Film Trash Horror da non perdere! #LegaNerd

Con l’arrivo del caldo (si spera!) non c’è niente di meglio che passare le umide notti estive accompagnati da un bel film horror.
Ricordo con grande nostalgia i mercoledì di giugno di molti anni fa, passati in piedi a guardare colpo grosso Zio Tibia che, tra un siparietto e l’altro, mi ha permesso di apprezzare titoli come “Ammazzavampiri” (Fright Night, l’originale, non quello fichetto con Colin Farrell), Nightmare, Alien ecc. ecc.
Beh, scordiamoci dei bei tempi vista l’incredibile crisi e recessione che si sta abbattendo in ogni settore e accontentiamoci di quel che passa al convento.
Già perchè voglio parlarvi di alcune delle pellicole horror più trash mai prodotte nella storia del cinema.
iniziamo da quella che forse è la più assurda


Monsturd

USA 2003 di Rick Popko e Dan West

La traduzione italiana del film potrebbe suonare “Mostronzo” visto che la pellicola racconta la storia di Jack Schmidt, pericoloso serial killer noto anche con lo pseudonimo de “l’assassino delle toilettes” vista l’abilità di sorprendere le vittime mentre sono intente ad evacquare (che Donato Bilancia abbia tratto ispirazione???). L’omicida, appena evaso di prigione, cerca di sfuggire ai suoi inseguitori nascondendosi nelle fogne della cittadina di Butte, ma l’improvvisata fuga lo fa entrare in contatto con un liquame biogenetico sviluppato dal fantomatico dottor Stern dell’industria biochimica DuTech. L’incidente provoca l’orrenda mutazione di Schmidt che, trasformatosi in una sorta di uomo-fecale assetato di sangue spunta dai buchi dei cessi per mietere vittime.

Vero capolavoro del trash con dialoghi inutili e scene degne dell’oscar (memorabile il mostro che soccombe ad uno sciame di mosche affamate!!!).
Da vedere esclusivamente a stomaco vuoto


Frankenhooker

USA 1990 di Frank Henenlotter Robert Martin

Anche qui la traduzione in Italiano regala visto che il titolo potrebbe essere trasporto in “Franentroia”. Se per caso vi rimane quelche dubbio a riguardo vi rammento anche che la pellicola reca il sottotitolo “una storia di zoccole e fulmini” giusto per chiarire ogni incertezza.
A sto giro assistiamo alle romantiche gesta di Jeffrey Franken, elettricista con la passione per la medicina(!), che dopo aver assistito inerme alla dilaniazione della propria fidanzata finita sotto ad un tosaerba decide di ricostruirne il corpo attingendo da pezzi sparsi di prostitute. La cosa più curiosa è data dal fatto che i pezzi di ricambio vengono forniti già sfusi visto che le donne di facili costuni sono solite espodere dopo aver spippettato un po’ di crack (probabilmente si tratta di una sagace critica alla società del sesso e del consumo di sostanze stupefacenti, ma io non l’ho colta subito!!!).
Purtroppo l’esperimento non va per il verso giusto e la ragazza, una volta rianimata, inizia ad atteggiarsi da vera troia assassina finendo col battere sul marciapiede e mietendo uno dopo l’altro i suoi clienti.

Un amaro ritratto del malcostume anni ’90 narrato in un tripudio di tette (per lo più esplose!!!).


Bad Biology

USA 2008 di Frank Henenlotter

Frank Henenlotter, non contento di Frnakenhooker, si ripresenta al pubblico dopo una pausa di quasi quasi vent’anni dal precedente lavoro con un film che racconta le vite parallele di Jennifer e Batz. Lei, ninfomane nata con 9 clitoridi(!) in perenne ricerca dell’orgasmo, immancabilmente seguito dall’uccisione del partner dopo l’accoppiamento e il parto di disgustosi mostriciattoli urlanti; lui, dotato di un mostruoso fallo, con il quale provoca nelle partner degli orgasmi talmente forti da trasformarle in vegetali mugolanti. Stanco di questa sua condizione Barz decide di amputare la scomoda appendice che con sua grande sorpresa si rivela essere dotata di vita propria.
Il membro animato stricia così lungo i muri del palazzo tentando d’infilarsi dentro le varie inquiline di turno. Tra pessima stop motion, protesi vistosamente posticce e inquadrature in soggettiva dell’orrido fallo viene fuori l’apoteosi del trash!

Porno horror unico nel suo genere e pochezza di mezzi, imperdibile!

Per ora è tutto cari nerdaioli, ma la mia cineteca vanta titoli peggiori che presto potrei consiglarvi!
Vi lascio alla gallery delle locandine

[nggallery id=509]

Ye Olde Squitty

Alessandro Mercatelli a.k.a. Ye Olde Squitty

giornalista prestato al mondo della legge ma rapito dall'universo cinematografico
Aree Tematiche
Cinema Entertainment
Tag
giovedì 3 maggio 2012 - 10:35
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd