Internal Server Error: Cats Version

9 anni fa

4 minuti

Soddisfatta dalla dose quotidiana di felinità raccolta in giro per la rete, ho deciso che era da condividere anche con il popolo della Lega!!!

Abbiate clemenza di una niubba al suo primo articolo e concentratevi sulle foto dei gatti che servono proprio ad ignorare la scarsità del contenuto (eppoi perchè iniziare con un articolo che avesse un contenuto ed uno spessore?!?).

Wikipedia insegna (nemmeno ad impegnarmi avrei potuto dirlo meglio…e comunque credo che buona parte degli utenti, anche casuali siano incappati in qualcuno di questi messaggi senza però chiedersene troppo l’origine) :

– La rilevazione d’errore consiste nella capacità di scoprire la presenza di errori causati dal rumore o da altri fenomeni deterioranti durante una trasmissione di dati (ad es. tramite il bit di parità)

– La correzione d’errore consiste invece nell’ulteriore abilità di ricostruire i dati originali, eliminando gli errori occorsi durante la trasmissione.

Nel passaggio intermedio, ovvero quando non si riesce a risolvere-eliminare-scavallare-terminare-estirpare (etc. etc. …) l’ostacolo alla trasmissione dei dati, si trova il messaggio arrendevole con cui il povero server depone le armi e cede sconfitto.

In realtà non è che smette di tentare, semplicemente (perchè per fortuna parliamo ancora di macchine) si genera una risposta comprensibile a noi poveri umani ad una serie di dati che non riesce a processare per una serie di cause che vengono garbatamente enunciate in 4-massimo-5 parole in inglese, così da far smadonnare con gusto l’utente medio di Internet Explorer.

Per chi ha idea di come queste risposte siano generate attraverso due schemi, riporto ancora Wikipedia:

Automatic repeat-request (ARQ): Il mittente invia i dati ed anche un codice a rilevazione d’errore, che sarà utilizzato in ricezione per individuare gli eventuali errori, ed in tal caso chiedere la ritrasmissioni dei dati corrotti. In molti casi la richiesta è implicita; il desinatario invia un acknowledgement (ACK) di corretta ricezione dei dati, ed il mittente re-invia solo quei dati per i quali non ha ricevuto, entro un prefissato tempo limite (timeout), il corrispondente ACK.

Forward error correction (FEC): Il mittente codifica i dati con un codice a correzione d’errore (error correction code, ECC) ed invia il messaggio codificato. Il destinatario non invia mai alcun messaggio verso il mittente; esso decodifica ciò che riceve nella maniera più simile possibile a quella di una certo insieme prefissato di parole accettabili. Tali codici sono realizzati in modo tale che dovrebbe occorrere una quantità “irragionevole” di errori nei dati, affinché il destinatario decodifichi erroneamente, ottenendo finalmente dei dati diversi da quelli effettivamente inviatigli.

Entrambi gli schemi implicano l’introduzione di ridondanza (overhead) nel flusso di dati tra mittente e destinatario diminuendo cosi la portata utile (throughtput) informativa ovvero diminuendo l’efficienza di trasmissione e aumentando così la banda necessaria. Essi possono essere anche combinati tra loro, in modo tale che gli errori più lievi siano corretti senza necessità di ritrasmissione, e quelli più pesanti siano invece solamente individuati per poi richiedere la ritrasmissione.

(Ed ecco perchè nell’ora di informatica delle elementari i bambini che non trovano i siti bloccati dal server impallano tutta la scuola, compresa la segreteria, che non può più aggiornare lo stato di FacciaLibbro)

Per amore del quieto vivere e per evitare di scrivere altre scemenze vi rimando alla lista dei codici amorevolmente già preparata da Wikipedia. (Elenco dei codici di stato HTTP)

A me piacevano i gatti.

Le foto sono di GirlieMac, che come riportato sul sito dove le beccai io:

just won the internet with her deftly conceived and Photoshopped series of HTTP status message “motivational poster” images, featuring cats
.

La galleria completa la trovate su Flickr

via Boing Boing

Star Wars Celebration: Il lunghissimo poster della saga non è ancora completo, o forse si?
Star Wars Celebration: Il lunghissimo poster della saga non è ancora completo, o forse si?
Disney risponde alle accuse di plagio per i poster di Solo: a Star Wars Story
Disney risponde alle accuse di plagio per i poster di Solo: a Star Wars Story
Fat Cat Art, quando i gatti diventano arte
Fat Cat Art, quando i gatti diventano arte
Gatti ripresi con una macchina termica
Gatti ripresi con una macchina termica
I poster dei classici horror in 8-bit
I poster dei classici horror in 8-bit
Londra, solo pubblicità con gatti in una stazione della metro
Londra, solo pubblicità con gatti in una stazione della metro
Catterbox, il collare che traduce il miagolio dei gatti
Catterbox, il collare che traduce il miagolio dei gatti