L’Antropocene e Thomas Midgley Jr.

9 anni fa

4 minuti


A 3-minute journey through the last 250 years of our history, from the start of the Industrial Revolution to the Rio+20 Summit. The film charts the growth of humanity into a global force on an equivalent scale to major geological processes.
[more]HD stills available here: igbp.net/5.1081640c135c7c04eb480001217.html

The film was commissioned by the Planet Under Pressure conference, London 26-29 March, a major international conference focusing on solutions.
planetunderpressure2012.net

The film is part of the world’s first educational webportal on the Anthropocene, commissioned by the Planet Under Pressure conference, and developed and sponsored by
anthropocene.info

Anthropocene.info is a beta version. Phase two and phase three of the site development will be complete by the end of 2012.

Anthropocene.info has been brought to you by:
Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization (CSIRO) | csiro.au
Globaïa | globaia.org
International Geosphere-Biosphere Programme (IGBP) | igbp.net
International Human Dimensions Programme on Global Environmental Change (IHDB) | ihdp.unu.edu
Stockholm Resilience Centre | stockholmresilience.org
Stockholm Environment Institute | sei-international.org

Data used:
International Geosphere-Biosphere Programme | igbp.net
NaturalEarthData | naturalearthdata.com
OpenStreetMap | openstreetmap.org
National Geospatial-Intelligence Agency | .nga.mil
National Oceanic and Atmospheric Administration | noaa.gov
National Aeronautics and Space Administration | nasa.gov
Greg’s Cable Map | cablemap.info

Music:
Earlyguard | earlyguard.bandcamp.com
HECQ | hecq.de
[/more]


L’Antropocene, termine coniato Eugene Stoermer e reso celebre dal premio Nobel Paul J. Crutzen, è l’era geologica che caratterizza la fase corrente dell'Olocene (che sarebbe l’era geologica in cui ci troviamo attualmente).

Chiaramente l’Antropocene porta l’uomo al centro della scena in quanto, per la prima volta dalla nascita del nostro pianeta, un essere vivente invece di adattarsi e cercare di sopravvivere agli eventi, ha influenzato direttamente il pianeta.

Altrettanto chiaramente tutta questa attività umana, come spiegato nel video qui sopra, si manifesta con svariati tipi di danni all’ecosistema, dalla riduzione della biodiversità agli impatti sul clima.

E il video mi ha fatto tornare alla mente un IMO perfetto esempio di come l’uomo abbia attivamente influenzato il Pianeta: il dottor Thomas Midgley Jr.


Thomas Midgley Jr.


Il dottor Midgley, oltre a svariati riconoscimenti per la sua attività di ingegnere, ricercatore e sopratutto di chimico,
è passato alla storia per aver avuto l’impatto sull’ambiente terrestre più grande di qualunque altro singolo essere vivente nella storia del pianeta
.

Vi lascio alla pagina Wikipedia per i dettagli ma sappiate che è stato lui a ideare nel 1921 l’aggiunta di piombo tetraetile alla benzina con funzione antidetonante.

L’aggiunta di piombo (il piombo è tra i 4 metalli più dannosi per l’uomo) alla benzina ha indubbiamente portato un grande miglioramento nel funzionamento dei motori a scoppio ma ha anche causato un “avvelenamento generalizzato” del pianeta, tanto da aver radicalmente incrementato la quantità di piombo rilevabile pressochè ovunque sul pianeta: il geochimico Clair Patterson, durante i suoi studi per la datazione della terra usando il metodo uranio-piombo si accorse che c’era piombo in tutti i campioni a sua disposizione e arrivò alla conclusione che la fonte era il piombo addizionato alla benzina.

Come detto il piombo è clamorosamente tossico e nocivo, addirittura c’è chi sostiene che, fino all’introduzione della benzina senza piombo a partire dal 1986 (anche grazie all’attività dello stesso Patterson), abbia influito significativamente sul tasso di criminalità (il piombo incrementa l’aggressività, come analizzato anche in questo studio).

E vabbè, direte voi, può capitare.

E allora sappiate che lo stesso Midgley, sempre alle dipendenze della General Motors negli anni ’20, ha pensato bene di regalarci il CFC, altresì noto come Freon e tra i maggiori responsabili del famigerato buco dell’ozono.

Il nostro è stato colpito da poliomielite nel 1940, ha quindi ideato un sistema di cavi e carrucole per alzarsi da letto ed è finito strangolato da uno dei cavi, morendo nel 1944 a 55 anni di età.

Link:
Welcome to the Anthropocene
Paul Crutzen
Thomas Midgley Jr.
Cincinnati Lead Study
Clair Patterson

Brescia e Bergamo sono le città europee in cui lo smog é più letale
Brescia e Bergamo sono le città europee in cui lo smog é più letale
Chiuso il buco dell'ozono che aveva stabilito un record in Antartide
Chiuso il buco dell'ozono che aveva stabilito un record in Antartide
Coronavirus: aria più pulita in Italia, lo mostrano le immagini satellitari
Coronavirus: aria più pulita in Italia, lo mostrano le immagini satellitari
PM10: Cosa facciamo per ridurre le polveri sottili?
PM10: Cosa facciamo per ridurre le polveri sottili?
La Pianura Padana soffoca nel veleno
La Pianura Padana soffoca nel veleno
LEGO: Everything is NOT awesome
LEGO: Everything is NOT awesome
Eco-Housing 101
Eco-Housing 101