Il World Touring Car Championship
di
ygy2020
7

Eccoci qua, altro giro altra corsa.
Questa volta parliamo del Mondiale Turismo.

Storia:


Il wtcc è nato verso metà degli anni 60 come campionato europeo, ed è rimasto tale fino al 1987 in cui per due anni il campionato europeo è stato affiancato dal mondiale dopo di che nel 1989 è morto, sia il mondiale che l’europeo, a causa dei costi elevati.
Spoiler

Così almeno dicono le testate dell’epoca.
Io sinceramente non riesco a capacitarmi dei costi che potesse avere tale campionato, visto che quelli erano anni in cui si pensava che i soldi non finissero mai, anni in cui le competizioni automobilistiche bruciavano soldi come neanche la crisi dei mutui subprime ha fatto nel 2008.
Nei Rally ogni costruttore aveva almeno 3 macchine ufficiali e per ognuna un elicottero di assistenza per esempio e non riesco proprio ad immaginare come è possibile che il wtcc sia morto in quegli anni per mancanza di fondi.

Il campionato è risorto come campionato europeo (European touring car championship) nel 2001 e nel 2005 si è trasformato in mondiale, seguendo più o meno tutte le evoluzioni e modifiche che la FIA pensava ed applicava, quindi prima le S2000 (mezzi con motori 2000 aspirati, usate anche nei Rally) ed ora il World Engine con il propulsore da 1,6 litri e turbocompresso.
Adesso ha preso abbastanza piede anche a livello mondiale, ma i costruttori stentano ad arrivare ed attualmente sono solo 4 di cui solo uno impegnato ufficialmente, dai rumors si danno almeno altre 2 case interessate se non addirittura pronte ma attualmente dopo la prima di campionato sono rimasti rumors o poco più.
La cosa è particolarmente strana perchè, invece, i campionati nazionali turismo sono sempre stati pieni di iscritti, di pubblico e di costruttori:
Nel BTCC, il campionato inglese, per esempio ci sono 7 costruttori e una decina di appuntamenti durante l’anno, una cosa impensabile per un campionato nazionale.

Tecnica:


Il regolamento tecnico è molto simile a quello del wrc, questo a causa della politica della FIA di uniformare il più possibile le categorie per ottenere una riduzione dei costi, ci è riuscita?
Non è dato saperlo con certezza visto che l’unica casa che corre in più campionati in via ufficiale è la Ford, che comunque ha colto i regolamenti al balzo montando un motore 1600T derivato da quello della wrc.
Vedremo in futuro con le F1 1600T come si muoveranno le varie case, che con il loro sviluppo (di cui però non conosco le caratteristiche tecniche) potrebbe ridare vita al motorsport europeo made_in_fia
che mai come ora è stato così in crisi: niente promoter tv per il wrc, nel wtcc ci sono 4 costruttori ma solo 1 ufficiale, nel gt1 (aka endurance e quindi 24h di Le Mans) è rimasta ufficialmente solo l’audi, etc.

Mostra Approfondimento ∨

Auto:


Le auto che attualmente competono nel mondiale sono 5:

Seat Leon nelle versioni WTCC(1600T) e TDI(2000TDi):
Mostra Approfondimento ∨

Chevrolet Cruze:
Mostra Approfondimento ∨

Ford Focus:
Mostra Approfondimento ∨

Bmw 320 e90:
Mostra Approfondimento ∨

Segni particolari:


Compagni di squadra? non esistono.
Lotte fino all’ultimo metro? Presenti.

E sopratutto la cosa più importante:
Sportellate, tante sportellate.

Su richiesta di @lucatrademark il prossimo articolo sarà sulla Pikes Peak International Hill Climb , stay tuned ;)

Link utili:
Sito ufficiale
FIA
Storico WTCC
Seat Sport
Chevrolet WTCC
Team Aon Ford
BMW Motorsport

[Motorsport Fact] rubrica a cura di @ygy2020 che parla di motori e competizioni.

Aree Tematiche
Auto & Moto Entertainment Sport
Tag
giovedì 22 marzo 2012 - 20:51
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd