SELECT

Il Cavaliere Inefficiente

8 anni fa

8 minuti

Il Cavaliere Inefficiente

Eccoci all’episodio 3 della stagione estiva di Nerdeconomy, modellizzazioni semiserie nel mondo nerd.
Oggi si parla del Cavaliere Oscuro. Quanto è oscuro? E quali oscuri segreti nasconde?

Previously on Nerdeconomy

“Saruman we are running out of money!”
“Don’t worry mate I’ve just sold my soul!”
“Except your contract is invalid, ah ah ah”
“Nooooooooo”

 

 

 

nerdeconomy2

 

 

Di Batman si è già discusso parecchio qui sulla Lega, il Cavaliere Oscuro è l’idolo di ogni nerd che si rispetti.
Batman combatte la malavita di Gotham City, è il difensore dei deboli e degli oppressi oltre a essere un miliardario filantropo playboy (ah no, quello è l’altro).

Diverse città degli Stati Uniti sono difese da supereroi, alcune anche da più supereroi (e alcune da nessuno, dov’è il Vendicatore di Seattle?).
Ci deve essere un motivo dietro (credo sia il mercato immobiliare) ma in ogni caso non è argomento di questo post.

La domanda che prima o poi ci poniamo tutti è la seguente: conviene a una città avere un supereroe?

 

 

Being Batman

Nella vita devi sempre essere te stesso, a meno che tu non possa essere Batman, in quel caso è meglio essere Batman.

Già perché tutti vorremmo essere Batman ma non tutti possiamo farlo.
Perché? Perché essere Batman è costoso.

Quanto costa essere Batman?

Beh ho fatto i calcoli, poi ho fatto un’infografica, poi l’ho postata su un sito esterno con un profilo falso e adesso la uso come fonte, eccola qui.

Ouch!

Il costo di essere batman è di 682,5 milioni di dollari, parecchio.

Ma Bruce è ricco quindi se lo può permettere, stesso discorso di Zio Paperone: se sei ricco e hai una passione fai bene a pagare per soddisfarla.
Quindi Bruce è un nerd come noi!
Con la passione per gli aggeggi elettronici e la lotta alla criminalità!
Hooray!

Mmm… non proprio.

Perché Bruce dichiara di voler combattere la malavita (causa trauma infantile) e lo fa indossando i panni del Cavaliere Oscuro.
Fin qui nulla di male, ma se davvero volesse combattere la malavita, siamo sicuri che questa sia la strada migliore?

 

Il Cavaliere Inefficiente

 

The Dark Knight 4: The Cost-Effectiveness Menace

Abbiamo stimato quanto costa Batman, cerchiamo ora di capire quanto costa la polizia normale.

Sono andato sul sito della GCPD, ma non esiste (non andateci e non rispondete alla domanda “Why so serious?” usata come captcha).
Però c’è wiki la quale ci dice che, attraverso svariati riferimenti, Gotham City è la controparte fantastica di New York.
Bene quindi possiamo usare la città di New York e la NYPD come base per i nostri calcoli.

La NYPD costa all’erario di NY 3.9 miliardi di dollari l’anno e impiega circa 34.500 agenti (sempre wiki).
Sono un sacco di soldi, e sono anche un sacco di sbirri.

Andiamo quindi a farci due conti sui crimini.

Intanto Batman è un figo, non è che passa il tempo a punire i writer, a inseguire chi salta i tornelli della metro o a intervenire nelle liti domestiche.
Batman si occupa di crimini importanti, per comodità useremo le categorie omicidi, stupri, rapine e felony assault (che credo siano le aggressioni).
Ogni anno a NY ci sono circa 19.000 di questi crimini (stica!), almeno a quanto ci dice la NYPD.

Il lavoro non manca per il Cavaliere Oscuro.

Ma quanti crimini risolve la NYPD?
Non lo so, ma ci sono le statistiche di quante persone arresta relativamente a crimini violenti, eccole qui.
Quindi la NYPD arresta circa 95.000 adulti per crimini maggiori (di cui 27.000 sono definiti crimini violenti).
Lasciamo fuori i minorenni, dopotutto Batman non se la prende con i bambini quindi falserebbe il confronto.

E Batman?
Wikipedia ci fornisce una comoda lista dei nemici sconfitti da Batman (qui).
Potete contarli o potete fidarvi di Excel me, sono 277 più alcune “squadre”.
Che fail!

 

L’Oscura Verità

Bene prendiamo i freddi numeri.

La NYPD spende 3.9 miliardi di dollari ogni anno e con questa cifra, tra le altre cose, compie 317.000 arresti di cui 95.000 per crimini maggiori.
Ora io non so quanto budget va per gli arresti ne quanto sia diviso tra crimini maggiori e crimini minori ma facciamo un’approssimazione molto larga.
Diciamo che tutto il budget concorra agli arresti e che i crimini maggiori, sebbene siano meno di un terzo del totale, ne assorbano la metà.
Quindi con 1.95 miliardi la NYPD compie 95.000 arresti.
Batman con 682.5 milioni sconfigge 277 nemici (facciamo 350 considerando le “squadre”).
Quindi alla NYPD ogni arresto costa 20.500 dollari (e siamo molto larghi). A Batman ogni nemico sconfitto costa 1.950.000 dollari.

Ora i numeri possono avere delle approssimazioni anche molto grandi (non sono un esperto di Batman ma di solito i nemici hanno dei “pisciotti” sacrificabili che sono comunque criminali, anche se spesso sono solo padri di famiglia travolti dalla crisi) ma Batman è davvero poco efficiente!

Ventimila dollari contro quasi due milioni, e poi ci lamentiamo degli sprechi del pubblico, iniziamo a guardare gli sprechi dei super eroi!

Mi sembra fin troppo impietoso, dopotutto a me Batman sta simpatico.
Cerchiamo di metterlo in una luce migliore.
Ipotizziamo che Batman sia in grado di agire ogni notte e che la sua azione notturna si concluda ogni volta con un successo.
In pratica che sia super efficiente.
Ogni tanto si riposa quindi diciamo che lavora come un lavoratore normale: 200 giorni l’anno.
Ipotizziamo che, grazie all’addestramento intensivo possa avere una carriera trentennale quindi che entri in azione 200*30 = 6000 notti assicurando alla giustizia 6000 pericolosi criminali (siamo nel campo della super super efficienza, secondo me nemmeno Superman fa questi numeri).

Prendiamo il costo di Batman e abbiamo circa 114000 dollari a criminale, un po’ meglio ma gli sbirri sono ancora 5 volte più efficienti…

 

Il Cavaliere Inefficiente

 

Conclusioni

Qualcuno, a questo punto, potrebbe dire: “e ammé? chemmene frega ammé io c’ho già i miei probblemi mica li paghiamo noi quei soldi”.
Verissimo ma la domanda allora diventa: “perché Bruce Wayne che odia il crimine (a suo dire) non fa la cosa più logica e finanza la polizia di Gotham City?”

Con 682,5 milioni potrebbe coprire circa 33.300 arresti, molti di più di quanti ne potrebbe fare lui in un’intera vita di super efficienza!
Inoltre potrebbe deviare parte dei suoi fondi annualmente per aiutare la polizia, magari specificando che li vuole usare per finanziare la lotta ai crimini maggiori, questo sarebbe il modo più efficiente di combattere il crimine.

Qualcun altro mi potrebbe dire “Eh ma la polizia mica può sconfiggere il Pinguino”, ma questa affermazione ha 2 falle logiche.
La prima è che il Pinguino è un’idiota (insieme agli altri supercriminali) perché potrebbe benissimo andarsene da Gotham City e andare dove Batman non c’è tipo a Rio de Janeiro o a Roma.
Ma nessuno di loro lo fa mai quindi Batman in realtà è si la soluzione, ma anche la causa dei supercriminali.

La seconda è che Batman non è così efficiente a combattere i supercriminali visto che spesso questi ritornano e spesso ritornano per vendicarsi di Batman (un altro buon sistema potrebbe essere deviare parte di quel denaro per comprare attrezzatura più sicure per i laboratori ed evitare mutazioni malvagie).

Infine qualcuno potrebbe dirmi “Eh ma se se li paga lui i suoi hobby a te che te ne frega?”.
In realtà nulla, ognuno si diverte come meglio crede ma allora non si deve nascondere dietro la favoletta dell’eroe che vuole combattere il crimine, perché lo sta facendo male.
Batman non è un idiota, è un industriale miliardario, conosce l’economia, quindi lo sa che il suo modo di combattere i criminali è inefficiente a livelli scandalosi eppure continua a perseguirlo fumetto dopo fumetto giorno dopo giorno.
Perché?

Perché gli piace.

Gli piace inseguire i criminali sulla sua Batmobile, gli piace che il sindaco lo chiami disperato, gli piace infilzare Cat woman (o Robin a seconda delle voci) ma soprattutto gli piace vendicarsi con adeguata dose di violenza.

Fin dalle prime uscite menava i criminali con dovizia di onomatopee e ci ha preso gusto.
Certo non è etico dire “mi piace picchiare a sangue le persone” così preferisce raccontare “il mio compito è combattere il crimine”.

Quindi Batman è solo un fascistoide ultratech ebbro di violenza gratuita, pronto a scaricare la sua rabbia sugli ultimi della società?
Un ricco miliardario annoiato che ha trovato il modo di aggirare le leggi e sfogare le sue pulsioni su bersagli impotenti?
È questo il Cavaliere Oscuro?

Non credo.

Molto più semplicemente Batman è un ragazzino traumatizzato, cresciuto come un adulto violento.
Come purtroppo ne sono piene le nostre città.
E questo lo rende, se possibile, ancora più umano.

So long, Dark Knight.

 

E con questo articolo Nerdeconomy va in vacanza.
Spero vi siate divertiti, grazie a tutti e alla prossima stagione!

Playstation 5 DualSense Controller da vicino
Playstation 5 DualSense Controller da vicino
Ivan Cavini: l'artista che vive nella Terra di Mezzo
Ivan Cavini: l'artista che vive nella Terra di Mezzo
La Fotografia al Collodio-Umido
La Fotografia al Collodio-Umido
I Ponti del Diavolo
I Ponti del Diavolo
Il Crazy Horse Memorial
Il Crazy Horse Memorial
Giorgio Cavazzano
Giorgio Cavazzano
Il mio primo viaggio a Tokyo
Il mio primo viaggio a Tokyo