Bonsaikitten: Chemtrails, TBC e la distruzione dell'umanità
10

Chemtrails, TBC e la distruzione dell'umanità

La scorsa settimana ero single visto che moglie + Babynerd™ erano in vacanza nella perfida albione (cit.)  a trovare i nonni, quindi mi sono trovato a guardare qualche ora di youtube… tra i vari video che mi sono gustato uno ha attirato la mia attenzione, già dal titolo capivo che avrebbe cambiato la mia vita:

The Most Important Topic of Our Time
GeoEngineering & chemtrails

Non è stato per nulla divertente, io domenica mi sono visto Pacific Rim, e quello ve lo consiglio caldamente, questo no! Ma ciò non conta, se si vuole provare a “fare” informazione corretta a volte ci tocca anche perder un po’ di tempo in maniera noiosa.

Il film altro non è che un “documentario conferenza” di Dane Wigington dedicato appunto al maggior argomento dei nostri tempi: le scie chimiche e la geo-ingegneria … Boh io continuo ad esser più interessato se sia fattibile oggi costruire un jaeger  (corretto da Jäger, come credevo si dicesse) …e quale sia il sistema miglior per trasportarlo una volta costruito, ma tant’è, questo passava il convento e questo mi sono visto!

Non è mia intenzione stare qui a ripetere le solite solfe sulle scie chimiche e quanto di poco scientifico il signor Wigington dica nella sua conferenza (?), ci sono tanti altri che l’hanno già fatto meglio di quanto possa fare io, si tratterebbe solo di un mero copia e incolla… e noi non siamo come il sito da cui mi è arrivato questo link: se possiamo evitiamo di copiare pari pari altre fonti (oltretutto non inserendo i link che si citano quindi rendendo la lettura impossibile) e quando copiamo lo evidenziamo il più possibile!

Quindi per approfondire il discorso scie chimiche vi rimando a questi link:

 

Quel che voglio fare è prendere le dichiarazioni del signor Wigington, citate nell’articolo che accompagnava il video e analizzarle: ci dice che le scie chimiche e la geoingegneria sono la causa dell’estinzione di svariate specie (200 al giorno).

Ma come, se perfino una rivista bipartisan come Nature ha ricercato che la causa dell’estinzione di tante specie è data nel 70% dei casi da un qualche tipo di micosi (in certi casi causata dall’uomo con il suo spostarsi e “colonizzare” nuove aree, ma non da scie chimiche o geoingegneria)

Poi ci parla della coltre di ozono, sostenendo che la coltre si stia riducendo (vero) per colpa dell’aereosol, le nubi create dalle scie chimiche!

Ma come? le scie chimiche sono a 10 km d’altezza che cosa possono fare sulla fascia d’ozono che si trova ad 80 chilometri d’altezza?

La fascia si sta riducendo per via dell’uomo e della natura, l’uomo con i CFC (in riduzione dal protocollo di Montreal del 1987) la natura con il naturale rilascio di cloro nell’atmosfera e con l’attività vulcanica, quindi nessuna correlazione con le scie (oltretutto che lo strato d’ozono si stesse riducendo lo si è scoperto nel 1974, e nell’1985 ci si è accorti che si riduceva in maniera non costante, ma continua, ogni anno era calato un po’, tutto ciò ben prima delle prime accuse di scie chimiche.

E ancora : gli oceani sono sull’orlo del collasso (sempre per colpa delle scie)… siamo sicuri?

Ma no, gli oceani hanno qualche problema, è vero, spesso causato dall’uomo (direttamente con lo scarichi industriali nell’acqua ed indirettamente con lo strato d’ozono più sottile), ma gli scienziati ed i ricercatori che hanno studiato il fenomeno hanno evidenziato come l’oceano stesso ne sia causa, visto che dal fondo oli e metani (naturali, non frutto di scarti dell’uomo) fuoriescono dalla crosta terrestre e si liberano verso l’alto in quanto la loro bassissima densità… quindi anche qui cancelliamo eventuali esperimenti di geo engineering e le nostre amate scie.

Poi ci racconta del depauperamento delle foreste anche questo ovviamente causato dalle scie e dal loro eliminare le nubi e quindi cambiare il clima riducendo la pioggia su certe aree (e su altre invece aumentandola mi par d’aver capito).

Ma anche qui ho capito male, perché esiste un osservatorio mondialmente riconosciuto come il migliore nell’osservare questi fenomeni – quello di Manua Loa – I Cloud Condensation Nuclei sono stati studiati dal 1974 ad oggi… senza nessuna rilevante variazione, se non in concomitanza con elevata attività vulcanica sulla crosta terrestre…che dire….

Ancora ci parla di preoccupante aumento di patologie quali Autismo, Alzheimer, Parkinsons, ma la scienza (e il cervello) ci dicono altro, l’autismo fino agli anni 70 era visto come una schizofrenia e chi ne soffriva era rinchiuso in manicomio senza tanti test.

Il morbo di Parkinsons e l’Alzheimer invece sono sintomo dei tempi, più si allunga la vita più il rischio d’incorrer in una di queste patologie è alto…quindi ovviamente in una società dove è normale arrivare a 70 anni attivi ed energici è più evidente lo svilupparsi di queste malattie.

Ci parla anche di semi resistenti all’alluminio sarebbero creati in laboratorio in quanto i terreni sono stati sterilizzati con alluminio (sempre per mezzo delle irrorazioni fatte tramite chemtrails)… ne avrebbe giovamento la Monsanto che ne detiene i diritti! Peccato che i semi resistenti all’alluminio siano si una realtà, ma i brevetti a riguardo sono del governo americano e di quello brasiliano che li sfruttano per creare semi che attecchiscano in terreni tropicali dove il ph del terreno è così basso da permettere all’alluminio naturalmente presente di divenire solubile non permettendo a semi normali di crescere in maniera sana.

Potremmo andare oltre, ma tanto so che di scie si riparlerà a breve…non è una bufala che possa svanire, sono qui per restare (sigh!)

 

 

 

Prossima un’epidemia di TBC a Siracusa…

 

tuberculosis_symptoms

Sempre di video parliamo, ne sta girando uno che riguarda la TBC e Siracusa, i primi tre minuti del video ci narrano dati dell’OMS tirati a caso, senza che vengano contestualizzati in alcuna maniera, poi partiamo con le bufale… 5000 nuovi casi ogni anno di TBC in Italia, quando i numeri dell’OMS in una ricerca del 2012 parlano di 5000 casi l’anno nel 1995 (in tutta Italia), mentre oggi sono meno di 1700…

Tutti i dati che l’OMS rilascia sono costantemente in calo per quanto riguarda il nostro paese, e sono TUTTI disponibili online.

Purtroppo non esistono stime fatte sulle singole regioni, ma non esistono proprio, quindi non si capisce da dove tiri fuori i suoi numeri l’autore del video.

Poi il video punta il dito sugli immigrati, come principali portatori della malattia, non dico che sbagli, è vero che i paesi in via di sviluppo e il terzo mondo sono quelli dove la TBC è più diffusa, ma questo non vuol dire sia giusto fare allarmismo (infondato) mischiato a una ampia dose di razzismo gratuito (si parla di libici, immigrati, lavoratori africani)…

Perfino il presidente dell’AIPO ci ha tenuto a prendere le distanze dal video rilasciando questo comunicato stampa:

AIPO (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri) nazionale e le sue articolazioni regionali ed i gruppi di studio sono completamente estranei a questa specifica vicenda e non hanno mai diffuso dati sull’andamento della malattia Tubercolare nella provincia di Siracusa, senza che questo ne escluda l’esistenza”

La cosa più curiosa è che al termine del video si parla di vaccinazione antitubercolosi, ma come? quando parlo con i complottari spesso la maggioranza supportano le teorie di Wakefield e il movimento AntiVaccinazioni come fondamenti del proprio credo, sono stordito e confuso!

Andrà a finire che pagheremo ricerche anche su questo, come già facciamo per la Stamina Foundation, e come a breve faremo per le scie chimiche…tanto i soldi ce li danno i complottari vero?

 

 

La distruzione dell’umanità

E’ circolata (di nuovo) su alcuni blog “d’informazione” la notizia che narra di come abbiamo scampato l’estinzione della razza umana a causa dell’esplosione della sonda Galileo sulla superficie di Giove!

La notizia è di circa 10 anni fa, ma chissà com’è i complottari italiani hanno deciso di rifarla circolare negli scorsi giorni!

Galileo-Jupiter-Arrival-01

Io continuo a domandarmi come sia possibile che questi blog abbiano migliaia e migliaia di visite quotidiane, la gente è proprio tonta, il successo di blog che pubblicano notizie così campate per aria è quello che mi fa perdere di giorno in giorno fiducia nell’umanità, a poco serve la speranza che prima o poi il darwinismo faccia pulizia di questi personaggi, perché in realtà (specie online) le mosche bianche siamo noi che cerchiamo di andare a fondo, e probabilmente saremo noi ad estinguerci per primi, altro ché!

Premetto che non m’intendo d’astronomia a sufficienza, e neppure di fissione atomica, le info sotto riportate vengono da traduzioni da me fatte dall’inglese da fonti come NASA e BadAstronomy, qualsiasi grossolano errore scritto qui sotto viene dalla mia incapacità a tradurre bene argomenti su cui non sono ferrato!

La storia che racconta l’articolo ha radici lontano, partiamo dal 1989 quando la sonda Galileo viene lanciata nello spazio, in direzione Giove, per studiare meglio le lune del grande pianeta, dopo 14 anni la missione è completata, la sonda è ormai senza carburante per proseguire e la NASA decide di farla precipitare sul suolo di Giove per non rischiare che invece finisca su Europa, una delle lune di Giove dove sembrerebbe si possa sviluppare la vita, si vuole evitare di contaminarla con i materiali radioattivi presenti appunto su Galileo.

Il 21 Settembre 2003 Galileo viene fatto “suicidare” sulla superficie di Giove alle ore 20:00 (GT), il tutto avviene come da copione senza grandi problemi!

Peccato che la mamma degli uTonti sia sempre incinta, e già dai giorni successivi lo schianto inizino a circolare voci alternative: “la NASA ha cercato di fare esplodere Giove, la NASA voleva trasformare Giove in una stella come il Sole ecc ecc” tutte idee che hanno circolato in rete e che tutt’ora (come dimostra l’articolo dell’immaginetta in apertura di post) idee che circolano ancora!

Peccato siano tutte notizie infondate!

Galileo (una minuscola sonda spaziale) non avrebbe mai e poi mai retto all’impatto su Giove, la sonda è bruciata nella densa atmosfera del pianeta senza fare alcun tipo di danno (come da progetto iniziale).

Chi fa allarmismo a riguardo ci tiene a citare i 48 chili di plutonio che erano appunto presenti su Galileo, 48 chili che a detta dei complottari servivano appunto per farla esplodere!

Ma non diciamo boiate, il plutonio presente su Galileo è del tipo usato come carburante, non ha la possibilità di esplodere in alcuna maniera (parliamo di Pu238 invece che il ben più noto Pu239, sui blog complottari vi diranno che il Pu238 può in certi casi diventare Pu239, è vero, ma ci sono le prove a dimostrare che questo non è il caso: le trovate su BadAstronomy e su tanti altri siti scientifici).

Allo stesso tempo i blog complottari ci raccontano di come essendo Giove composto in grande parte d’idrogeno l’esplosione di Galileo avrebbe causato una reazione uguale a quella che si crea dentro ad una Bomba H, ma anche qui si sbagliano, l’idrogeno di cui è composto Giove è del tipo sbagliato perché si possa avere una reazione di quel tipo… Per cui nessuna fissione all’interno di Galileo e nessuna Fusione sul suolo di Giove…e allora?

E allora nulla, nemmeno la teoria per cui la NASA volesse provare a creare una stella sta in piedi, in quanto la massa di Giove non è sufficiente perché si realizzi una cosa così…e non di poco, Giove è 1/80 di quanto servirebbe perché ciò possa avvenire, quindi 80 volte troppo “piccolo” per permettere la sua trasformazione in stella!

Spero davvero di non avervi annoiato, Bonsaikitten va in vacanza, ma prometto ci rivedremo presto (bufale e complottari in vacanza mica ci vanno)!

 

Un po’ di propaganda con il link alla nostra pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati: Bufale un tanto al chilo.

Bonsaikitten è la rubrica di Lega Nerd che tenta di smascherare le peggiori bufale in circolazione su internet.
Aree Tematiche
Astronomia Attualità Cultura Documentari Medicina Real Life Scienze
Tag
giovedì 25 luglio 2013 - 10:53
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd