Google Chromecast

3
26 Luglio 2013

chromecast

Mamma Google ha svelato i dettagli dell’atteso nuovo tablet Nexus 7, illustrato il nuovo Android 4.3 Jelly Bean e portato in vetrina un gadget indirizzato agli appassionati dell’intrattenimento domestico: Chromecast

Chromecast è un cosiddetto “dongle“, una chiavetta con alimentazione via USB che monta una versione semplificata di Chrome OS e che si collega alla porta HDMI del televisore o di un monitor.

Sfruttando la connessione Wi-Fi, permette di visualizzare sullo schermo, in modalità streaming, contenuti online di vario genere utilizzando un pc o un Mac (su cui è installato il browser Chrome) ed ovviamente anche il proprio tablet o smartphone, sia Android che iOs.

 

 

Come funziona

Tramite un apposito tasto sarà possibile avviare un filmato e controllarlo a piacimento impiegando il device mobile o il notebook come un telecomando, o se vogliamo in un vero e proprio hub per lo streaming da remoto.

Google Chromecast

Filmati e video saranno prelevati direttamente dalla Rete e non dalla memoria del dispositivo, garantendo quindi una buona qualità della riproduzione (garantita anche con il device in stand-by) e non penalizzando l’autonomia della batteria.

I contenuti sono inizialmente visualizzabili di Netflix, YouTube, Google Play Movies & TV e Google Play Music. Altre applicazioni dovrebbero aggiungersi più avanti.

 

 

Quanto costa

Questo nuovo giocattolo di Google non è un’anteprima assoluta. Di dongle che trasformano un normale apparecchio televisivo in uno smart ce ne sono sul mercato già parecchi.

Il fatto che lo commercializzi a proprio marchio (Google ha già messo a disposizione degli sviluppatori il Software Developer Kit) e che, soprattutto, costi solo 35 dollari al pubblico (lo si potrà acquistare da subito sul Google Play Store e a breve da Amazon e Best Buy) ne fa un prodotto degno di attenzione.

Anche se non è ancora chiaro quando, e se, il dispositivo verrà lanciato anche in Europa e su altri mercati extra Usa.

 

 

La concorrenza

Vedere il Chromecast come un concorrente della Apple Tv, non è un azzardo, e non solo perché entrambi sfruttano la tecnologia wireless AirPlay.

Il gadget di Google, che supporta anche lo standard Mhl (Mobile High-Definition Link), se la dovrà vedere anche con lo Streaming Stick di Roku, chiavetta in vendita dai 50 dollari in su che si abbina al set top box della stessa azienda, presente nelle case di oltre cinque milioni di americani, offrendo di fatto le stesse funzionalità del nuovo device di BigG.

Molti siti d’oltreoceano e fra questi quello della Bbc fanno notare inoltre come il Chromecast possa essere considerato per la casa di Mountain View un estremo tentativo di fare breccia nel mondo televisivo dopo il flop del progetto della Google TV nata nel 2010 con una partnership stretta con Sony.

 

 

Le prospettive

Chromecast fa leva su servizi assai popolari come YouTube e Netflix (più in là sarà aggiunto Pandora), l’efficacia della trasmissione dati via cloud e la connessione garantita da una comune rete wireless domestica per aprire il mondo della smart Tv a un pubblico di massa.

Puntando con decisione anche agli adepti dei prodotti mobili della Mela.

 

 

Considerazioni personali

Attualmente a casa mia usiamo un WD TV Live che fa le stesse operazioni di Chromecast ed i servizi offerti sono pressoché gli stessi oltre a ricevere frequenti aggiornamenti firmware.

Sicuramente Chromecast ha dalla sua un prezzo molto competitivo, degli ingombri decisamente ridotti e ampia interfacciabilità con i device presenti in casa (smartphone, tablet, ecc)!

Grazie al prezzo di attacco è diventato istantaneamente un best seller e Amazon in poche ore ha esaurito le scorte.
Geke

Guido Gechelin a.k.a. Geke

Self-employed, tech-addicted, nerd-dreamer
Aree Tematiche
Audio Cinema Internet Musica Tecnologie Televisione
Tag
venerdì 26 luglio 2013 - 18:45
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd