Death Valley - Recensione #LegaNerd
5


Questa è la storia – degli agenti – che catturano i mostri – e della troupe televisiva – che cattura gli agenti.

Di “Death Valley” ne parlò @Golem qui prima della messa in onda, ma a mio avviso questa serie merita assolutamente un articoletto di recensione nella Lega. Perchè, vi chiederete voi: zombie, licantropi, vampiri, sbirri folli, umorismo e splatter potrebbero essere le keyword di lettura per darvi un’idea di cosa vi attende se avete intenzione di guardarla.

la trama


Girato in stile mockumentary questa black comedy horror narra di varie epidemie che si son diffuse nella San Fernando Valley (in California), per la precisione tre virus che tramutano le persone in zombie, vampiri e licantropi. Per contrastare i mostri e proteggere i cittadini viene istituita un’unità speciale di polizia chiamata UTF (Undead Task Force), che verrà ripresa durante il servizio da una troupe televisiva che trasmette il tutto sul piccolo schermo.

Andando avanti con gli episodi la trama (come spesso accade) si affina e gli sceneggiatori, creando un intreccio con una gerarchia tra le tipologie di mostri, danno il potere di un cosca mafiosa ai vampiri che si trovano in cima alla piramide.

Interessante vedere come la classica “burocrazia poliziesca” venga ripresa (“Uccidere un licantropo mi porta un sacco di scartoffie da firmare e domani ho l’incontro con le maestre di mia figlia. Vai tu.” [Cit.]) e di come i personaggi siano ben caratterizzati con tutte le sfaccettature caratteriali che ritengo il vero WIN di questa serie.

Personaggi principali


Capitano Frank Dashell (Bryan Callen): è il superiore graduato della task force, nonchè il più schizzato del gruppo. Un folle, parla sempre per doppi sensi e metafore ed è capace di sparare raffiche di proiettili per dare la caccia ad un topo nell’appartamento.
Il suo motto è: “Andate a uccidere qualcosa”.
Numero 1 nella foto qui sopra.

Billy Pierce (Bryce Johnson): Lo sbirro biondino porno-sessuomane. Colui che cerca di apparire figo davanti alla telecamera, ossessionato dalle donne, amante del mondo del porno.
“Son tanti 2 tera di film porno? Ho qualcosa tipo 8000 video, ma tanto butto il fazzoletto dopo la prima scena”. [Cit.]
Numero 2 nella foto.

Kirsten Landry (Caity Lotz): Entra nell’ UTF nel primo episodio; appare come una biondina acqua e sapone ma appena c’è da menar le mani diventa un fottuto berserk (nel quarto episodio malmena un licantropo a mani nude). Sì, ci farei del sesso violento ma temo che l’un-due-tre dell’arbitro sarebbe a mio sfavore e mi ritroverei con le spalle sul pavimento del ring. Inizialmente è un po’ l’esclusa del gruppo perchè considerata la novellina, ma andando avanti con la serie dopo un paio di cazzate che commette, si rivela un elemento essenziale della squadra.
Numero 3.

Joe Stubeck (Charlie Sanders): Il secondo in comando è il classico poliziotto per vocazione, tutto casa-lavoro-famiglia. Divertente notare come parli di situazioni della vita normale tirando in ballo la figlia o la moglie nei momenti splatter o di tensione. Ovviamente anche lui non si fa problemi a piazzare un colpo in testa ad uno zombie, ma il suo carattere più riflessivo si rivelerà utile in momenti di diplomazia (non aggiungo altro o spoilero troppo).
È il compagno di ronda di Billy Pierce e questo crea dei divertenti siparietti tra le affermazioni del pornomane-sessuomane e le sue reazioni puritane. Ovviamente tra un cervello che schizza e l’altro.
“Guarda: non sembra Chaco Taco”? [Cit.]
Numero 4.

Joh Johnson detto ‘John-John’ (Texas Battle): Il poliziotto afro-americano pieno di muscoli. La sua arma preferita è la fedele mazza da baseball in metallo, con la quale adora spaccare crani. Innamorato di Carla Rinaldi quando ella gli fa la proposta non ci pensa due volte ad uccidere cinque o sei zombie a mani nude, per poi sedersi ed aprirsi una buona birra ghiacciata mentre intorno è tutto un rimasuglio di cervelli e carne.
“Bella fresca”. [Cit.]
Numero 5.

Carla Rinaldi (Tania Raymonde): L’ispanica tutta d’un pezzo e rispettata da tutti. Ha una mira infallibile, e si rivela essere sempre l’agente perfetto per farsi coprire le chiappe nei momenti di difficoltà.
“Hey Billy, qui stanno girando un porno”. [Cit.]
Numero 6.

Conclusioni ed info


Per gli amanti del genere la serie merita davvero uno sguardo, purtroppo non hanno rinnovato una seconda stagione, infatti Spider One (il creatore della serie) scrive su Twitter:
There will be no season 2 of ‪#DEATHVALLEY‬ for MTV… BUT that is NOT the end! Looking for other possibilities!

Spoiler
IMHO vedendo il mostrino finale forse è meglio che non continui, anche se ammetto che rivedere l’UTF in azione mi farebbe piacere.

È fantastico notare come Spider One abbia un occhio di riguardo verso il mondo del web: per esempio la quarta puntata si intitola “Two girls on cop”, ed è ambientata sul set di un film porno, citando così il noto (ed orrendo) filmato porno-fetish “Two girls one cup”. Ovviamente in questo caso lo sbirro biondino sarà magistrale. :res:

La prima serie potete vederla LEGALMENTE in streaming sul sito di MTV, per la precisione connettendovi a questa pagina, pagando pegno di subirvi pubblicità di 20 secondi ogni circa 10/15 minuti. Naturalmente sapete benissimo come seguirla senza interruzioni, e magari anche in lingua originale, visto che in questo caso purtroppo le traduzioni italiane son pessime (IMHO).

Che aggiungere se non:”ANDATE A UCCIDERE QUALCOSA”! :res:

William J.

William J. a.k.a. William J.

"La cultura è il nostro passaporto per il futuro. Il domani appartiene alle persone che si preparano oggi" -Malcom X www.MenteDigitale.org
Aree Tematiche
Televisione
Tag
domenica 24 giugno 2012 - 17:01
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd