte con costo 10).

Hearthstone è un GCC dal ritmo veloce e quasi frenetico, che incorpora un sistema per “forzare” il gioco qualora un giocatore perda troppo tempo a decidere

Durante il proprio turno, il giocatore può compiere tutte le azioni che vuole, in qualunque ordine.

Per facilitare il gioco, ogni azione possibile (incantesimi da lanciare, attacchi dei seguaci, abilità) è evidenziato con un’aura verde intorno al seguace/eroe/carta/abilità.

Questo aiuta a velocizzare il gioco, dato che ogni turno ha una durata limitata (non so esattamente quanto sia il limite, non ho verificato).

L’ordine delle azioni, come detto, non è rigido. Io posso attaccare con un seguace, lanciare un incantesimo, attaccare con un altro seguace, evocare due seguaci aggiuntivi, e poi usare l’abilità del mio eroe, oppure lanciare tutte le magie che posso, e poi attaccare, o qualunque altra combinazione mi venga in mente.

Il gioco termina quando uno o entrambi gli eroi scendono a zero vita

o quando uno dei partecipanti si ritira. Non esiste pareggio, se entrambi gli eroi muoiono è doppia sconfitta.

A fine partita si guadagnano XP (di più se si vince, di meno se si perde), con i quali l’eroe può salire di livello, ed acquisire nuove carte base o carte dorate.

 

 

La durata delle partite

Hearthstone è un gioco rapido, e dal ritmo quasi frenetico.

Hearthstone è un gioco rapido, e dal ritmo quasi frenetico. Non dico che abbiate solo un paio di secondi per decidere la vostra mossa, ma non avete più di un paio di minuti per giocare il vostro turno.

Il sistema di risorse con il limite al decimo turno, poi, contribuisce a fornire al gioco il suo ritmo (si entra rapidamente “nel vivo”).

Raramente ho speso più di 15 minuti su una partita, e diverse mie partite viaggiano su una media di 8-9 minuti.

 

 

Il crafting

Questa parte non l’ho ancora provata direttamente (conto di farlo quanto prima), ma fondamentalmente il sistema è semplice.

Il crafting vi consente di ottenere una carta desiderata, anche se siete sfortunati con i booster

Ogni carta (escluse quelle del mazzo base) può essere disincantata (praticamente distrutta) per ottenere Arcane Dust, con la quale possiamo creare altre carte a nostro piacimento.

Ovviamente, per bilanciare l’andamento, il costo di creazione di una carta è superiore all’arcane dust che otteniamo disincantando una carta di pari rarità, secondo la tabella seguente:

enchant

 

card-deathwingConsiderando il limite di 2 carte per tipo nel mazzo, va da se che ogni copia oltre la seconda può essere liberamente disincantata; in linea teorica, se non volete fare i fighi, e mostrare solo carte patinate (dorate), vi conviene disincantare proprio queste ultime.

Dopotutto, nella peggiore delle ipotesi, vi servono 80 booster, quindi 8000 gold, per potervi creare la carta normale di Deathwing, e scusatemi se è poco!

Quindi, dentro con le quest, farmate gold, e disincantate i doppioni, DeathwingAlextraszaAntonidas vi attendono!

 

 

Le missioni

Ogni giorno otterremo una quest, fino ad un limite di 3. Il completamento di tali quest (uccidere X numero di seguaci, infliggere Y danni agli eroi nemici, vincere Z partite) ci farà guadagnare monete d’oro, con le quali possiamo comprare booster pack nel negozio.

 

 

Il negozio

Il negozio è il luogo in cui comprare i booster pack con cui espandere il nostro parco carte. Qui possiamo spendere le monete d’oro guadagnate con le missioni, oppure pagare con moneta reale. La differenza è semplicemente che con le monete d’oro possiamo comprare un pacchetto alla volta, mentre se spendiamo moneta reale possiamo comprare 2, 7, 15 o 40 booster tutti insieme (rispettivamente 2.69 €, 8.99 €, 17.99 € e 44.99 €).

 

 

Single-player vs. Multi-player

Il gioco è un multi-player, non prevede una modalità single player, al di là del tutorial/addestramento.

Se volete fare XP, dovete giocare in multi-player. Il gioco prevede anche una modalità Arena, in cui le carte non vengono dal nostro mazzo, ma le scegliamo una ad una da una scelta di tre carte ogni volta, fino a raggiungere le 30. La modalità Arena prevede ricompense speciali.

 

 

Screenshot dal gioco

Una piccola gallery di immagini dal gioco:

 

 

Le meccaniche delle carte

Chiaramente, l’uso delle carte, che determinerà la nostra strategia di gioco, è legato alle meccaniche delle carte stesse.

Ad esempio, se giochiamo la carta del Vodoo Doctor, che è in grado di curare 2 punti vita ad un bersaglio qualunque, ma né il nostro eroe né i nostri minion sono feriti, abbiamo sprecato un potere.

Le meccaniche di gioco sono importantissime per gestire la nostra strategia: un errore può costare la partita.

Se, invece, giochiamo Angry Chicken, gli giochiamo sopra (come Paladino) Blessing of Kings, e al turno successivo gli facciamo attaccare un nemico con attacco 1 o 2 (acquisendo così Enrage), possiamo poi giocare il nostro Vodoo Doctor e curare la nostra gallina, che a quel punto avrà 10 di attacco e 5 di vita (e sticazzi!).

Le carte hanno diverse meccaniche, non sto ad elencarle tutte qui, ma indico le più importanti (almeno secondo me):

  • Battlecry (Grido di battaglia): la carta ha un effetto speciale che si applica al momento in cui viene messa in gioco
  • Secret (Segreto): la carta resta “in sospeso” fino al momento in cui si verificano le condizioni per l’attivazione; a quel punto l’effetto entra in funzione interrompendo l’azione
  • Charge (Carica): il seguage può attaccare nello stesso turno in cui viene giocata, invece che aspettare il turno successivo
  • Enrage (Rabbia): il seguace cambia qualcosa nel momento in cui viene ferito, ad esempio un bonus di attacco
  • Taunt (Provocazione): questi seguaci si distinguono perché la loro icona sul campo di gioco è posta su uno scudo. L’avversario non può attaccare l’eroe o i seguaci se è presente un seguace con provocazione; deve concentrare i suoi attacchi su quest’ultimo
  • Silence (Silenzio): queste carte eliminano tutto il testo descrittivo (i.e.: le meccaniche) della carta bersaglio. Un minion con provocazione diventa un minion normale, ad esempio

 

 

Aspetti tecnici del gioco

Passiamo ora a qualcosa di meno legato al gameplay, e relativo alla realizzazione tecnica.

 

La grafica

Si sa, Blizzard ci ha sempre viziati a prodotti di qualità grafica eccellente (haters gonna hate!), ed anche HS non ci delude sotto questo aspetto.

Seppur sia “semplicemente” un gioco di carte, HS ci offre una grafica di qualità elevata, ed effetti speciali molto piacevoli agli occhi, per aggiungere un po’ di pepe ad un piazzare carte sul tavolo. Anche i menu sono animati egregiamente, e piacevoli da vedere.

Il tutto mantiene una “continuità” stilistica con la saga di Warcraft, ovviamente, legandosi più a WoW che ai capitoli RTS (sempre per il discorso ideale del gioco giocato in WoW).

Le immagini delle carte sono di qualità incredibilmente elevata, in quanto hanno utilizzato i concept art stessi per realizzarle.

 

 

L’audio

Anche il commento audio del gioco è perfettamente in linea con le aspettative. Effetti sonori di elevata qualità, suoni personalizzati per le carte (catchphrases, versi, e così via).

Il sottofondo musicale ci cala nell’idea di essere un abitante di Azeroth che sta giocando in taverna, creando un’atmosfera tutta speciale.

Ovviamente non potevamo aspettarci di meno, dalla Blizzard.

Blizzard come sempre ci vizia con grafica e sonoro di alto livello, e non manca di inserire dettagli curiosi

 

 

La cura dei dettagli

Tutti quelli che hanno giocato giochi della Blizzard sanno già quanto gli autori e gli sviluppatori si divertano ad inserire dettagli ed easter eggs nei loro giochi, soprattutto nella linea Warcraft. Non mancano di regalarci qualcosa di divertente anche in HS, ovviamente.

I dettagli li troviamo nel campo audio, con catchphrases dei personaggi, prese direttamente dai capitoli precedenti, o altre chicche (Il mitico “Job Done” dei peasant di Warcraft II quando non possiamo più compiere alcuna azione, ad esempio).

Ma il lato grafico la fa da padrone anche in questo campo, con elementi interattivi nei campi di battaglia. Ogni campo di battaglia, infatti, contiene alcuni elementi interattivi negli angoli (porte che si aprono e si chiudono, luci che si accendono e si spengono, ed altre cose che non vi dico e che dovete scoprire da soli).

Chiaramente, il gioco in se non consente una presenza esagerata di tali dettagli, ma con il tempo, e l’espansione del gioco stesso, qualcosa si aggiungerà di sicuro.

 

 

La localizzazione italiana

E qui abbiamo la pecca, secondo me. Non sono mai stato un fan della localizzazione italiana di World of Warcraft, per non dire che mi ha fatto cagare, e purtroppo HS eredita la stessa struttura.

Personalmente odio la localizzazione italiana, ma son punti di vista (però il troll napoletano fa cagare)

Ora, diverse persone mi verranno a dire “Eh, ma devi capire che mica è semplice fare la localizzazione di un gioco, vorrei vedere te”. Beh, a quelle persone vorrei dire che Hellscream tradotto in Malogrido fa schifo al cazzo, e che Proudmoore non può diventarmi Marefiero, giusto per citarne un paio.

Peggio ancora, poi, quando i troll parlano come il brigadiere Ciro della Casa Circondariale di Napoli, giusto per citarne una.

Per fortuna, posso tenermi il client in inglese, e non soffrire di queste schifezze, ma chiaramente son punti di vista.

Il mio è quello giusto, però…

 

 

Il futuro

Chiaramente, essendo il gioco ancora in Beta, tutto potrà cambiare da un momento all’altro, quindi questo articolo va preso con le pinze.

Sicuramente ci saranno espansioni in futuro (allo stato attuale ci sono circa 400 carte, quindi sicuramente ne aggiungeranno altre in futuro).

 

 

Video

Giusto un paio di video che ho fatto per voi.

 

L’intro in italiano

 

Una partita in italiano

 

 

Link vari ed eventuali

  • La pagina ufficiale di Hearthstone in italiano ed in inglese.
  • Hearthhead, community con una marea di informazioni e commenti in merito al gioco, alle carte, ed agli eroi.
  • Il Deckbuilder offerto da Hearthhead, dove potete sbizzarrirvi a provare configurazioni di mazzi.
  • Hearthstone Wiki, dove potete trovare diverse informazioni sul gioco e sulle carte.

 

Patch 1.0.0.4217

La Blizzard ha rilasciato una patch, vi inserisco le note qui in uno spoiler (le trovate qui).

Spoiler

Generale

  • Ora è possibile abbandonare una missione al giorno. Scartandone una, se ne riceve una nuova casuale al suo posto.
  • Nuova funzione: avversario recente. Nell’elenco amici viene visualizzato il nome dell’ultimo avversario affrontato, a patto che non sia un amico di ID Reale o di BattleTag. Se la partita è stata particolarmente emozionante, sarà possibile aggiungerlo all’elenco degli amici per giocarci insieme in futuro!
  • Nuova funzione: giocatori vicini. Ora è possibile attivare la visualizzazione degli altri giocatori di Hearthstone sul proprio network locale presenti nell’elenco amici.
  • Con il controllo parentale ora è possibile disattivare gli acquisti nel negozio di gioco.
  • Ora è possibile attivare e disattivare i suoni del gioco quando è in background.
  • Ora non è possibile guadagnare più di 100 oro al giorno vincendo partite in modalità Gioco. Questo limite non include l’oro guadagnato completando le missioni, vincendo in Arena o compiendo le imprese. Il raggiungimento di tale limite verrà segnalato in gioco. Il motivo del suo inserimento è quello di combattere alcuni metodi di acquisizione d’oro che violano le Condizioni di utilizzo. Lo spirito del fair play è estremamente importante per noi e continueremo a controllare il guadagno d’oro per assicurarci che il gioco resti godibile per tutti.

 

 

Classifica

  • Il sistema di gioco delle partite Classificate è stato completamente ristrutturato.
  • Ora ci sono “stagioni” che si azzerano alla fine di ogni mese.
  • Ci sono nuovi gradi e ritratti di servitori per tutti i livelli di gioco.
  • Si ottiene una stella per ogni vittoria e se ne perde una per ogni sconfitta. La quantità di stelle determina il grado.
  • Per i giocatori che raggiungono il grado massimo (Leggenda) e sono tra i migliori 10.000, verrà visualizzata la posizione esatta nella classifica della regione.
  • In futuro ci saranno ricompense per chi gioca in modalità Classificata, ma non sono state implementate con questa patch e saranno aggiunte più avanti.

 

 

Arena

  • Il numero di partite che possono essere vinte in Arena è ora di 12 (invece che 9).
  • Le ricompense dell’Arena sono state riviste.

 

 

Dinamica di gioco

 

Generale

  • Tutte le carte Dorate ora sono animate.
  • Gli effetti visivi di alcune carte sono stati migliorati.
  • Ysera ora evoca le sue carte Sogno direttamente dal Sogno di Smeraldo!
  • Re Krush ora fa la sua “dinosaurica” comparsa quando viene giocato!
  • Al’Akir ora scende in battaglia sulle ali della tempesta!

 

Cacciatore

  • Sguinzaglia i Segugi è stata rielaborata e ora è: “(4) Evoca un Segugio 1/1 con Carica per ogni servitore nemico sul campo di battaglia”.
  • La versione precedente di questa carta consentiva ai Cacciatori di vincere una partita in un singolo turno, partendo senza servitori sul tabellone di gioco. Questa versione dovrebbe dare modo ai Cacciatori di divertirsi con nuove combinazioni e migliorare la loro abilità ad area.
  • È stata temporaneamente aumentata la quantità di Polvere Arcana che si ottiene disincantando Sguinzaglia i Segugi in modo che sia equivalente alla quantità originariamente necessaria per crearla.
  • Condor Affamato ora è una 2/1 (invece di 2/2).
  • A certi livelli il Cacciatore era troppo forte contro Mago, Druido e Ladro. Questo cambiamento a Condor Affamato dovrebbe sistemare le cose contro queste classi.

 

Sacerdote

  • Controllo Mentale ora costa 10 Mana (invece di 8).
  • Controllo Mentale era una carta frustrante, quando giocata dall’avversario. I giocatori si davano da fare per evocare i loro potenti servitori, per poi vederseli sottratti e morire proprio per mano loro, nel turno successivo. Questo cambiamento dovrebbe permettere agli avversari dei Sacerdoti di avere un paio di turni in più per giocare con il proprio Ragnaros.

 

Stregone

  • Il Grido di Battaglia di Imp delle Fiamme ora infligge 3 danni (invece di 2).
  • Questo piccolo cambiamento dovrebbe ridurre leggermente l’efficacia dello Stregone nelle prime fasi di gioco. Stiamo tenendo d’occhio altre carte con cui lo Stregone mantiene il controllo del tabellone di gioco nelle prime fasi ed effettueremo eventuali cambiamenti necessari in una prossima patch.
  • È stata temporaneamente aumentata la quantità di Polvere Arcana che si ottiene disincantando Imp delle Fiamme in modo che sia equivalente alla quantità originariamente necessaria per crearla.

 

Neutrali

  • Comandante d’Argento ora è una 4/2 (invece di 4/3).
  • Comandante d’Argento viene giocata più spesso di quanto avremmo voluto, quindi ne riduciamo la potenza per aumentare la varietà di carte giocate.
  • È stata temporaneamente aumentata la quantità di Polvere Arcana che si ottiene disincantando Comandante d’Argento in modo che sia equivalente alla quantità originariamente necessaria per crearla.
  • Chierica del Sole Infranto ora è una 3/2 (invece di 3/3).
  • Chierica del Sole Infranto mantiene le creature dei mazzi “da rush” abbastanza in vita da evitare molte magie ad area mirate a pulire il tabellone. Ridurre la salute di 1 rende la Chierica del Sole Infranto un po’ più vulnerabile senza però indebolirla troppo.
  • La versione Dorata della carta Elite Tauren Chieftain è stata aggiunta alla collezione di chi ha partecipato alla BlizzCon 2013 o ha comprato il biglietto virtuale.
  • Se questa carta non compare, assicuratevi di aver aggiunto al vostro account Battle.net il codice che si trova sul retro della carta per gli oggetti digitali presente nel contenitore del badge o quello che vi è stato inviato in seguito all’acquisto del biglietto virtuale.

 

Interfaccia

  • L’interfaccia della chat è stata ulteriormente migliorata.
  • Il grado del personaggio (icona e numero) ora è visibile nell’elenco amici, nella schermata iniziale degli scontri e sul BattleTag di gioco.
  • Il tasto Stamp della tastiera ora cattura un’immagine della partita e lo screenshot viene salvato sul desktop.
  • Nella collezione personale è stata aggiunta un’illustrazione personalizzata sulle cornici di ogni classe.
  • L’attivazione e la disattivazione delle partite Classificate è ora più esplicita.
  • Sono state aggiornate le illustrazioni della schermata di apertura delle buste.

 

 

Risoluzione dei problemi

  • L’abilità di Alexstrasza non conta più come cura quando aumenta la salute del bersaglio a 15 e non influisce sull’armatura quando la abbassa a 15.
  • Risolto un problema per il quale Spadone di Verargento poteva attivarsi due volte con un solo attacco.
  • Manipolatore Senzavolto ora copia correttamente tutti i benefici su un servitore.
  • Risolto un problema per il quale sostituire l’eroe con Sire Jaraxxus contava come morte di un servitore.
  • Risolto un problema visivo per il quale, giocando Dissoluzione di Massa con benefici globali multipli attivi, non venivano aggiornate correttamente le statistiche.
  • Risolti diversi problemi relativi all’uso di Tracciamento.
  • Risolto un problema per il quale i danni da fatica che attivavano Blocco di Ghiaccio causavano il blocco del client di gioco.
  • Giocare un servitore durante l’animazione di Rissa non causa più problemi con il client di gioco.
  • Congelamento ora fa sì che il servitore o l’eroe colpito saltino sempre la successiva fase d’attacco.
  • Risolti diversi problemi relativi alla meccanica di ritorno delle carte nella mano di un giocatore.
  • I servitori che tornano sul tabellone di gioco in seguito a un effetto di risurrezione non attivano più i segreti.
  • Risolti diversi problemi durante la visualizzazione dei ringraziamenti.
  • Il video introduttivo può essere visualizzato più volte dal menu di gioco.
  • Risolti diversi problemi per i quali alcuni suoni venivano riprodotti in sequenza infinita.
  • Usare i simboli “<” o “>” per rinominare i mazzi non causa più problemi al client di gioco.
  • La Moneta ora mostra l’effetto di illuminazione corretto quando giunge nella mano del giocatore.
  • Il messaggio di avvertimento per il disincantamento delle carte ora compare nel momento giusto.
  • L’illuminazione verde attorno ai servitori ora viene aggiornata correttamente.
  • Le carte Dorate ottenute in Arena ora compaiono con il bordo corretto nella schermata delle ricompense.
  • Risolti diversi problemi di ortografia e grammatica nei testi descrittivi delle carte.

Anteprima Sanctuary: the Keepers Era, il nuovo progetto boardgame di Tabula Games
Anteprima Sanctuary: the Keepers Era, il nuovo progetto boardgame di Tabula Games
Vampire the Masquerade: Vendetta, l'anteprima del nuovo gioco di carte
Vampire the Masquerade: Vendetta, l'anteprima del nuovo gioco di carte
Guida ai Regali di Natale 2019
Guida ai Regali di Natale 2019
Anteprima Keyforge: l'Era dell'Ascensione
Anteprima Keyforge: l'Era dell'Ascensione
Sherlock
Sherlock
RIDE: prima film, poi romanzo, ora card game
RIDE: prima film, poi romanzo, ora card game
One Deck Dungeon: La Foresta Delle Ombre
One Deck Dungeon: La Foresta Delle Ombre